13°

EDITORIALE

Le vere macerie? Quelle della corruzione

terremoto amatrice
Ricevi gratis le news
0

C'è un dovere, nel futuro prossimo di questo Paese, che si chiama ricostruzione. Un dovere prima di tutto morale, d'accordo. Ma c'è molto di più: la messa in sicurezza di una terra a forte rischio sismico potrebbe anche fornire una straordinaria spinta per metter fine a decenni di incurie e lentezze (le disposizioni sui nuovi fabbricati sono in vigore solo dal 2009, però la terra trema da sempre) e al tempo stesso delineare l'ossatura di un grande piano di investimenti (magari con l'«aiutino» della flessibilità) utili a rilanciare l'economia nazionale e a sostenere il nostro turismo, rendendo sicuro quel giacimento a cielo aperto che è il Belpaese.
Non sarà facile, lo sappiamo. Soprattutto perché saranno da vincere due mali che erodono l'Italia dal profondo: la burocrazia e la corruzione. Pare, intanto, che almeno il dibattito potenzialmente esplosivo fra il «com'era dov'era» e l'idea della «new town» sia già tramontato considerati i pessimi risultati visti in Abruzzo.
La politica, come sempre, snocciola il rosario di promesse da manuale: ci auguriamo che ogni sillaba corrisponda al vero, ma basta risentire gli sproloqui seguiti ad ogni tragedia - non importa se nella prima o seconda repubblica o se al momento governasse la destra o la sinistra - per alimentare quanto meno un po' di sano scetticismo.
Proprio la lezione dell'Aquila, quando a poche ore dalla tragedia la cricca degli avvoltoi - inchiodata dalle intercettazioni - già si fregava le mani, ha aumentato la consapevolezza del pericolo insito nelle piaghe della corruzione. Renzi ha già messo in campo «San Cantone», una delle poche glorie nazionali, per ribadire il «modello Expo» che pare abbia già dato buoni frutti anche per il Giubileo. La nascita dell'Anac (l'Autorità presieduta appunto dall'ex magistrato Raffaele Cantone) e il nuovo codice degli appalti varato lo scorso aprile - pur in assenza dei decreti attuativi - sono indubbiamente due armi in più sulle quali fare affidamento.
Ma la pagella dell'Italia è brutta, anzi pessima. L'indice 2015 sulla percezione della corruzione elaborato da Transparency International lo scorso dicembre ci poneva al penultimo posto nella Ue (se può consolare, i bulgari sono peggio di noi) e al 61° nel mondo. Pochi giorni fa il superindice di corruzione relativo ai Paesi Ocse stilato dalla Fondazione Hume ci vedeva terz'ultimi, un gradino sopra greci e turchi, lontanissimi dai "soliti noti" scandinavi e dai Paesi di cultura anglosassone. Quel che è peggio è che il trend peggiora, il 75% degli italiani ritiene che la diffusione della corruzione sia aumentata negli ultimi tre anni. Certo, la percezione è figlia anche di una cattiva reputazione che ci portiamo dietro, ma l'Italia dei furbetti del cartellino, degli iter burocratici infiniti e della giustizia civile lenta è una drammatica realtà.
Quanto valga la corruzione forse non lo sa nessuno. La fatidica cifra di 60 miliardi di euro (basata su un teorico 3% del Pil) è stata smentita più volte dallo stesso Cantone e smontata tempo fa dalla Corte dei Conti («Se conoscessimo il valore della corruzione - spiegava il presidente Raffaele Squitieri - avremmo già vinto la battaglia, perché sapremmo quale sarebbe l'insieme di riferimento»).
E' giusto, anzi doveroso, crederci, ma attenti ad illudersi: basta vedere il caos scatenato ieri per la sola scelta del luogo dei funerali delle vittime di Amatrice per capire che ogni passo in questo Paese è sempre maledettamente faticoso.
atagliaferro@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mangiamusica:  Parmigiano e  Rolling Stones

Fidenza

Mangiamusica: Parmigiano e Rolling Stones Gallery

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

GAZZAFUN

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

22commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

La lettera della mamma di Mattia

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Carabinieri

Controlli contro spaccio e furti: identificate 50 persone

L'operazione nella notte

Incidente

Scontro a Pilastro, un ferito

Incidente

Carambola fra tre auto in via Mantova, due feriti

Indaga la Polizia municipale

WEEKEND

Il Mercato del Forte, la torta di verze, November Porc a Zibello: l'agenda di domenica

Salso

Sfondano la vetrina e rubano capi firmati

Polizia

Raffica di furti negli appartamenti

Bici rubate e in attesa dei proprietari

Eccellenze

Il Parmigiano trionfa agli "Oscar del formaggio" a Londra

Risultato stellare: porta a casa 38 medaglie

POESIA

Zucchi tradotto da un giurato del Nobel

calcio

Parma, poker e primato

Lutto

L'addio di Rubbiano a Fabrizio Aguzzoli

LIRICA

Festival Verdi, numeri da record

FERROVIA

Fidenza-Cremona, treni al posto di due bus

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

12commenti

STADIO TARDINI

Il Parma travolge l'Ascoli 4-0 e sogna: è primo in classifica

Frattali: "Rigore parato, evitata sofferenza finale" (Video) - Grossi: "Bella vittoria, molte occasioni mancate per il Parma" (Videocommento)

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Fine vita, la Chiesa lo ripete da 70 anni

di Monica Tiezzi

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

1commento

USA

Disegna un pene in cielo, top gun punito video

1commento

SPORT

SERIE A

Il Napoli piega il Milan (2-1), la Roma si prende il derby

GAZZAFUN

Parma-Ascoli 4-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

curiosità

Sono una "chimera" quelli pubblici a Parma: il 19 è la Giornata mondiale dei servizi igenici

formigine

Damiano, 12 anni, è l'arbitro più giovane d'Italia Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto