22°

EDITORIALE

Il moralismo in politica e i suoi frutti avvelenati

Il moralismo in politica e i suoi frutti avvelenati
Ricevi gratis le news
0

Chiunque dica di sé «io sono una persona onesta» oltre che un presuntuoso è anche un bugiardo perché non esiste, non può esistere una persona totalmente senza macchia. Ciascuno di noi ha qualcosa sulla coscienza da farsi perdonare e nessuno può assolvere se stesso. Questo elementare concetto è sempre stato parte della nostra cultura occidentale perché figlio della tradizione giudaico-cristiana. La parabola evangelica del fariseo che si compiace della sua rettitudine e del pubblicano che invece si vergogna per il suo peccato (e che proprio per questo viene salvato da Gesù) non convince solo il cuore dei credenti, ma anche la ragione dei non credenti, perché è palesemente aderente a una realtà sperimentabile.
Tutto questo però oggi non c'è più, soprattutto in politica, dove la questione cosiddetta morale sta condizionando da almeno ventitrè anni (scoppio dell'inchiesta Mani Pulite) qualsiasi campagna elettorale ma pure qualsiasi attività amministrativa, come dimostra la travagliata partenza della giunta Raggi a Roma.
Direi che questa fase avvelenata della nostra politica si può dividere in due periodi.
Il primo è quello della cosiddetta Tangentopoli, l'era in cui il malaffare era non solo largamente diffuso, ma anche largamente impunito. Milano, la città italiana da cui sempre tutto comincia, era governata alla fine degli anni Ottanta e all'inizio dei Novanta da una classe di faccendieri senza vergogna che riuscivano a rubare su tutto, dai grandi appalti all'acquisto dei pannolloni per anziani nelle case di riposo. Antonio Di Pietro e il suo pool anti-corruzione riuscirono a spazzare via quei loschi figuri. E per fortuna.
Ben presto si sviluppò però, per reazione ma anche per opportunismo, un altro cancro, non meno pericoloso: quello dell'uso politico delle inchieste. In una furia iconoclasta, si fecero rotolare le teste anche di politici che non avevano affatto partecipato alla grande abbuffata: bastò l'acquisto di francobolli per mettere fine alla carriera di un sindaco galantuomo, e l'acquisto di panini agli scrutatori di un seggio elettorale per contestare la violazione della legge sul finanziamento pubblico dei partiti. Da allora ad oggi è stato un crescendo di follia: i cori «onestà-onestà» sentiti a Torino in piazza dopo la vittoria della Appendino rientrano in questa barbarie, perché i sindaci precedenti, Chiamparino e Fassino, possono anche non piacere, ma dar loro dei ladri è una porcheria.
Su quest'onda giacobina ha vissuto e prosperato una nuova categoria di politici, quelli appunto del «noi siamo gli onesti», quelli che «chi ha avuto un avviso di garanzia si deve dimettere». Così oggi basta una denuncia, o un'iniziativa bislacca di qualche magistrato (neppure loro sono indefettibili) per far cadere una giunta o addirittura un governo (ne sanno qualcosa sia Berlusconi sia Prodi). Nulla importa se poi l'inchiesta finisce nel nulla: ormai, il politico raggiunto da avviso di garanzia ha avuto l'ergastolo sociale.
Ma siccome anche Robespierre finì ghigliottinato, ecco che ora a dolersi di questa follia sono proprio coloro che l'hanno alimentata. Ne è prova evidente il clima da circo Barnum in cui si è avvitato il Movimento Cinque Stelle. E stiamo parlando, per evitare fraintesi, di tutta Italia. 
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

21commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

Usa

Sparatoria a Baltimora, tre morti

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»