10°

20°

germania

Si fa esplodere all'ingresso di un concerto: un morto e 11 feriti

Esplosione ad Ansback, un morto e 11 feriti
Ricevi gratis le news
1

Era un rifugiato siriano che aveva tentato più volte il suicidio e a cui era stato rifiutato l'asilo politico in Germania un anno fa l’autore dell’attentato esplosivo ad Ansback, all’ingresso del luogo dove si teneva un concerto con 2.500 spettatori. L’uomo è morto, ferito dal suo stesso ordigno che ha inferto lesioni anche gravi ad una decina di persone nella cittadina a 40 chilometri da Norimberga. E il ministro dell’Interno della Baviera non esclude la matrice islamica dell’attentato, anche se le indagini sono in corso.
Dopo la strage di Monaco e l’aggressione a colpi di machete che ha provocato un morto e due feriti a Reitlingen da parte di un altro rifugiato siriano, la bomba di Ansbach chiude un weekend da incubo per la Baviera.
L’attentatore, ha spiegato il ministro Joachim Herrmann, intendeva colpire per «fermare» il festival musicale a cui partecipavano 2.500 persone. Tuttavia l’uomo, che è morto, non è riuscito a fare esplodere il suo ordigno dove voleva. L'esplosione ha creato una voragine. Non si capisce chi abbia dato l’esplosivo al siriano. Sono in corso rilievi per capirne l'origine. E’ stato trovato il cellulare dell’attentatore: sono in corso ricerche per capire chi il siriano abbia contattato usandolo.
L’attentatore di Ansbach era un rifugiato siriano di 27 anni. Aveva presentato richiesta di asilo in Germania, che un anno fa era stata respinta, non si sa ancora perchè: da allora aveva vissuto comunque in Germania, ad Ansbach. Aveva tentato il suicidio due volte ed era stato anche ricoverato in un ospedale psichiatrico. Non è ancora chiaro se l’uomo ieri abbia agito con un intento suicida o voleva uccidere. Questo dovrà essere chiarito dalle indagini.
La vicenda apre la ferita dei rifugiati, tema già caldo in Germania dalle porte aperte verso i migranti (ce ne sono un milione circa) e diventato rovente nell’ultimo weekend visto che entrambi rifugiati ed entrambi siriani sono stati i protagonisti delle ultime violenze in una Baviera che ora reclama un giro di vite. Herrmann si dice «scioccato» per il fatto che «si abusi della protezione garantita ai richiedenti asilo». «E' un oltraggio che questo avvenga. Bisogna fare qualcosa perchè non si continui con questo andazzo», sostiene, evidenziando che ''chi cerca protezione in Germania deve avere rispetto totale per le leggi tedesche e per il popolo tedesco».

«E' molto probabile, secondo la opinione personale, sfortunatamente, che questo sia stato in realtà un attacco suicida di matrice islamica": lo ha detto all’agenzia stampa tedesca Dpa il ministro dell’Interno bavarese Joachim Herrmann riferendosi all’attentato di Ansbach. In precedenza Herrmann aveva detto di non poter «escludere» la matrice di terrorismo islamico per l’attacco.

Alla domanda se l’attentatore possa essere in qualche modo collegato all’Isis, Hermann ha detto che «non è comunque da escludere», anche se al momento non ci sono indizi concreti che rimandino al cosiddetto Stato islamico. «Il chiaro obiettivo di uccidere più persone perlomeno rimanda a una matrice islamica», ha aggiunto il ministro bavarese.

La polizia ha costituito una commissione speciale con oltre 30 investigatori che guiderà le indagini sull'attentato di Ansbach. Lo ha reso noto il presidio di polizia della Franconia centrale questa mattina. Le indagini sono partite dalla raccolta di elementi probanti sul luogo dell’esplosione e da una perquisizione nel luogo dove abitava il profugo siriano. La polizia ha chiesto ai cittadini presenti al concerto di inviare foto e filmati registrati durante la serata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jeffroy

    25 Luglio @ 10.37

    tutti squilibrati, delusi, incazzati per non aver ottenuto lo status di rifugiato o per essere in occidente dove esistono altri usi e costumi; o forse perchè non si sentono abbastanza coccolati e i loro capricci non sono sempre esauditi. rimane che chi paga è sempre la popolazione e mai il politico vero responsabile di questa devastazione. in più tutte le manipolazioni sull'opinione pubblica che viene ostacolata nel percepire la verità.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro