19°

IL DISCO

Caravan: 45 anni e non sentirli

Caravan
Ricevi gratis le news
0

Quarantacinque anni e non sentirli. “In the land of grey and pink”, è il capolavoro dei Caravan e uno dei lavori più interessanti e rappresentativi della scena di Canterbury, corrente del rock progressivo legata appunto alla omonima città inglese del Kent. Siamo nel 1971 e, grazie al cielo, il prog va forte. Nello stesso stesso anno, solo per citare qualche esempio, i Jethro Tull hanno regalato al mondo e alla storia della musica “Aqualung”. L'anno dopo i Genesis pubblicheranno “Foxtrot”. Insomma, il sogno del prog è ancora realtà. La fine degli anni Settanta e il punk devono ancora arrivare. Allora, perché non godersi ancora oggi un'opera come quella dei Caravan? Che è uno spettacolo a partire dalla copertina. La terra di “grey and pink” assomiglia un po' a Hobbiville, la città degli Hobbit cantati da Tolkien. L'autore de “Il signore degli anelli” influenzò non poco il rock, si pensi, ad esempio, ai Led Zeppelin di “The battle of evermore”, “Ramble on” e “Misty mountain hop” - e, in particolare, il prog come accadde con i Camel del “triplo brano” Nimrodel/The procession/The white rider o come i Marillion, band formatasi mentre il glorioso genere stava tramontando, il cui nome evoca quello di una delle composizioni più suggestive del grande scrittore inglese, “Il Silmarillion” appunto.
Tornado al disco dei Caravan, “In the land of grey and pink” contiene melodie leggere e solari, a partire da “Golf girl” con l'”ouverture” affidata al trombone, la canzone che apre il lavoro, ma anche piene di ironia. “Winter wine” è prog che di più non si può. Anche nel testo. C'è tutto ciò che gli appassionati di questa corrente amano (il castello, il menestrello e il cavaliere che salva la dama dal drago) e il suo contrario in un pezzo che sa coinvolgere come pochi. Nel mezzo si ascolta “Love to love you (and tonight pigs will fly)”. I “maiali volanti” torneranno qualche anno dopo, nel 1977, nel celeberrimo “Animals” dei Pink Floyd. Il quarto pezzo è la title track in cui l'ironia fa la parte del leone. Su youtube si trova una versione live “più mossa” tratta da “The show of our lives” per la Bbc in cui il gruppo inserì brani dal '68 al '75, gli anni ruggenti del prog. Come in tutti gli album di questo periodo una “suite” è quasi obbligatoria. E i Caravan danno alla luce la lunga “Nine feet underground”, scritta da un ispiratissimo David Sinclair e considerata uno dei loro momenti più alti. La “vena d'oro” dei Caravan non si esaurirà comunque con questo lavoro. L'anno dopo, nel 1972, la band inglese pubblicherà infatti “Waterloo Lily”, un disco che chi vuole avvicinarsi e conoscere il prog non può non ascoltare e amare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro