-1°

Editoriale

Migranti tra xenofobia e buonismo ipocrita

Migranti tra xenofobia e buonismo ipocrita
59

«La nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così». Parole sante: o, perlomeno, sagge. Pronunciate l'altro ieri - appena 2.500 anni fa -, da Pericle, nel famoso discorso che lo statista rivolse al suo popolo, gli ateniesi: è in quell'orazione straordinaria che la civiltà occidentale riconosce, non da oggi, le sue radici, le sue fondamenta. Non so se a Gorino, frazione di Goro (comune del ferrarese che conta meno di 4 mila anime, noto soprattutto per avere dato i natali alla «pantera» Milva), conoscano Pericle, ma nutro forti dubbi.

«La nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così». Parole sante: o, perlomeno, sagge. Pronunciate l'altro ieri - appena 2.500 anni fa -, da Pericle, nel famoso discorso che lo statista rivolse al suo popolo, gli ateniesi: è in quell'orazione straordinaria che la civiltà occidentale riconosce, non da oggi, le sue radici, le sue fondamenta. Non so se a Gorino, frazione di Goro (comune del ferrarese che conta meno di 4 mila anime, noto soprattutto per avere dato i natali alla «pantera» Milva), conoscano Pericle, ma nutro forti dubbi. Non fosse altro perché mentre a Parma nel '22 facevano le barricate contro i fascisti, l'altro ieri, a non molti chilometri di distanza, nel Delta del Po le hanno alzate per respingere l'assalto dei migranti: 12 donne in tutto, di cui una incinta. Per la diocesi si è trattato di una «notte ripugnante». Il ministro degli Interni Alfano è andato anche oltre: «Quella - ha commentato - non è l'Italia». Sbaglia: l'Italia, che piaccia o no, è anche questa. Paese di mille e più contraddizioni, che rischia di essere travolto da un'emergenza migranti che non sembra in grado, da solo, di potere gestire.

Quella di Gorino è una vergogna, quella di Pericle forse un'utopia. Sono oltre 153 mila i migranti sbarcati in Italia nel 2016: il 10% in più rispetto all’anno scorso. Ventimila sono minorenni che non hanno genitori né parenti: sono, semplicemente, soli al mondo. Numeri dolorosi. E impressionanti. Che aprono falle a una macchina dell'accoglienza che appare già molto logora. Quando non impreparata. Figlia di una legge, di un sistema, che rimbalza le critiche, ma coltiva il paradosso. Come è possibile ad esempio che a Tabiano ogni tre abitanti ci sia un profugo, mentre in 20 comuni (su 46) del Parmense non ne abbiano ospitato nemmeno uno? E' normale? E, soprattutto, è giusto? Se lo chiedono in tanti: e non solo sindaci o assessori. E' un problema di equilibrio: e di buon senso.

Occorrerebbe realismo e sensibilità: ma in Italia purtroppo non amiamo le sfumature. Vale anche per la questione migranti, schiacciata tra l'insopportabile demagogia e dal populismo di chi ragiona con lo stomaco e pensa che qui i profughi - gente che nella migliore delle ipotesi fugge dalla guerra e dai massacri e nella migliore dalla fame (volete fare cambio? Accomodatevi) - facciano la bella vita, sorseggiando cocktail colorati a bordo piscina in alberghi lussuosi e la logica, altrettanto insostenibile, della carità più pelosa, del «c'è posto per tutti» (anche quando non è vero), dell'ipocrisia del politicamente corretto ad ogni costo. Storture che poi paghiamo tutti (stranieri compresi), buone solo ad alimentare falsi miti.

Ma mentre l'Europa resta a guardare, proseguono senza sosta gli sbarchi, con il loro macabro carico di salme: e per qualcuno i profughi diventano anche un business. Non penso che la soluzione di questa emergenza internazionale possa trovare risposta nella xenofobia né nel comodo buonismo: piuttosto, se invece di concentrare i migranti sempre negli stessi posti (o in piccoli paesi dove la convivenza è evidentemente più complicata) li si distribuisse con più criterio forse saremmo già a buon punto. Un po' più vicini all'Atene di Pericle e un po' più lontani da Gorino.

fmolossi@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oldsailor

    03 Novembre @ 11.56

    Come detto nel mio post del 28 scorso, le mie peggiori preoccupazioni si sono avverate! Ieri la notizia che il Prefetto di Ferrara, a ESPROPRIATO un albergo di proprietà privata! Questo e l'inizio della fine! Tra poco inizieranno anche con le seconde case e quelle sfitte! Spero solo che le ESPROPRINO anche ai fanatici buonisti e tolleranti nonché accoglienti; poi voglio vedere come si comporteranno quando li toccheranno nel loro posteriore? Credi sia meglio occuparci di quei circa 300.000 abitanti il centro Italia che di questi (...)

    Rispondi

  • Franca

    29 Ottobre @ 14.59

    Grande Vercingetorige hai parlato anche per me,ma temo che tu,io e tanti che si indignano giustamente,finiremo come i Galli del tuo illustre predecessore...

    Rispondi

  • Bastet

    29 Ottobre @ 12.49

    Come si fa a non quotate Oldsailor?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Ottobre @ 11.47

    PERALTRO PERICLE , ADESSO , DEVE AVER CAMBIATO IDEA , perché la Grecia ha fermato quelli che arrivavano attraverso il mar Egeo stipandoli in campi d' "accoglienza" sulle isolette , ed ha ottenuto che l' Unione Europea facesse un accordo con la Turchia per fermarli alla partenza , cosa che non è stata fatta per Libia ed Italia ( fors' anche perché , in Libia , praticamente non c' è un governo) . Alessandro Magno , per parte sua , ha chiuso il confine tra Grecia e Macedonia !

    Rispondi

  • la camola

    27 Ottobre @ 08.23

    Pericle non mandava le navi a prenderli e nemmeno lucrava sul loro arriv ed , il lavoro a quei tempi non mancava. I buonisti altro non fanno che incentivare le partenze ed i naufragi con parecchi morti, "venite che vi accogliamo " ma quanti sono ospitati negli appartamenti loro ? Come mai non vanno in Spagna? o in Australia ? probabilmente siamo nelle mani di governanti incapaci che altro non sanno fare che coltivare i loro interessi personali.

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      27 Ottobre @ 16.57

      Sulla gestione degli immigrati, l'Australia non è sicuramente da portare ad esempio, viste le continue denunce di trattamenti disumani.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Noceto, tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

2commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

5commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

26commenti

anteprima

Come saranno utilizzati i vostri aiuti per i terremotati Video

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

4commenti

Piovani

"Cura D'Aversa efficace. E da confermare a Venezia" Video

Questa sera Bar Sport (Tv Parma 20.30): mercato, big match, Evacuo e tanto altro

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

sponsor tecnico

Nazionali di volley, un quadriennio olimpico con l'Erreà

L'azienda di Parma firmerà le nuove divise da gara e la linea di abbigliamento fino al 31 gennaio 2021

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

5commenti

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto