11°

22°

Azienda Usl

Uomini violenti che vogliono curarsi

Uomini violenti che vogliono curarsi
Ricevi gratis le news
11

Ci sono uomini che usano violenza alle donne, ma ci sono anche quelli che riescono a capire il loro problema e a fermarsi in tempo. All'Ausl di Parma esiste un servizio che si prende cura di loro e li accompagna in un percorso volontario che li aiuta a cambiare.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • falco

    13 Settembre @ 14.48

    ....spero tanto che un giorno si parli anche della violenza psicologica, agevolata e aumentata dalle leggi, che le donne spesso attuano agli uomini. ad esempio uomini costretti a fare la fame e vivere sotto i ponti, coi figli contro, perchè la donna, grazie alle leggi, li ha buttati fuori di casa prendendosi i soldi e tutto tutto quanto possibile....

    Rispondi

  • Bastet

    13 Settembre @ 12.21

    " per avere spinto i loro uomini a tal grado di esasperazione da picchiarle!" ABERRANTE!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      13 Settembre @ 17.29

      Qui , quelli che ABERRANO , sono quelli che non lo capiscono !

      Rispondi

  • ab9pr

    13 Settembre @ 12.14

    alberto_bianco@alice.it

    Vercingetorige fai le statistiche senza l'oste. :) Permettimi ... 19 sono in cura presso l'AUSL su un totale di 180000 abitanti. Ma quanti sono quelli che dovrebbero effettivamente farsi curare? Non credo che tutti i 180000 abitanti picchino il proprio partner. Questo è il dato mancante per poter dichiarare che 19 è un numero molto piccolo o molto grande. Che dici? Inoltre la violenza tra coppie non può essere giustificata dal fatto che uno dei due partner "porta all'esasperazione" l'altro, esiste la separazione. Un altro aspetto oltre all'esasperazione da approfondire è l'aspetto socio economico della coppia stessa. Non ho statistiche in mano ed è quindi una mia idea personale, ma spesso la violenza avviene in contesti difficili dal punto di vista economico, la mancanza di denaro e del lavoro può essere un aspetto scatenante.

    Rispondi

    • 13 Settembre @ 13.28

      Da Redazione: I dati forniti ogni anno dai Centri Antiviolenza ci dicono che non c'è nessuno immune: nè poveri nè ricchi, nè occupati nè disoccupati. la violenza è dei violenti, e non può avere come giustificazione la mancanza di denaro o del lavoro. Sul numero degli uomini maltrattanti che frequentano il centro dell'Ausl, 19 è sicuramente un numero piccolo e per forza di cose: sono persone che hanno preso consapevolezza di avere un problema. Ma quanti non lo fanno?

      Rispondi

      • ab9pr

        13 Settembre @ 15.15

        alberto_bianco@alice.it

        Ho specificato che ciò che ho scritto è una mia idea del tutto personale. Non ho scritto e nemmeno lo penso che una persona ricca o benestante possa essere immune dall'essere violento. Nemmeno mi sembra di aver giustificato la violenza di una persona perchè "povera". Quello che intendevo dire (sicuramente sbaglio, non avendo statistiche in mano) è che in una famiglia in cui c'è degrado e povertà è più facile che si inneschi anche la violenza. Sicuramente altre persone a Parma e provincia avranno lo stesso problema dei 19 che cercano di curarsi ma la statistica non può essere basata prendendo in considerazione il numero totale degli abitanti. Bisognerebbe invece sapere la risposta alla sua ultima domanda... quanti?

        Rispondi

        • Vercingetorige

          13 Settembre @ 17.27

          "ab9pr" , 19 persone su 180000 sono 19 su 180000 . Se , poi , sono 19 su 450000 ( abitanti della provincia di Parma) sono ancor meno . Tu quale numero vorresti prendere come "gruppo di controllo" a fronte dei 19 ? Ovviamente questo non significa che i casi di violenza domestica nel Parmense siano solo 19 . Probabilmente sono di più , ma non li conosciamo , quindi non possiamo sapere quanto incidano nella Popolazione Generale. Non è vera la tua supposizione per cui la violenza domestica sarebbe più diffusa nelle famiglie povere e nelle classi sociali più umili, tutt' altro ! Chi conosce il problema potrà dirti che ,a picchiare le mogli, ci sono fior fiore di Professionisti benestanti .La "separazione" non è così banalmente facile come tu la fai apparire, e correre al Centro Antiviolenza a "denunciare" subito il primo schiaffo, perché , poi , potrebbe arrivarne un altro , serve a sfasciare le coppie , invece di rappacificarle. Io non "giustifico" la violenza ! Cerco di capirne le cause

          Rispondi

        • ab9pr

          13 Settembre @ 18.25

          alberto_bianco@alice.it

          Sono del tuo stesso avviso, cercare di capirne le cause non è sicuramente semplice e le cause stesse non sono così "standard" purtroppo. Per quanto riguarda la statistica ti sei un po risposto da solo ... non conosciamo quanto incidano nella popolazione generale perchè non si conoscono i casi reali.

          Rispondi

  • Vercingetorige

    13 Settembre @ 11.13

    CHI USA LA VIOLENZA HA SEMPRE TORTO, SIA CHE LA USI CONTRO UNA DONNA CHE CONTRO UN UOMO! Gli uomini "in cura" presso l' AUSL sono 19. In una città di 180000 abitanti è un numero molto piccolo, se, poi, si riferisce a tutta la provincia, è ancor più piccolo. Ciò premesso, sarebbe pure interessante sapere quante donne sono "in cura" per avere spinto i loro uomini a tal grado di esasperazione da picchiarle! RIPETO CHE LA VIOLENZA NON SI GIUSTIFICA MAI, NE' DA PARTE DI UOMINI , NE' DA PARTE DI DONNE. Lungi da me l'intenzione di giustificarla, tuttavia, ad onor della verità, bisogna anche dire che ci sono donne che esasperano i loro uomini al punto che meriterebbero (notare il condizionale!) ceffoni prima e dopo i pasti per tre volte al giorno! Costoro l'AUSL non le "accompagna in un percorso volontario che le aiuti a cambiare"? ALLORA, SE VOGLIAMO VERAMENTE AFFRONTARE CON INTELLIGENZA IL PROBLEMA DELLA VIOLENZA DOMESTICA, DOBBIAMO COMINCIARE COL CAPIRE CHE NON E' SOLO PROBLEMA DI UN UOMO O DI UNA DONNA, MA E' ANCHE, E SOPRATTUTTO, UN PROBLEMA DI COPPIA, ED E' LA COPPIA, E NON L' UNO O L' ALTRA DI ESSA, CHE VA "ACCOMPAGNATA IN UN PERCORSO VOLONTARIO CHE L' AIUTI A CAMBIARE". Le "denunce", anche se, qualche volta, purtroppo, possono essere inevitabili, non "curano" la coppia, la sfasciano! Questo, naturalmente, se si vuole affrontare il problema con serietà. Se, invece, si preferisce affrontarlo con le denunce facili e sbattendo pentolacce in piazza, le cose resteranno come sono.

    Rispondi

    • 13 Settembre @ 11.35

      E' però altamente probabile che a una coppia in cui uno dei partner - solitamente il maschio - picchia costantemente l'altro sia preferibile appunto la separazione.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        13 Settembre @ 12.08

        Se proprio non c' è altra strada........ ma deve trattarsi di un comportamento abituale ed incorreggibile , come lei stessa dice ( "costantemente" ) , sempre ricordando che l' uomo picchia con le mani , per la sua prevalenza fisica , ma chi picchia moralmente non fa meno male.

        Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto