20°

34°

EDITORIALE

La grande bellezza antidoto alla paura

Editoriale - La grande bellezza antidoto alla paura

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
1
 

E' stato un mese di luglio tremendo. Attentati, morte, paura. Ho anch'io un figlio in giro per l'Europa e ben capisco le apprensioni, i timori di molti genitori. Che non sono poi solo i timori per quello che può succedere in questa strana guerra: più in generale, ci chiediamo quale mondo abbiamo preparato a chi verrà dopo di noi.

Eppure credo che dobbiamo anche chiederci se la realtà è solo (sottolineo il solo) quella che i media stanno raccontando. Personalmente penso di no, e ho trovato conferma in due spunti formidabili sulla prima pagina della Gazzetta di ieri.

Il primo è l'editoriale di Vittorio Testa, intitolato «Quanti orrori in diretta, meglio staccare la spina». Testa fa l'elenco delle brutture in cui si imbatte chiunque sfogli un quotidiano o accenda la tv, e ha ragione quando dice - con una battuta feroce e geniale - che se sentiamo del suicidio di un assassino pensiamo «finalmente una buona notizia». Così è purtroppo il mondo. O meglio, così è il mondo che viene raccontato, come fa capire Testa.

Ma così è anche il mondo reale? Credo che il seguito ideale all'editoriale di Testa sia stato ieri, sulla nostra prima pagina, il corsivo di Egidio Bandini, il quale racconta quel che prova la mattina presto passeggiando in riva al Po: «... e sentir cantare gli usignoli e le gazze, veder nuotare accanto ai ghiaioni una famiglia di cigni, veder passare al volo gabbiani e garzette e, così, guardare il cielo che, come quasi sempre succede alla Bassa, di mattino è nuvoloso per aprirsi poi non appena il sole si faccia alto». Egidio Bandini sul Po ci è nato, e quello spettacolo lo vede tutti i giorni. Però ha conservato la capacità di stupirsi, di riconoscere il miracolo in cui siamo immersi, di non darlo per scontato.

Credo che la grande alternativa che ci pone questo tempo difficile sia proprio questa: anestetizzare il cuore, oppure riconoscere l'esistenza - vorrei dire l'evidenza - di una positività. Mi ha colpito moltissimo anche un altro editoriale, scritto da Giorgio Vittadini su ilsussidiario.net e intitolato «L'orrore di Nizza e l'imprevisto della bellezza». Vittadini ricorda il personaggio pirandelliano di Ciàula, un ragazzo che viveva portando su e giù lo zolfo da sottoterra: «Era considerato da tutti una bestia senza coscienza, senza passato, presente e futuro». Ma «una notte, volgendo lo sguardo in alto, si stupisce della luna, si accorge che quella bellezza è per lui». Scrive Pirandello: «E Ciàula si mise a piangere, senza saperlo, senza vederlo, dal gran conforto, dalla grande bellezza che sentiva, nell'averla scoperta (...) non aveva più paura, né si sentiva più stanco, nella notte ora piena del suo stupore».

Di fronte all'orrore che ci invade ogni giorno possiamo restare sopraffatti, come paralizzati, incapaci di reagire, magari drogati di distrazioni, facendo finta che non sia successo nulla per il solo fatto che non è (ancora) successo a noi. Oppure possiamo fare come Ciàula, riconoscere che c'è una bellezza che è stata fatta per noi, e non avere più paura. È una bellezza che non è riconoscibile solo nelle meraviglie della natura, ma anche nei nostri simili, direi nella stragrande maggioranza dei nostri simili. Lo so che è difficile crederci in momenti come questi: ma l'osservazione della realtà - di tutta la realtà - ci consegna una speranza.

michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fausto

    31 Luglio @ 22.18

    Buonasera Direttore, condivido appieno la sua analisi, credo che ognuno di noi abbia il dovere per se e per i suoi (anche noi abbiamo tre figli che capita siano in giro per il mondo e, quando non ci sono loro ci sono amici, altri famigliari, in ogni caso altri, magari sconosciuti, che sono comunque parte di noi!) di guardare avanti. Poi credo che di notizie positive ce ne siano molte (direi incommensurabilmente) di più, ma si sa, fa più rumore un albero che cade che tanti alberi che nascono. Ognuno di noi però credo che abbia anche la responsabilità di farsi parte attiva a trasmettere questi messaggi positivi. Credo che si potrebbe fare una Gazzatta di Parma di sole notizie positive e penso che il contributo sarebbe incredibile: so bene che è un'utopia, ma pensare e sognare le utopie può aiutare a migliorare la vita. Sono consapevole che non accadrà, però se avessi la bacchetta magica e potessi vedere sulla Gazzetta ogni mattina una rubrica a Sua firma che elenca almeno tre motivi per cui Lei si rallegra ogni mattina che il cielo ci manda, le posso garantire che avrebbe un abbonato in più. Per correttezza devo dire che non è farina del mio sacco, infatti questa riflessione mattutina da fare ogni giorno prima di iniziare la giornata mi è stata suggerita ad un corso di formazione professionale (al cisita, non presso lo studio un santone). Confesso che mi fa bene e così so che è anche per i miei colleghi. Se avessi la bacchetta magica metterei questa rubrica ogni giorno come prima 'notizia' della Gazzetta di Parma ed esorterei i lettori a fare lo stesso ogni giorno, pregandoli cioè di pensare almeno tre motivi per cui oggi si rallegrano. E' poco e di sicuro non potrà essere un rimedio miracoloso, ma se uno apre la giornata pensando positivo e ringraziando il cielo è più probabile che si faccia a sua volta portatore di spirito positivo, che come sappiamo ne abbiamo tanto bisogno. Ognuno di noi, se riesce a ritagliarsi un momento e ad alzare la testa, da qualche parte vedrà come Ciàula la propria Luna, anzi.. anzi potrà vedere anche il Sole e probabilmente anche qualche Stella. Poi negli articoli successivi ahimè ci saranno cronache di nuvole, temporali, fulmini terremoti e tante cose negative, ma se riusciamo a leggerli già ben consapevoli che comunque la Luna, il Sole e le Stelle sono delle grandi bellezze e che ognuno di noi ha tante altre grandi bellezze, allora la giornata per noi e per i nostri cari (in pratica tutti) sarà migliore. Grazie mille.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

1commento

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

6commenti

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

incidente

Caduta in moto: paura per marito e moglie a Viazzano

2commenti

storia

Quei benzinai di una volta... Foto

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti