12°

Allarme

Val d'Enza, l'avanzata dei lupi

Val d'Enza, l'avanzata dei lupi
Ricevi gratis le news
10

E' allarme lupi in val d'Enza. Un cane da caccia legato a una catena accanto a una casa di Vetto è stato sbranato durante la notte.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cecilia

    19 Maggio @ 21.49

    Fanno parte della natura e della vita e sono splendidi animali.Vado da sempre in montagna e solo una volta,molti anni orsono,ho avuto la fortuna di avvistarne uno.

    Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    19 Maggio @ 11.29

    frottole, non si tratta di lupi. I lupi quando aggrediscono un cane lo mangiano e lasciano la testa integra. Guarda un po', in questo caso è sparita proprio la testa.I lupi quando vedono un uomo scappano a "zampe levate" e certo non si mettono a digrignare i denti. E' evidente che in entrambi i casi si trattava di cani, magari inselvatichiti, presenza costante in quelle zone. Meraviglia poi che l'adorato cane di questo signore che ha fatto la segnalazione fosse tenuto alla catena, quando una norma regionale ne vieta l'uso. Quando si adorano i cani si tengono vicini e non si isolano in un cortile perdipiù legati. I cani sono animali sociali che per loro natura(come i lupi) devono vivere in branco. Che per i nostri cani è la famiglia.

    Rispondi

    • Stefano

      19 Maggio @ 14.14

      reinard.alfa@gmail.com

      A parte il fatto che l'istinto dei cani e dei lupi è il medesimo vorrei fare notare che entrambi si nutrono prima delle parti molli, COME DA FOTO. Nella foto si evidenzia un bel cosciotto mangiato, e lei da Dottore fa una perizia su un reperto come quello? Sono centinaia e centinaia i lupi certificati dalla forestale e dalle varie associazioni, solo lei però insiste sui cani selvatici e nonostante le mie precedenti richieste non ha mai fornito documentazione sulla loro esistenza. è altresì accertato che i lupi digrignano i denti , certo la mia personale testimonianza non fa testo, ma è un fatto. Le consiglio di lasciare ogni tanto da parte i libri scritti da persone che non hanno mai lasciato la città e di farsi un giro sui monti , specialmente di notte . La natura vista dal vivo può essere sorprendente.

      Rispondi

      • giorgio mezzatesta

        19 Maggio @ 15.53

        le potrei consigliare la lettura di un buon libro "La luna è dei lupi" di Giuseppe Festa. Lo presento il 27 maggio alle ore 20,30 al museo Guatelli di Ozzano. Anzi la invito a partecipare così da poter discutere liberamente sui lupi e sulla loro utilità in natura.

        Rispondi

      • giorgio mezzatesta

        19 Maggio @ 15.49

        So bene che i lupi si cibano prima delle parti molli, intendendo per parti molli gli organi della cavità toracica e addominale, esclusi gli intestini e lo stomaco, per poi passare ai quarti posteriori, alle spalle, al collo al torace e solo alla fine alle ossa della spina dorsale e del cranio. Ecco perchè mi risulta difficilino pensare che abbiano lasciato sul posto una zampa in parte coi suoi muscoli per portarsi via il cranio....So benissimo che in Emilia sono stati censiti 200 lupi e 2000 in tutta Italia, mica ho detto che non ci sono. Ho solo chiarito che dare sempre la colpa ai lupi appena muore un cane è poco credibile. So anche che i lupi digrignano i denti(come i cani) ma non verso l'uomo. Di noi hanno un sacrosanto terrore e scappano sempre. E' come se lei andando in Africa , trovandosi a tu per tu con un leone, cercasse di spaventalo facendogli le boccacce...Le consiglio pertanto, oltre che girare per i monti, di leggere qualche buon libro sull'argomento.

        Rispondi

        • Stefano

          19 Maggio @ 19.24

          reinard.alfa@gmail.com

          Manca un riscontro sui cani selvatici in provincia di parma visto che ne parla sempre. Quanti sono? Probabilmente sono un visionario visto che mi è sembrato di trovarmi faccia a faccia con due lupi ai salti del diavolo e probabilmente mi sono sognato di averli visti digrignare i denti prima che fuggissero. La loro paura nei confronti dell'uomo è atavica e paragonabile alla paura che hanno i leoni dei Masai. Dopo centinaia di anni di caccia al leone e al lupo temono il predatore uomo. Solo che il lupo sono decine e decine di anni che non viene cacciato, quanto ci metterà a rendersi conto che è più facile mangiare un cercatore di funghi piuttosto che un capriolo? Grazie per l'invito ma è troppo di parte e non obbiettivo per partecipare alla presentazione di un suo libro, sicuramente farà molto successo tra quelli che gli animali li hanno visti solo nei documentari .

          Rispondi

        • giorgio mezzatesta

          19 Maggio @ 20.16

          il libro non è mio, lo presento.Guardi, se lei è convinto che i lupi possano attaccare l'uomo, non capisco proprio perchè boscaioli, stradini,fungaioli e pastori non vadano in giro armati. Incoscienti? Guardi, quando vado a funghi cerco di far rumore, non perchè ho paura che un lupaccio cattivo mi assalga, ma per il timore che qualche distratto seguace di Diana mi scambi per un cinghiale. Sa con tutte quelle decine e decine di morti e centinaia di feriti, non si sa mai.....

          Rispondi

        • Stefano

          19 Maggio @ 21.46

          reinard.alfa@gmail.com

          Rilegga, non ho detto questo.

          Rispondi

  • Indiana

    19 Maggio @ 10.28

    Indiana

    Intanto é proibito tenere i cani alla catena essendo crudeltà contro animali e punito dalla legge,e poi i suoi aguzzini umani non hanno davvero sentito niente? I lupi scappano davanti a rumori forti,grida,spari in aria. Anche dove abito io ci sono,ma chi ha cercato di rubarmi animali aveva due gambe e una tenaglia aprire le reti! Nessun lupo ha mai tentato di entrare e quando li incontro nei boschi si limitano a guardarmi. Basta con questo allarmismo contro questo nobilissimo animale:se amate i vostri amici imparate a proteggerli,non a mollarli fuori imprigionati da catene!

    Rispondi

  • jumbler

    19 Maggio @ 10.04

    Purtroppo la vera notizia è che dopo oltre 3 anni dall'entrata in vigore della legge, ancora ci sono ancora in giro bestie che tengono i propri cani legati alla catena. Spero che il "padrone" venga ritenuto pienamente responsabile di quel che è successo e duramente sanzionato.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS