21°

31°

San Ruffino

Troppi incidenti: disposto a pagare un dosso

Troppi incidenti: disposto a pagare un dosso
Ricevi gratis le news
9

«Troppi incidenti davanti a casa: sono disposto a pagare di tasca mia un dosso». E' la proposta di un residente di via Filippo da Borbone, nel tratto tra San Ruffino e Casale di Felino, dove 10 giorni fa è morto un uomo di 30 anni andandosi a schiantare contro un muro di cinta.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ab9pr

    12 Ottobre @ 17.49

    alberto_bianco@alice.it

    Bisognerebbe mettersi nei panni del signore che piuttosto che continuare a raccogliere morti davanti a casa ci sta a indicare una via alternativa, per lui ma anche per i futuri automobilisti che ignari moriranno ancora in quel punto di strada. L'unica soluzione ARTIFICIALE in quel punto per far si che gli automobilisti riducano la velocità può sicuramente essere un dosso.

    Rispondi

    • Stefano

      12 Ottobre @ 18.05

      reinard.alfa@gmail.com

      Anche l'educazione può essere utile per far si che si rispettino le regole, o in alternativa la repressione. Perchè per pochi devono pagare sempre tutti?????

      Rispondi

  • fabe

    12 Ottobre @ 17.01

    I dossi artificiali sono anche più pericolosi della velocità. Recentemente nel Comune di Padova (dovrebbero seguirlo tutti i comuni italiani) hanno deciso di eliminare i dossi.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    12 Ottobre @ 16.38

    Disposto anche a pagare l' abbattimento del muro di cinta della villa , contro il quale vanno a sfasciarsi le macchine ?

    Rispondi

  • Stefano

    12 Ottobre @ 14.44

    reinard.alfa@gmail.com

    Ma basta con questi dossi solo perchè le forze dell'ordine non riescono a fare il loro lavoro!!! Io giro in scooter e sapete che cosa significa prendere un dosso in scooter ai 30 all'ora? Si salta e si demolisce il mezzo, significa che a ogni dosso noi in scooter ci dobbiamo quasi fermare. E' questo lo scopo dei dossi? Non si dovrebbe sanzionare pesantemente gli automobilisti indisciplinati e spingere la popolazione sulle due ruote? In bicicletta causa persorsi assurdi non si va quasi più , in scooter diventa sempre più difficile, in auto non ne parliamo... Un pò di buon senso e rispetto delle regole e non si sarebbe arrivati a questo punto.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      12 Ottobre @ 16.41

      Se ci fossero un po' di buon senso e rispetto delle regole , a girare "su due ruote" , a Parma , resterebbero in pochi.

      Rispondi

      • Stefano

        12 Ottobre @ 18.09

        reinard.alfa@gmail.com

        L'ho riletta ma sinceramente non sono riuscito a capire. Io se fossi uno di buon senso e rispettoso delle regole andrei in auto? Perchè se intende dire che sulle due ruote molti non rispettano le regole non è stato capace di esprimersi, in caso contrario IO come tanti altri che le rispettiamo vorremmo non essere penalizzati per colpa di quei pochi. Perchè funziona sempre così, le forze dell'ordine non sono in grado o non hanno voglia di fare rispettare le regole e quindi penalizzano tutti. Chissà perchè in Svizzera basta UN SOLO cartello all'inizio di un paesino di 4 case e tutti rispettano le regole, compresi gli Italiani, qui rendono la vita impossibile a tutti

        Rispondi

        • Vercingetorige

          12 Ottobre @ 18.48

          Forse io non sono stato chiaro , ma lei anche meno . Non è proprio il caso di fare vittimismo a favore degli utenti delle "due ruote" , che , a Parma , godono di un' impunità scandalosa , e non sono affatto "pochi" !

          Rispondi

        • Stefano

          12 Ottobre @ 19.07

          reinard.alfa@gmail.com

          Io per esempio non sono una vittima e rispetto alla lettera il codice della strada, ma riformulo la domanda in maniera semplice: perchè io che rispetto le regole devo circolare ai 10 all'ora perchè altrimenti sfascio lo scooter sui dossi? devo farlo perchè i nostri tutori non sono in grado di fare rispettare le regole a due tamarri o devo girare in auto per una regola non scritta?

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Lutto

Morto Maurizio Carra

Teatro

E' morta l'attrice Tania Rochetta

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti