SALUTE

Pronto soccorso: 110 mila accessi nel 2015

Pronto soccorso:  oltre 110 mila accessi nel 2015
Ricevi gratis le news
0
 

Sono stati oltre 110 mila l'anno scorso gli accessi al pronto soccorso dell'Azienda ospedaliera-universitaria di Parma (inclusi quelli al pronto soccorso pediatrico dell'Ospedale dei bambini). Un numero in costante crescita negli anni, tanto da far dire a Gianfranco Cervellin, direttore del ps dell'ospedale Maggiore, che «il pronto soccorso è come Marilyn Monroe: una creatura vittima del proprio successo». Una struttura dove a volte si trovano risposte che non arrivano facilmente dal territorio, e che fornisce servizi di alta qualità.

Anche la medicina d'urgenza però, come tutta la sanità pubblica ospedaliera e territoriale, si trova a dover coniugare la «stretta» sulla spesa con il mantenimento degli alti standard qualitativi e numerici finora garantiti.

Sarà anche questo uno dei temi affrontati nel congresso nazionale AcEMC (Academy of emergency medicine and care) che quest'anno ha come tema «La medicina d'urgenza fra clinica e tecnologia. Back to basics?» e che si svolgerà domani e dopodomani all'Auditorium della Camera di commercio. «Un titolo - spiega Cervellin, presidente e organizzatore del congresso - che sottolinea il valore della costante innovazione svolta alla luce delle più recenti acquisizioni scientifiche e tecnologiche, e non disgiunta da solide basi cliniche, quali la valorizzazione dei parametri vitali e dei parametri “poveri”, e spesso trascurati, di laboratorio. Nel titolo c'è la roadmap del congresso: siamo alla ricerca, nell'ottica di una medicina sostenibile in questa difficile fase storica, di un equilibrio tra innovazione tecnologica, sempre molto costosa, e riconsiderazione in chiave moderna dei “fondamentali” della clinica».

L'Academy of emergency medicine and care, che con l'appuntamento parmigiano è al suo settimo congresso nazionale, è una società scientifica che si occupa di vari aspetti delle cure in urgenza. «A differenza di altre società scientifiche, nasce all'insegna dell'interdisciplinarietà e comprende, tra i suoi membri, oltre a medici d'urgenza, anche radiologi, chirurghi, cardiologi, tossicologi, psichiatri ed altri specialisti che si occupano a vario titolo di cure in urgenza - spiega Cervellin - Tutti i congressi di AcEMC prevedono la partecipazione di specialisti di varie branche che si confrontano in modo interdisciplinare con i medici d'urgenza. Credo che questa sia la nostra vera forza».

L'intervento che aprirà il congresso, tenuto da Rodolfo Sbrojavacca di Udine, noto per la profonda cultura medica unita a forte tensione innovativa, sarà focalizzato, dice Cervellin, «sulla rivisitazione critica di sintomi e parametri vitali, oggi spesso trascurati, soprattutto dai medici più giovani che preferiscono affidarsi alla tecnologia».

Uno dei fili conduttori del congresso sarà l'appropriatezza diagnostica, terapeutica e delle scelte.

«Quello dell'appropriatezza è uno dei punti cruciali della medicina moderna, che non risulta più sostenibile se le scelte cliniche non sono selezionate accuratamente in base alle effettive necessità del paziente», fa notare Cervellin.

Una tavola rotonda verterà su un tema di grande attualità, quello dell'ospedale per l'insegnamento. «Ormai è chiaro che l'insegnamento non può più essere appannaggio esclusivo dell'università, e da anni sono in embrione disegni di legge per definire una rete (con relative funzioni e pertinenze) di ospedali qualificati per l'insegnamento. Il riferimento, naturalmente, sono le materie cliniche degli ultimi anni e soprattutto le scuole di specializzazione» dice Cervellin.

Tanti altri saranno i temi trattati nell'intensa due-giorni che vedrà alternarsi 53 fra relatori e moderatori impegnati in una quarantina di interventi. Si parlerà, ad esempio, della terapia del dolore, della necessità di trovare il giusto equilibrio tra cure ospedaliere e territoriale (sessione alla quale parteciperà l'assessore regionale alla sanità Sergio Venturi). Una sessione sarà dedicata alle scelte appropriate dei monitoraggi e dei percorsi clinici: una modalità assistenziale relativamente economica, ma ad altissima resa clinica, sostengono gli esperti di medicina d'urgenza. Nella sessione dedicata alla tossicologia d'urgenza si parlerà anche di nuove sostanze tossiche e di avvelenamenti da sostanze poco conosciute.

Fortemente «tecnologica» invece, fa notare Cervellin, la sessione dedicata ai biomarcatori. «Sono così definite le molecole, in genere proteine, dosabili nel sangue e che indicano la presenza o gli effetti di una malattia. Qualche decennio fa i primi biomarcatori sono stati valutati in ambito oncologico, ma negli ultimi anni importanti biomarcatori relativi a gravi patologie tempo-dipendenti (di pertinenza della medicina d'urgenza) sono stati valutati e validati: basti pensare alla troponina, proteina del cuore rilasciata in circolo quando è in atto una sofferenza delle cellule muscolari del cuore, che oggi è riconosciuta a livello mondiale come pietra miliare della diagnostica dell'infarto. Ma, mentre la troponina è un biomarcatore consolidato e di indiscussa utilità, altri ne stanno emergendo con importantissime implicazioni cliniche. Qualche esempio: la procalcitonina nella polmonite e nella sepsi, i peptidi natriuretici nello scompenso cardiaco, la NGAL, nuovo marcatore nell'insufficienza renale acuta», spiega il direttore del pronto soccorso.

L'appuntamento è preceduto, oggi, da un programma pre-congressuale mirato anche agli infermieri. Tante le occasioni di approfondimento: si parla di emodinamica, ecografia infermieristica, sincope.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS