-3°

OSPEDALE

Dimessa, muore 13 giorni dopo: 4 medici indagati

Dimessa, muore 13 giorni dopo: 4 medici indagati
Ricevi gratis le news
6

Un malore l'ha uccisa il 16 agosto, tredici giorni dopo essere stata dimessa dall'ospedale. Mihaela Cristina Dinu, 37 anni, romena, si era presentata in Pronto soccorso con dolori al petto, senso di nausea e vertigini ed era stata trattenuta per 48 ore. La procura ha aperto un'inchiesta: 4 medici indagati per omicidio colposo.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    24 Agosto @ 16.44

    Lungi da me l'intenzione di fomentare recriminazioni fra Medici! Per carità! Ho già detto e ripeto che non si può esprimere un'opinione seria sul caso senza conoscerne i dettagli, ma, tra le diverse perplessità che possono sorgere, c'è anche una domanda: la donna è morta tredici giorni dopo essere stata in Ospedale, non dopo un'ora. Allora, in questi tredici giorni, cos'ha fatto, soprattutto considerando che si dice continuasse a star male? Non ha interpellato nessuno? Non è che, gli ammalati, debba curarli tutti, sempre e soltanto l' Ospedale! Se guardate il verbale di dimissione dal Pronto Soccorso, potrete vedere che è indirizzato "al Medico Curante". E' vero che, il Medico Curante, non ha gli strumenti dell'Ospedale, ma, molte volte, può avere lui stesso idee validissime, e succede che Medici di Medicina Generale, non convinti di quanto l'Ospedale ha detto alla dimissione di un loro paziente, soprattutto quando la situazione non migliora, ce lo mandino di nuovo.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Agosto @ 12.34

    Impossibile esprimere un'opinione seria sul caso senza conoscerne i dettagli. Comunque, per fare un ragionamento in linea di massima, certamente la continua riduzione dei posti-letto, le continue pressioni sui medici di Pronto Soccorso perché ricoverino il meno possibile, le continue pressioni sui medici di Reparto perché dimettano nel più breve tempo possibile, non aiutano ad evitare il rischio di dimissioni intempestive. Ma, chi lancia il sasso, nasconde la mano...

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    24 Agosto @ 10.17

    la rivolta di atlante

    LA MANCANZA DI TRASPARENZA NELLA SANITÀ È PARI ALL'ACCANIMENTO ASSICURATIVO DEI MALATI E CONGIUNTI IN PERENNE RICERCA DI UN RIMBORSO SPESSO IMMERITATO CHE MACCHIA IL CURRICULUM DI UN PROFESSIONISTA CHE NON PUÒ ESSERE UN DIO CHE SCONFIGGE SEMPRE LA MORTE O LA MALATTIA.

    Rispondi

  • Ilaria

    24 Agosto @ 08.10

    In quel pronto soccorso qualche tempo fa fui trattata da cani, non scendo nei particolari..... dall'infermiera e a seguito dal medico responsabile che copriva il grave errore dell'infermiera..... dopo aver fatto denuncia all'URP, la lunga attesa di una risposta mi ha portata alla consapevolezza che in quel settore bisogna morire per far mettere in discussione la professionalità la conoscenza e la capacità di chi vi opera.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      24 Agosto @ 17.03

      L'URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) non è la Questura e non riceve "denunce". Riceve segnalazioni, lamentele e suggerimenti. Quando riceve una lamentela, la trasmette, per iscritto , al Direttore del Reparto interessato, il quale, a sua volta, chiede spiegazioni a Medici ed Infermieri coinvolti,i quali gli rispondono per iscritto, e il Direttore, a sua volta, scrive la sua risposta all'URP, che, quindi, non può dare risposta all'utente in ventiquattr'ore. Purtroppo, può capitare di incontrare persone maleducate tra il Personale del Pronto Soccorso, come altrove, ma bisognerebbe sapere quanti maleducati si trovano a dover sopportare Medici ed Infermieri del Pronto Soccorso.

      Rispondi

    • Vercingetorige

      24 Agosto @ 12.26

      IL PRONTO SOCCORSO DELL' OSPEDALE MAGGIORE DI PARMA E' TRA I MIGLIORI D' ITALIA! Se non ci credete provate ad andare a vedere altrove. Questo, naturalmente, non significa che non siano possibili gli errori, ma gli errori, purtroppo, possono farli tutti i Medici del mondo, e tutti gli Ospedali del mondo. Possono farli e li fanno. In Italia, e a Parma, non sono più che altrove. La "professionalità", la "conoscenza" ( ? ) e la "capacità" di chi vi opera vanno valutate da chi ha la competenza per farlo.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento