10°

22°

OSPEDALE

Dimessa, muore 13 giorni dopo: 4 medici indagati

Dimessa, muore 13 giorni dopo: 4 medici indagati
Ricevi gratis le news
6

Un malore l'ha uccisa il 16 agosto, tredici giorni dopo essere stata dimessa dall'ospedale. Mihaela Cristina Dinu, 37 anni, romena, si era presentata in Pronto soccorso con dolori al petto, senso di nausea e vertigini ed era stata trattenuta per 48 ore. La procura ha aperto un'inchiesta: 4 medici indagati per omicidio colposo.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    24 Agosto @ 16.44

    Lungi da me l'intenzione di fomentare recriminazioni fra Medici! Per carità! Ho già detto e ripeto che non si può esprimere un'opinione seria sul caso senza conoscerne i dettagli, ma, tra le diverse perplessità che possono sorgere, c'è anche una domanda: la donna è morta tredici giorni dopo essere stata in Ospedale, non dopo un'ora. Allora, in questi tredici giorni, cos'ha fatto, soprattutto considerando che si dice continuasse a star male? Non ha interpellato nessuno? Non è che, gli ammalati, debba curarli tutti, sempre e soltanto l' Ospedale! Se guardate il verbale di dimissione dal Pronto Soccorso, potrete vedere che è indirizzato "al Medico Curante". E' vero che, il Medico Curante, non ha gli strumenti dell'Ospedale, ma, molte volte, può avere lui stesso idee validissime, e succede che Medici di Medicina Generale, non convinti di quanto l'Ospedale ha detto alla dimissione di un loro paziente, soprattutto quando la situazione non migliora, ce lo mandino di nuovo.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Agosto @ 12.34

    Impossibile esprimere un'opinione seria sul caso senza conoscerne i dettagli. Comunque, per fare un ragionamento in linea di massima, certamente la continua riduzione dei posti-letto, le continue pressioni sui medici di Pronto Soccorso perché ricoverino il meno possibile, le continue pressioni sui medici di Reparto perché dimettano nel più breve tempo possibile, non aiutano ad evitare il rischio di dimissioni intempestive. Ma, chi lancia il sasso, nasconde la mano...

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    24 Agosto @ 10.17

    la rivolta di atlante

    LA MANCANZA DI TRASPARENZA NELLA SANITÀ È PARI ALL'ACCANIMENTO ASSICURATIVO DEI MALATI E CONGIUNTI IN PERENNE RICERCA DI UN RIMBORSO SPESSO IMMERITATO CHE MACCHIA IL CURRICULUM DI UN PROFESSIONISTA CHE NON PUÒ ESSERE UN DIO CHE SCONFIGGE SEMPRE LA MORTE O LA MALATTIA.

    Rispondi

  • Ilaria

    24 Agosto @ 08.10

    In quel pronto soccorso qualche tempo fa fui trattata da cani, non scendo nei particolari..... dall'infermiera e a seguito dal medico responsabile che copriva il grave errore dell'infermiera..... dopo aver fatto denuncia all'URP, la lunga attesa di una risposta mi ha portata alla consapevolezza che in quel settore bisogna morire per far mettere in discussione la professionalità la conoscenza e la capacità di chi vi opera.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      24 Agosto @ 17.03

      L'URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) non è la Questura e non riceve "denunce". Riceve segnalazioni, lamentele e suggerimenti. Quando riceve una lamentela, la trasmette, per iscritto , al Direttore del Reparto interessato, il quale, a sua volta, chiede spiegazioni a Medici ed Infermieri coinvolti,i quali gli rispondono per iscritto, e il Direttore, a sua volta, scrive la sua risposta all'URP, che, quindi, non può dare risposta all'utente in ventiquattr'ore. Purtroppo, può capitare di incontrare persone maleducate tra il Personale del Pronto Soccorso, come altrove, ma bisognerebbe sapere quanti maleducati si trovano a dover sopportare Medici ed Infermieri del Pronto Soccorso.

      Rispondi

    • Vercingetorige

      24 Agosto @ 12.26

      IL PRONTO SOCCORSO DELL' OSPEDALE MAGGIORE DI PARMA E' TRA I MIGLIORI D' ITALIA! Se non ci credete provate ad andare a vedere altrove. Questo, naturalmente, non significa che non siano possibili gli errori, ma gli errori, purtroppo, possono farli tutti i Medici del mondo, e tutti gli Ospedali del mondo. Possono farli e li fanno. In Italia, e a Parma, non sono più che altrove. La "professionalità", la "conoscenza" ( ? ) e la "capacità" di chi vi opera vanno valutate da chi ha la competenza per farlo.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»