Langhirano

Incontro ravvicinato con due lupi

Incontro ravvicinato con due lupi
Ricevi gratis le news
15

Una coppia di lupi vista e fotografata (col telefonino) nella frazione di Case Belli di Langhirano

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vale

    22 Agosto @ 23.35

    Sono arrivati da soli???? Bello credere alle favole... anche i tifosi della Juve, ai tempi,dicevano che non rubava...

    Rispondi

    • atipofachiro

      23 Agosto @ 09.47

      Vale, purtroppo se non si hanno competenze specifiche si può credere a qualsiasi balla che circola in paese. La verità è che il lupo negli ultimi 30 anni ha conquistato nuovi territori arrivando fino ai nostri monti ritrovando (per fortuna) le condizioni per vivere e riprodursi. Un branco di lupi necessita di almeno 100-120 km2 di territorio per sopravvivere e questa è una delle ragioni che inducono molti a pensare che i lupi siano numerosi, in realtà semplicemente si spostano moltissimo. Considera per esempio che nel comprensorio del Monte Caio i lupi censiti sono solo 2.

      Rispondi

    • 23 Agosto @ 09.36

      I lupi si spostano anche senza l'aiuto di qualcuno.

      Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    22 Agosto @ 08.13

    una volta per tutte: i lupi non sono stati reintrodotti ma sono arrivati dalle nostre parti DA SOLI. Diversamente dovremmo credere, come qualcuno ahimé crede, che siano stati lanciati col paracadute da fantomatici elicotteri. Un po' come per le vipere, lanciate dagli elicotteri LIPU munite di paracadute(sic!) Anche la nonna di cappuccetto rosso non è stata mangiata dal lupo che si è travestito da lei.Sono tutte e tre delle favole buone solo per bambini. I lupi sono circa 200 in tutta la nostra regione. 200, non 2000 o 200.000! Sono utili perché fanno calare il numero dei caprioli e dei cinghiali che realmente creano problemi in quanto troppi. Però, purtroppo sono competitori nella pratica venatoria ed è per questo che danno tanto fastidio a quei pochi che, lamentandosi, sperano che vengano prese decisioni mirate a consentirne la caccia. Una tristezza, accompagnata da ignoranza che nel 2016 lascia interdetti.p.s. non hanno mai attaccato l'uomo. Chi ha paura del lupo si guardi dalle pallottole vaganti che ogni anno mietono tante vittime e tanti feriti. Questo si che è un vero problema da affrontare! Ma , ahimè, i voti sono i voti, e si tace e si continuerà a tacere su questa carneficina!!!

    Rispondi

    • marco850

      22 Agosto @ 22.33

      francamente il fatto di avere i lupi nel campo di fianco a casa non credo faccia piacere a nessuno... chiaro che se uno abita in città fa bene presto a dire che il lupo non sia un problema: lo zaino sulle spalle degli altri è sempre leggero! E comunque mi pare di ricordare che per anni si è parlato di reintroduzione dei lupi nel nostro appennino.

      Rispondi

      • atipofachiro

        23 Agosto @ 08.35

        Caro Marco, il fatto che si parlasse di reintroduzione del lupo non significa che fosse vero. Purtroppo le chiacchiere da osteria sono molto diffuse e come sai ad ogni passaggio la notizia viene gonfiata o modificata. Per quanto ne so io l'unico animale reintrodotto sull'appenino è stata la marmotta (nei primi del 900) Io che vivo in città ma frequento le nostre montagne ho avuto effettivamente un incontro molto ravvicinato (per puro caso) con un lupo ma ti assicuro che il povero si è trovato di fronte un essere a 2 zampe e senza pelliccia ed è scappato a gambe (4 in questo caso) levate. Il lupo ci teme molto di più di quanto si creda.

        Rispondi

    • fortunato

      22 Agosto @ 18.21

      proprio cosi, stiamo attenti più al cacciatore che fa danni, altro che il lupo. E poi basta odio per questo meraviglioso animale, lasciamolo vivere in pace.

      Rispondi

    • marco

      22 Agosto @ 13.53

      In effetti qualche settimana fa sul sito della gazzetta era apparsa la notizia di un uomo attaccato da un lupo nella nostra provincia. Notizia che però è completamente sparita anche dall'archivio, forse perché ben presto si è rivelata una bufala.

      Rispondi

      • 22 Agosto @ 15.54

        La notizia è sempre stata presente in archivio, bastava cercarla: http://www.gazzettadiparma.it/news/news/370201/allevatore-aggredito-da-un-lupo.html

        Rispondi

        • marco

          23 Agosto @ 14.25

          L'avevo cercata, evidentemente non abbastanza bene, ma resto del parere che fosse una bufala.

          Rispondi

        • atipofachiro

          22 Agosto @ 16.19

          La notizia era comunque una bufala e nessuna verifica è stata fatta dai giornalisti d'assalto della gazza. Ci si limita come al solito a prendere per buone le informazioni elaborate ad arte da personaggi ambigui che hanno come obiettivo quello di alimentare l'odio e la paura verso il lupo. Che per altro è statisticamente meno pericoloso delle vespe (allora uccidiamo tutte le vespe)

          Rispondi

        • 22 Agosto @ 16.22

          Prendiamo atto che lei pensa che la notizia sia una bufala. E anche delle altre opinioni da lei espresse.

          Rispondi

        • atipofachiro

          22 Agosto @ 17.54

          Vorrei sapere se in quell'occasione era stato effettivamente verificato se ad attaccare era stati due lupi o due cani randagi, se erano stati fatti seri rilievi e se il denunciante il fatto aveva portato prove tangibili e concrete per avvalorare la sua tesi. O si è limitato solo a mostrare la foto del suo cane a terra? Senza prove una semplice testimonianza non è da considerarsi notizia in più un cane bianco appena uscito da un combattimento con un altro cane o lupo avrebbe avuto tracce dello stesso sul pelo, non credete? (nella foto il pelo del cane era bianco candido) Bisogna fare attenzione a credere a tutte queste denunce si corre il rischio di prendere fischi per fiaschi

          Rispondi

        • 22 Agosto @ 18.20

          Prendiamo atto che secondo lei la testimonianza di una persona non è una notizia.

          Rispondi

    • Vercingetorige

      22 Agosto @ 12.04

      Egregio dottor Mezzatesta, quel che ho da dirle probabilmente ha poco a che vedere coi lupi. Ho già detto che mi piacciono il tiro al bersaglio ed il tiro al piattello, ma, in vita mia, non ho mai sparato ad un animale , e non ho intenzione di cominciare adesso , tuttavia mi consenta di dirle che, una volta, in tempi andati, i sostenitori dell' ecologia, così come quelli del femminismo, i vegetariani, e così via, erano persone che andavano, per così dire, "controcorrente", ma oggi tutto questo è venuto di moda, e va col vento in poppa, per cui, attualmente, si guadagnano molti più voti con gli ecologisti e con gli animalisti che coi cacciatori.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

6commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

26commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS