10°

Editoriale

Migranti tra xenofobia e buonismo ipocrita

Migranti tra xenofobia e buonismo ipocrita
59

«La nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così». Parole sante: o, perlomeno, sagge. Pronunciate l'altro ieri - appena 2.500 anni fa -, da Pericle, nel famoso discorso che lo statista rivolse al suo popolo, gli ateniesi: è in quell'orazione straordinaria che la civiltà occidentale riconosce, non da oggi, le sue radici, le sue fondamenta. Non so se a Gorino, frazione di Goro (comune del ferrarese che conta meno di 4 mila anime, noto soprattutto per avere dato i natali alla «pantera» Milva), conoscano Pericle, ma nutro forti dubbi.

«La nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così». Parole sante: o, perlomeno, sagge. Pronunciate l'altro ieri - appena 2.500 anni fa -, da Pericle, nel famoso discorso che lo statista rivolse al suo popolo, gli ateniesi: è in quell'orazione straordinaria che la civiltà occidentale riconosce, non da oggi, le sue radici, le sue fondamenta. Non so se a Gorino, frazione di Goro (comune del ferrarese che conta meno di 4 mila anime, noto soprattutto per avere dato i natali alla «pantera» Milva), conoscano Pericle, ma nutro forti dubbi. Non fosse altro perché mentre a Parma nel '22 facevano le barricate contro i fascisti, l'altro ieri, a non molti chilometri di distanza, nel Delta del Po le hanno alzate per respingere l'assalto dei migranti: 12 donne in tutto, di cui una incinta. Per la diocesi si è trattato di una «notte ripugnante». Il ministro degli Interni Alfano è andato anche oltre: «Quella - ha commentato - non è l'Italia». Sbaglia: l'Italia, che piaccia o no, è anche questa. Paese di mille e più contraddizioni, che rischia di essere travolto da un'emergenza migranti che non sembra in grado, da solo, di potere gestire.

Quella di Gorino è una vergogna, quella di Pericle forse un'utopia. Sono oltre 153 mila i migranti sbarcati in Italia nel 2016: il 10% in più rispetto all’anno scorso. Ventimila sono minorenni che non hanno genitori né parenti: sono, semplicemente, soli al mondo. Numeri dolorosi. E impressionanti. Che aprono falle a una macchina dell'accoglienza che appare già molto logora. Quando non impreparata. Figlia di una legge, di un sistema, che rimbalza le critiche, ma coltiva il paradosso. Come è possibile ad esempio che a Tabiano ogni tre abitanti ci sia un profugo, mentre in 20 comuni (su 46) del Parmense non ne abbiano ospitato nemmeno uno? E' normale? E, soprattutto, è giusto? Se lo chiedono in tanti: e non solo sindaci o assessori. E' un problema di equilibrio: e di buon senso.

Occorrerebbe realismo e sensibilità: ma in Italia purtroppo non amiamo le sfumature. Vale anche per la questione migranti, schiacciata tra l'insopportabile demagogia e dal populismo di chi ragiona con lo stomaco e pensa che qui i profughi - gente che nella migliore delle ipotesi fugge dalla guerra e dai massacri e nella migliore dalla fame (volete fare cambio? Accomodatevi) - facciano la bella vita, sorseggiando cocktail colorati a bordo piscina in alberghi lussuosi e la logica, altrettanto insostenibile, della carità più pelosa, del «c'è posto per tutti» (anche quando non è vero), dell'ipocrisia del politicamente corretto ad ogni costo. Storture che poi paghiamo tutti (stranieri compresi), buone solo ad alimentare falsi miti.

Ma mentre l'Europa resta a guardare, proseguono senza sosta gli sbarchi, con il loro macabro carico di salme: e per qualcuno i profughi diventano anche un business. Non penso che la soluzione di questa emergenza internazionale possa trovare risposta nella xenofobia né nel comodo buonismo: piuttosto, se invece di concentrare i migranti sempre negli stessi posti (o in piccoli paesi dove la convivenza è evidentemente più complicata) li si distribuisse con più criterio forse saremmo già a buon punto. Un po' più vicini all'Atene di Pericle e un po' più lontani da Gorino.

fmolossi@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oldsailor

    03 Novembre @ 11.56

    Come detto nel mio post del 28 scorso, le mie peggiori preoccupazioni si sono avverate! Ieri la notizia che il Prefetto di Ferrara, a ESPROPRIATO un albergo di proprietà privata! Questo e l'inizio della fine! Tra poco inizieranno anche con le seconde case e quelle sfitte! Spero solo che le ESPROPRINO anche ai fanatici buonisti e tolleranti nonché accoglienti; poi voglio vedere come si comporteranno quando li toccheranno nel loro posteriore? Credi sia meglio occuparci di quei circa 300.000 abitanti il centro Italia che di questi (...)

    Rispondi

  • Franca

    29 Ottobre @ 14.59

    Grande Vercingetorige hai parlato anche per me,ma temo che tu,io e tanti che si indignano giustamente,finiremo come i Galli del tuo illustre predecessore...

    Rispondi

  • Bastet

    29 Ottobre @ 12.49

    Come si fa a non quotate Oldsailor?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Ottobre @ 11.47

    PERALTRO PERICLE , ADESSO , DEVE AVER CAMBIATO IDEA , perché la Grecia ha fermato quelli che arrivavano attraverso il mar Egeo stipandoli in campi d' "accoglienza" sulle isolette , ed ha ottenuto che l' Unione Europea facesse un accordo con la Turchia per fermarli alla partenza , cosa che non è stata fatta per Libia ed Italia ( fors' anche perché , in Libia , praticamente non c' è un governo) . Alessandro Magno , per parte sua , ha chiuso il confine tra Grecia e Macedonia !

    Rispondi

  • la camola

    27 Ottobre @ 08.23

    Pericle non mandava le navi a prenderli e nemmeno lucrava sul loro arriv ed , il lavoro a quei tempi non mancava. I buonisti altro non fanno che incentivare le partenze ed i naufragi con parecchi morti, "venite che vi accogliamo " ma quanti sono ospitati negli appartamenti loro ? Come mai non vanno in Spagna? o in Australia ? probabilmente siamo nelle mani di governanti incapaci che altro non sanno fare che coltivare i loro interessi personali.

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      27 Ottobre @ 16.57

      Sulla gestione degli immigrati, l'Australia non è sicuramente da portare ad esempio, viste le continue denunce di trattamenti disumani.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

8commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

polfer

Teneva 17 dosi di cocaina nel reggiseno: arrestata

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

3commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

calendario

Scorci, tradizioni e personaggi. Dodici mesi di Parma illustrata

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti