20°

34°

EDITORIALE

Il moralismo in politica e i suoi frutti avvelenati

Il moralismo in politica e i suoi frutti avvelenati
Ricevi gratis le news
0

Chiunque dica di sé «io sono una persona onesta» oltre che un presuntuoso è anche un bugiardo perché non esiste, non può esistere una persona totalmente senza macchia. Ciascuno di noi ha qualcosa sulla coscienza da farsi perdonare e nessuno può assolvere se stesso. Questo elementare concetto è sempre stato parte della nostra cultura occidentale perché figlio della tradizione giudaico-cristiana. La parabola evangelica del fariseo che si compiace della sua rettitudine e del pubblicano che invece si vergogna per il suo peccato (e che proprio per questo viene salvato da Gesù) non convince solo il cuore dei credenti, ma anche la ragione dei non credenti, perché è palesemente aderente a una realtà sperimentabile.
Tutto questo però oggi non c'è più, soprattutto in politica, dove la questione cosiddetta morale sta condizionando da almeno ventitrè anni (scoppio dell'inchiesta Mani Pulite) qualsiasi campagna elettorale ma pure qualsiasi attività amministrativa, come dimostra la travagliata partenza della giunta Raggi a Roma.
Direi che questa fase avvelenata della nostra politica si può dividere in due periodi.
Il primo è quello della cosiddetta Tangentopoli, l'era in cui il malaffare era non solo largamente diffuso, ma anche largamente impunito. Milano, la città italiana da cui sempre tutto comincia, era governata alla fine degli anni Ottanta e all'inizio dei Novanta da una classe di faccendieri senza vergogna che riuscivano a rubare su tutto, dai grandi appalti all'acquisto dei pannolloni per anziani nelle case di riposo. Antonio Di Pietro e il suo pool anti-corruzione riuscirono a spazzare via quei loschi figuri. E per fortuna.
Ben presto si sviluppò però, per reazione ma anche per opportunismo, un altro cancro, non meno pericoloso: quello dell'uso politico delle inchieste. In una furia iconoclasta, si fecero rotolare le teste anche di politici che non avevano affatto partecipato alla grande abbuffata: bastò l'acquisto di francobolli per mettere fine alla carriera di un sindaco galantuomo, e l'acquisto di panini agli scrutatori di un seggio elettorale per contestare la violazione della legge sul finanziamento pubblico dei partiti. Da allora ad oggi è stato un crescendo di follia: i cori «onestà-onestà» sentiti a Torino in piazza dopo la vittoria della Appendino rientrano in questa barbarie, perché i sindaci precedenti, Chiamparino e Fassino, possono anche non piacere, ma dar loro dei ladri è una porcheria.
Su quest'onda giacobina ha vissuto e prosperato una nuova categoria di politici, quelli appunto del «noi siamo gli onesti», quelli che «chi ha avuto un avviso di garanzia si deve dimettere». Così oggi basta una denuncia, o un'iniziativa bislacca di qualche magistrato (neppure loro sono indefettibili) per far cadere una giunta o addirittura un governo (ne sanno qualcosa sia Berlusconi sia Prodi). Nulla importa se poi l'inchiesta finisce nel nulla: ormai, il politico raggiunto da avviso di garanzia ha avuto l'ergastolo sociale.
Ma siccome anche Robespierre finì ghigliottinato, ecco che ora a dolersi di questa follia sono proprio coloro che l'hanno alimentata. Ne è prova evidente il clima da circo Barnum in cui si è avvitato il Movimento Cinque Stelle. E stiamo parlando, per evitare fraintesi, di tutta Italia. 
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

1commento

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

6commenti

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

incidente

Caduta in moto: paura per marito e moglie a Viazzano

2commenti

storia

Quei benzinai di una volta... Foto

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti