11°

26°

Editoriale

Migranti tra xenofobia e buonismo ipocrita

Migranti tra xenofobia e buonismo ipocrita
59

«La nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così». Parole sante: o, perlomeno, sagge. Pronunciate l'altro ieri - appena 2.500 anni fa -, da Pericle, nel famoso discorso che lo statista rivolse al suo popolo, gli ateniesi: è in quell'orazione straordinaria che la civiltà occidentale riconosce, non da oggi, le sue radici, le sue fondamenta. Non so se a Gorino, frazione di Goro (comune del ferrarese che conta meno di 4 mila anime, noto soprattutto per avere dato i natali alla «pantera» Milva), conoscano Pericle, ma nutro forti dubbi.

«La nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così». Parole sante: o, perlomeno, sagge. Pronunciate l'altro ieri - appena 2.500 anni fa -, da Pericle, nel famoso discorso che lo statista rivolse al suo popolo, gli ateniesi: è in quell'orazione straordinaria che la civiltà occidentale riconosce, non da oggi, le sue radici, le sue fondamenta. Non so se a Gorino, frazione di Goro (comune del ferrarese che conta meno di 4 mila anime, noto soprattutto per avere dato i natali alla «pantera» Milva), conoscano Pericle, ma nutro forti dubbi. Non fosse altro perché mentre a Parma nel '22 facevano le barricate contro i fascisti, l'altro ieri, a non molti chilometri di distanza, nel Delta del Po le hanno alzate per respingere l'assalto dei migranti: 12 donne in tutto, di cui una incinta. Per la diocesi si è trattato di una «notte ripugnante». Il ministro degli Interni Alfano è andato anche oltre: «Quella - ha commentato - non è l'Italia». Sbaglia: l'Italia, che piaccia o no, è anche questa. Paese di mille e più contraddizioni, che rischia di essere travolto da un'emergenza migranti che non sembra in grado, da solo, di potere gestire.

Quella di Gorino è una vergogna, quella di Pericle forse un'utopia. Sono oltre 153 mila i migranti sbarcati in Italia nel 2016: il 10% in più rispetto all’anno scorso. Ventimila sono minorenni che non hanno genitori né parenti: sono, semplicemente, soli al mondo. Numeri dolorosi. E impressionanti. Che aprono falle a una macchina dell'accoglienza che appare già molto logora. Quando non impreparata. Figlia di una legge, di un sistema, che rimbalza le critiche, ma coltiva il paradosso. Come è possibile ad esempio che a Tabiano ogni tre abitanti ci sia un profugo, mentre in 20 comuni (su 46) del Parmense non ne abbiano ospitato nemmeno uno? E' normale? E, soprattutto, è giusto? Se lo chiedono in tanti: e non solo sindaci o assessori. E' un problema di equilibrio: e di buon senso.

Occorrerebbe realismo e sensibilità: ma in Italia purtroppo non amiamo le sfumature. Vale anche per la questione migranti, schiacciata tra l'insopportabile demagogia e dal populismo di chi ragiona con lo stomaco e pensa che qui i profughi - gente che nella migliore delle ipotesi fugge dalla guerra e dai massacri e nella migliore dalla fame (volete fare cambio? Accomodatevi) - facciano la bella vita, sorseggiando cocktail colorati a bordo piscina in alberghi lussuosi e la logica, altrettanto insostenibile, della carità più pelosa, del «c'è posto per tutti» (anche quando non è vero), dell'ipocrisia del politicamente corretto ad ogni costo. Storture che poi paghiamo tutti (stranieri compresi), buone solo ad alimentare falsi miti.

Ma mentre l'Europa resta a guardare, proseguono senza sosta gli sbarchi, con il loro macabro carico di salme: e per qualcuno i profughi diventano anche un business. Non penso che la soluzione di questa emergenza internazionale possa trovare risposta nella xenofobia né nel comodo buonismo: piuttosto, se invece di concentrare i migranti sempre negli stessi posti (o in piccoli paesi dove la convivenza è evidentemente più complicata) li si distribuisse con più criterio forse saremmo già a buon punto. Un po' più vicini all'Atene di Pericle e un po' più lontani da Gorino.

fmolossi@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oldsailor

    03 Novembre @ 11.56

    Come detto nel mio post del 28 scorso, le mie peggiori preoccupazioni si sono avverate! Ieri la notizia che il Prefetto di Ferrara, a ESPROPRIATO un albergo di proprietà privata! Questo e l'inizio della fine! Tra poco inizieranno anche con le seconde case e quelle sfitte! Spero solo che le ESPROPRINO anche ai fanatici buonisti e tolleranti nonché accoglienti; poi voglio vedere come si comporteranno quando li toccheranno nel loro posteriore? Credi sia meglio occuparci di quei circa 300.000 abitanti il centro Italia che di questi (...)

    Rispondi

  • Franca

    29 Ottobre @ 14.59

    Grande Vercingetorige hai parlato anche per me,ma temo che tu,io e tanti che si indignano giustamente,finiremo come i Galli del tuo illustre predecessore...

    Rispondi

  • Bastet

    29 Ottobre @ 12.49

    Come si fa a non quotate Oldsailor?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Ottobre @ 11.47

    PERALTRO PERICLE , ADESSO , DEVE AVER CAMBIATO IDEA , perché la Grecia ha fermato quelli che arrivavano attraverso il mar Egeo stipandoli in campi d' "accoglienza" sulle isolette , ed ha ottenuto che l' Unione Europea facesse un accordo con la Turchia per fermarli alla partenza , cosa che non è stata fatta per Libia ed Italia ( fors' anche perché , in Libia , praticamente non c' è un governo) . Alessandro Magno , per parte sua , ha chiuso il confine tra Grecia e Macedonia !

    Rispondi

  • la camola

    27 Ottobre @ 08.23

    Pericle non mandava le navi a prenderli e nemmeno lucrava sul loro arriv ed , il lavoro a quei tempi non mancava. I buonisti altro non fanno che incentivare le partenze ed i naufragi con parecchi morti, "venite che vi accogliamo " ma quanti sono ospitati negli appartamenti loro ? Come mai non vanno in Spagna? o in Australia ? probabilmente siamo nelle mani di governanti incapaci che altro non sanno fare che coltivare i loro interessi personali.

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      27 Ottobre @ 16.57

      Sulla gestione degli immigrati, l'Australia non è sicuramente da portare ad esempio, viste le continue denunce di trattamenti disumani.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

3commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Furti all'Esselunga

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

1commento

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

2commenti

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

4commenti

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

4commenti

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

3commenti

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Iniziatova

Per il mese di giugno acqua gratis nelle casette Iren

Iniziativa

Acer Parma, bollette listate a lutto per le vittime di Manchester

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

Sport Paralimpici

Giulia, pesce combattente

Busseto

Addio a Scrivani: ha insegnato a guidare a  generazioni

MEDESANO

Pellegrini 2.0: una app sulla via Francigena

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

2commenti

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

LONDRA

Voto Gb: dopo Manchester Labour rimonta ancora, -5% da Tory

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

2commenti

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima