15°

29°

Trasporti

Bus ridotti a Gaione, la rabbia degli abitanti

Bus ridotti a Gaione, la rabbia degli abitanti
Ricevi gratis le news
6

Come ogni estate a Gaione le corse dei bus sono state drasticamente ridotte. Tra gli abitanti, perciò, è scoppiata la protesta. Di pari passo, sono state fatte delle richieste al Comune per rendere meno problematica la situazione.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    13 Giugno @ 14.35

    Il riassetto delle linee annunciato nei mesi scorsi si è dimostrato in realtà l'occasione per ridurre sensibilmente i servizi su di alcune linee durante la fase estiva (periodo luglio-agosto). Sebbene una razionalizzazione dei servizi possa essere quasi doverosa nei periodi di minor utilizzo da parte dell'utenza, di fatto in questa circostanza si è colta l'occasione per ridurre con il c.d. orario estivo i passaggi di due linee particolarmente importanti sull'asse nord-sud, la 7 e la 21 che hanno visto una riduzione sensibile del servizio (-25% ca.) dato che con il 1° di luglio le frequenze passeranno da 15 a 20 minuti su entrambe. Tali linee, che oltretutto servono l'Università Sud (realtà in cui gli esami se non erro si svolgono sino a metà luglio), trasportano mediamente il 14,6% degli utenti quotidiani del servizio urbano in quanto gli utenti medi sono 8.500 sulla 7 e 6.195 sulla 21 (dati Pums riferibili al 2012, rispetto i vecchi tracciati). Tale riassetto poi non è riuscito al meglio se si considera che un pieno cadenzamento dei passaggi sussiste solo dall'Università Sud (ogni 10') mentre dalla Stazione FS le frequenze risultano irregolari. Ulteriori problematiche poi dovute alla riduzione delle frequenze della linea 21 possono esservi per quanto riguarda il Q.re di Via Toscana dove di fatto i passaggi vengono ulteriormente ridotti e dove un infelice posizionamento delle fermate su Via Mantova rende poco agevole l'utilizzo delle corse dirette in Via Scola o a Sorbolo che fermano solamente passata la Tangenziale c/o la Sede della Gazzetta. I tagli sulle linee suburbane sono un argomento a sé sopratutto quando riguardano collegamenti intercomunali, che se non ricordo male sono determinati in base a finanziamenti da parte dei Comuni serviti. Nel complesso, a modesto avviso dello scrivente, non viene data la dovuta attenzione ad un comparto importante come quello concernente la mobilità pubblica, il quale andrebbe strutturato meglio sia sotto il profilo infrastrutturale che di gestione del servizio. Solo a titolo esemplificativo si può considerare come sia imbarazzante che in una città di 190.000 ab. non vi sia un servizio notturno di base almeno sino alle 24 che serva aree importanti come la stazione, gli ospedali, e così via dicendo. Il discorso è troppo complesso per essere esaurito esaustivamente in poche battute sul forum della Gazzetta di Parma. La condizione di Gaione è indicativa di come vengano servite certe zone periferiche, il che è tutto dire.

    Rispondi

  • Maurizio

    13 Giugno @ 14.11

    Una delle persone che si lamentano, tra l’altro vicine al movimento di Ghiretti, perché non si lamentavano quando erano tra i banchi di maggioranza in consiglio comunale? La stessa situazione, allora ed oggi, allora andava bene, oggi no, piove, governo ladro!

    Rispondi

  • Francesco

    13 Giugno @ 12.33

    brundofrancesco@libero.it

    La TEP non funziona e tutti lo sanno e nessuno fa nulla per cambiare. Vogliono solo far usare il servizio pubblico senza far usare l'auto e come si fa ad usare il bus se non passa ? Che cambino testa quelli della TEP.

    Rispondi

    • SUPREMO

      13 Giugno @ 14.57

      @francesco, non c'entrano quelli della TEP. Chi decide è l'amministrazione comunale. Loro hanno deciso di staccare dividendi anziché investire in BUS nuovi e servizi ai cittadini. Questa giunta ha nominato un tale RUBINI in TEP per dare un servizio migliorativo ai cittadini. La soppressione delle corse è forse migliorativa ? Azienda di servizio pubblico utilizzata per fare cassa.

      Rispondi

  • Bastet

    13 Giugno @ 11.59

    stessa sorte a chi abita a Noceto. e poi dicono di usare i mezzi pubblici? ma neanche morta. Anche perché ho provato.....ma è assurdo,anzi impossibile per chi vive in centro. Partivo da via garibaldi per portare il bimbo alla materna ,q.re montanara circa. Poi dovevo ritornare sotto casa mia per prendere l'autobus per noceto (che PASSA 1 VOLTA ALL'ORA) ....SE PERVEVO QUELLO CIAO! ....per fortuna l'elettrauto fece in fretta. ESPERIENZA DA DIMENTICARE! CHE SCHIFO!!!

    Rispondi

  • ANONIMUS

    13 Giugno @ 07.23

    É la stessa situazione per chi abita a felino e sala baganza! Alla tep non prendono gli autobus...se no si accorgerebbero in che situazione bisogna viaggiare quando si arriva da fuori! Mi sono sempre chiesto perché d estate dimezzano le corse ma il biglietto costa uguale?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

2commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

18commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti