-2°

Cibus

Sfida fra vegani e tradizionalisti

Sfida fra vegani e tradizionalisti
Ricevi gratis le news
18

Sembrano tornati gli anni '70. Solo che allora si affrontavano rossi contro neri. E in ballo c'era un'ideologia. Adesso c'è una dieta. Così i paladini del tofu guardano in cagnesco chi osa sventolare un panetto di burro. Per una braciola di suino poi si possono scatenare scaramucce infinite. Insomma, estremamente grande è la confusione sotto il cielo del cibo. Ma non per questo è detto che la situazione sia eccellente.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniela

    10 Maggio @ 12.36

    Che ognuno rimanga della sua idea di dieta...per me W IL COTECHINO!

    Rispondi

  • bila

    10 Maggio @ 10.18

    Grazie alle parole di Indiana aumenterò il mio consumo di carne!

    Rispondi

    • Indiana

      10 Maggio @ 12.12

      Indiana

      Mi complimento per la sua empatica "umanità"! Pensi che fino a qualche annetto fa c'era ancora chi riteneva certi gruppi etnici o religiosi inferiori ad altri e ne era talmente convinto da esserne fiero! Così sono stati compiuti i più orribili genocidi della storia umana ( gli animali sono migliori e non si macchiano di certe nefandezze): genocidio dei Nativi Americani, Aborigeni Australiani, Maori, schiavitù di varie popolazioni, soprattutto africane......Aumenti pure il suo consumo di carne! E mi raccomando: non ascolti quel che dice un certo Veronesi!

      Rispondi

  • Francesco

    10 Maggio @ 09.26

    brundofrancesco@libero.it

    ad una bella fetta fetta di salame non so dire no.

    Rispondi

  • Indiana

    10 Maggio @ 09.08

    Indiana

    Ma poi tradizionalisti che???? I vegetariani/vegani sono sempre esistiti:tutti quelli della mia Religione,che tra l'altro é la più antica,non hanno mai toccato carne,i buddhisti nemmeno e così tantissime altre culture e popoli. Io avrei usato un altro termine che il Balestrazzi mi censurerebbe al volo,quindi ve lo lascio immaginare

    Rispondi

    • Daniela

      10 Maggio @ 12.35

      prima che esistessero TUTTE le religioni i primitivi da cui tutti noi deriviamo mangiavano carne...io credo che ognuno sia libero di fare le sue scelte in campo alimentare senza per questo essere dipinto come un diavolo in terra, nè essere insultato. E' giusto controllare che gli animali da macellazione vengano allevati bene, senza soffrire per gabbie ristrette, maltrattamenti o altro e garantire un'esistenza dignitosa fino alla macellazione.

      Rispondi

  • Indiana

    10 Maggio @ 09.05

    Indiana

    "L'uomo é ciò che mangia" affermava il filosofo Ludwig Feuerbach:quindi chi sceglie di mangiare cadaveri sappia che insieme ai loro corpi mangia anche la loro angoscia e sofferenza per essere vissuto rinchiusi in allevamenti intensivi,la loro paura e il terrore quando vengono uccisi. Ma come fate a sopportare tutto questo? Non vi rendete conto che la bistecca che avete nel piatto era un essere cosciente e senziente quanto voi? Non siete in grado di provare pietà e compassione per gli altri animali? E qualcuno se ne vanta pure! Ma non vi vergognate? La Terra non ha creato gli animali per gli uomini,che ricordo a tutti essere anch'esso un animale,un mammifero primate:gli animali sono venuti primate. L'uomo é l'ultimo,quello che sta distruggendo tutto il creato perché è uno schifoso egoista,talmente cretino che osa credersi superiore agli altri! Io imparo da chi è venuto prima di me! Oltretutto si può vivere benissimo senza morti nel piatto:io sono cresciuta alta,dicono bella,sana e forte

    Rispondi

    • Elena

      10 Maggio @ 11.20

      Secondo il suo ragionamento: L'uomo è quello che mangia. L'uomo è un animale alla pari di tutti gli altri. Quindi tutti gli animali sono quello che mangiano. Quindi anche il leone che mangia la gazzella (e con lei la sua angoscia e la sua paura nell'essere cacciata e sbranata) dovrebbe vergognarsi di se stesso e passare alla coltivazione intensiva di soia e cibarsi di tofu. Non si offenda, sto solo ironizzando, sono consapevole che uccidere una gazzella per sopravvivere è ben diverso dall'allevamento intensivo a scopo macellazione. Però ecco, magari vuol rivedere la logica dei suoi argomenti. Ah, io poi sono atea, quindi anche la deriva religiosa non mi tocca granché.

      Rispondi

      • Indiana

        10 Maggio @ 12.19

        Indiana

        La gazzella ha le stesse possibilità di salvarsi quante quelle che ha il leone di ucciderla e mangiare lui, la sua famiglia, quella di iene, avvoltoi, vermi.....La gazzella è libera, non nasce in un allevamento per poi essere uccisa: può scappare e salvarsi. Un povero cavallo no.Lei mi sembra intelligente e quindi capace di vedere le differenze tra il nostro corpo e quello di un predatore carnivoro vero. Senza scomodare leoni o lupi, basta guardare un normalissimo gatto o una faina: hanno denti acuminati ( noi no), artigli ( noi no), super vista, super olfatto e super udito ( noi no).....Noi non siamo nati per essere predatori. E soprattutto non abbiamo nessun diritto di privare altri animali della libertà e della dignità. I Natvivi Americani cacciavano, si, ma morivano o rimanevano feriti durante la caccia. E, soprattutto, non rinchiudevano nessuno e non sprecavano nemmeno un pelo di chi dovevano uccidere per sopravvivere. Le consiglio la lettura di Richard Ryder

        Rispondi

    • Antico

      10 Maggio @ 10.54

      Non so se i link a Youtube sono permessi ma non potevo non farlo... https://www.youtube.com/watch?v=4xvPmnehnyc&list=PLJdlkCUcS1LhUZx-W4MeFMcio63n1a6IO&index=3

      Rispondi

      • 10 Maggio @ 11.20

        REDAZIONE - Che non diventi un'abotudine... Ma come si fa a non fare eccezione per Crozza? :-)

        Rispondi

    • Enrico

      10 Maggio @ 10.24

      Tu non vuoi mangiare cadaveri? Scelta tua. Evita, però, queste risibili predicozze, che non interessano a nessuno. Tra l'altro, se non allevassimo animali per l'alimentazione, queste razze si estinguerebbero. Chi spenderebbe soldi, tanti, per allevare maiali o mucche? Tu sei per l'estinzione animale, mica per le favolette che racconti. A proposito; vergognati tue cerca di esser più tollerante verso chi ha gusti leciti e legittimi, diversi dai tuoi. Ok?

      Rispondi

      • Indiana

        10 Maggio @ 12.24

        Indiana

        Non diciamo inutili cavolate, per favore! Non mi dica che secondo lei serve l'uomo per far sopravvivere delle specie! Alcune le ha modificate per il proprio consumo, ma la Natura è perfeta ed ha creato ogni essere con specificità particolari per mantenere un equilibrio indispensabile. Equilibrio che l'uomo rompe. Si rende conto che lei non è l'unico essere a provare emozioni come amore, dolore, gioia, paura ecc., vero? E che chiunque sia " senziente" abbia diritto alla vita, alla libertà e alla dignità, diritti che dovrebbero essere riconosciuti universalmente da tutti.Mi auguro di si altrimenti mi risulterebbe più grave del previsto! Nessun animale è inferiore ad un altro: è solo differente. Uomini compresi. Se non capisce questo mi dispiace molto per lei

        Rispondi

      • 10 Maggio @ 11.09

        REDAZIONE - Lo scrivo qui ma vale per tutti i lettori: è così difficile confrontare le vostre idee senza aggredirvi o a volte insultarvi? Se sì, non si lamenti chi presto finirà nel cestino. Grazie

        Rispondi

        • Enrico

          10 Maggio @ 11.28

          Cestinate pure, non so che farci. Sopravviverò. Interessante che non si dica nulla su un intervento decisamente intollerante, in cui si esorta al sentimento della vergogna a chi non segue strampalate teorie alimentari, si esorta all'estinzioni di intere specie animali, si definisce l'umanità intera "cretina" e via discorrendo. I vegani son fatti di erba ed intolleranza (carenza di proteine?) ma sono alla moda, quindi pure l'insulto è ben accetto. Ma seguirò l'esempio di bila; aumenterò il consumo di carne, alla faccia di intolleranti, stregoni vari e filosofi della domenica mattina. Buona giornata.

          Rispondi

        • Indiana

          10 Maggio @ 12.32

          Indiana

          Intollerante io? Intanto io non sono vegana ma vegetariana ( c'è differenza sa) e consumo solo prodotti ( ovviamente non morti) che derivano dai miei animali, che sono trattati come la migliore nobiltà e per nulla sfruttati, ma viziati e coccolati, oppure di allevamenti in cui vedo lo stesso trattamento ( con un po' di sforzo si trovano ). Io non seguo nessuna moda, ho solo smesso di mangiare morti da quando avevo solo due anni ed avevo capito chi era la carne che mi mettevano nel piatto. Non c'è più stato verso di farmela mangiare. Eppure sono diventata un'atleta, una studiosa....e, guardi un po', molto raramente mi ammalo e non ho allergie di nessun tipo. A due anni ho porvato empatia e compassione, adesso provo anche rispetto e ammirazione per gli animali e soprattutto tantissimo amore. Cosa che temo sia carente nella sua vita,altrimenti proverebbe anche lei pietà e compassione per chi viene costretto a nascere, vivere prigioniero per poi essere ucciso. C'è altro di cui cibarsi!

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande