Salso

La bellezza e l'eleganza di Villa dei Gigli tornano a incantare grazie a Pinko

Villa dei Gigli rinasce grazie a Pinko
0

La villa costruita negli anni '30 sarà ristrutturata e diventerà sede della fondazione «Pinko academy»

Filiberto Molossi

E' uno degli edifici simbolo di Salso, una perla rara all'interno della città termale: una casa-monumento che, dimenticata per troppo tempo, ora si appresta a essere riscoperta, e a tornare a vivere, a risplendere. Recuperata, restaurata e addirittura valorizzata: questo il destino di Villa dei Gigli, magnifica dimora costruita a Salsomaggiore negli anni ’30 dall’architetto Mario Vacca (autorevole esponente dell’eclettismo storicistico dei primi decenni del secolo scorso), acquisita nel 2011 da Pietro Negra, patron di Pinko, che, oltre a riportarla all'antico splendore è deciso anche a farne la sede della fondazione del famoso marchio di moda che rappresenta, restituendo così alla città e alla comunità un patrimonio culturale e architettonico che rischiava di andare perduto.

«Ho comprato la villa un po' di impulso – racconta Negra -: c'era la possibilità concreta che venisse frazionata per ricavarne degli appartamenti. Sarebbe stato devastante».

L'approvazione del nuovo Rue di Salsomaggiore permette invece a Villa dei Gigli di guardare concretamente a un nuovo futuro: «Siamo pronti a fare partire i lavori – conferma il numero uno di Pinko -. Si svolgeranno in due fasi: la prima dedicata a un restauro conservativo, una ristrutturazione importante, a cui seguirà una successiva fase di implementazione, nella quale verrà creato un nuovo edificio nel parco». Cuore pulsante di una «fondazione senza fini di lucro: una Pinko academy dove imparare a gestire i nostri negozi, ma forse anche un laboratorio di moda, una specie di scuola finalizzata ai campi di cui ci occupiamo. Ora però il primo pensiero è alla villa: l'oggetto della fondazione verrà delineato con maggior precisione in un secondo momento».

Un'avventura che ha incassato il sostegno del sindaco Fritelli: «E' chiaro che c'è da parte nostra la volontà di favorire chi investe nella nostra città. E' un progetto molto interessante perché riguarda la riqualificazione di uno dei simboli di Salso che inoltre si coniuga a un discorso di sviluppo industriale e di rilancio del territorio».

Il restauro, ossia la prima parte dei lavori, vedrà protagonisti gli architetti di «Spaziolaboratorio», che si accosteranno con grande rispetto all'edificio progettato quasi 90 anni fa da Vacca: «La villa – spiegano dallo studio di Parma – è molto importante non soltanto perché realizzata da un grande architetto, ma anche perché ci è pervenuta integra: le finiture sono ancora quelle originali, è un elemento di pregio particolare, una testimonianza del tempo in cui è stata realizzata e dello stile dell'autore». Costruita con materiali pregiatissimi, impeccabili nella fattura, e con un bagno in marmo che di per sé stesso è un gioiello, la casa, inserita in un contesto ambientale importante, «dimostra la grande sapienza dell'architetto che l'ha progettata».

Un edificio che intimidisce, Villa dei Gigli, ma a cui adesso gli architetti di «Spaziolaboratorio» rifaranno il trucco: «I piani nobili subiranno solo un restauro conservativo, mentre il piano terra e il sottotetto forse meritano e consentono, anche perché più degradati, qualche intervento maggiore. Ecco lì, pur nel rispetto dell'edificio, ci permetteremo di introdurre un lessico contemporaneo».

Conclusi questi lavori, la palla passerà all'architetto Giovanni del Boca, che interverrà intorno alla villa («uno dei tre-quattro monumenti più importanti di Salso, un patrimonio comune che appartiene alla cultura dei salsesi») e dentro al parco, per rivalutare e rilanciare quello che ora era un oggetto abbandonato. «Abbiamo chiesto al Comune di rendere il vincolo più flessibile e di ampliare le destinazioni d'uso: in questo modo potremo realizzare qualcosa di nuovo nel parco della villa. Ci hanno infatti consentito di costruire – spiega del Boca – mille metri quadrati in più. Realizzeremo una struttura quasi invisibile, con un tetto verde, inserita molto attentamente nel contesto della villa, che non verrà nemmeno sfiorata dai nostri interventi». Il nuovo edificio - nell'idea di del Boca e di Negra – sarà il punto di contatto tra la villa e Salso, «uno spazio che si aprirà anche al pubblico. Me lo immagino non solo sede di corsi o master ma anche di eventi che possano interessare e coinvolgere la città, come magari un premio per il design. Salsomaggiore è una città che vuole ripartire: da un luogo come questo può farlo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

ROGO

Fidenza, scoppia un incendio:

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti