10°

20°

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No(leggi) a quasi il 60% Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit Grillo: "Subito al voto con l'Italicum"

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"
Ricevi gratis le news
5

Matteo Renzi annuncia le sue dimissioni, dopo la vittoria del No al referendum, con voce rotta dalla commozione, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi che conclude con un ringraziamento a moglie e figli. «Grazie ad Agnese per la fatica di questi mille giorni e per come ha rappresentato splendidamente il Paese. Grazie ai miei figli», dice Renzi. Commosso, con gli occhi rossi, Matteo Renzi ha annunciato con un discorso di 11 minuti il suo addio a Palazzo Chigi, assumendo su di se la sconfitta e riconoscendo la vittoria del fronte del No. Mano in tasca, tolta e poi rimessa, il premier ha cercato di sdrammatizzare con qualche battuta ma ha anche rivendicato i risultati del suo governo.

LE SUE PAROLE Alla fine ha ringraziato la moglie Agnese, al suo fianco, e i figli prima di lasciare la Sala dei Galeoni senza rispondere alle domande. "Tocca a chi ha vinto". Noi non ce l'abbiamo fatta", ha ammesso il premier assumendosi la responsabilità della sconfitta. "Io sono diverso. Ho perso e lo dico a voce alta anche se con il nodo in gola. Ho fatto tutto quello che penso si potesse fare. L'esperienza del mio governo finisce qui".  «Io ho perso, nella politica italiana non perde mai nessuno. Dopo ogni elezione resta tutto com'è, sono diverso, ho perso e lo dico a voce alta anche se con nodo in gola perchè non siamo robot». Lo dice il premier Matteo Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi. «L'esperienza del mio governo finisce qui, perchè non possono restare tutti incollati alle loro abitudini prima che alle loro poltrone. Non ce l’ho fatta e la poltrona che salta è la mia», aggiunge il premier. 

Il premier Matteo Renzi ha telefonato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, una volta confermato l’esito negativo del referendum, prima della conferenza stampa in cui ha annunciato le dimissioni.

MERCATI L’euro dopo essere scivolato ai minimi da 20 mesi per l’annuncio delle dimissioni di Matteo Renzi tornando ai livelli del marzo 2015, ha recuperato sopra quota 1,06 dollari.

GRILLO «Addio Renzi» ora, «gli italiani devono essere chiamati al voto al più presto. La cosa più veloce, realistica e concreta per andare subito al voto è andarci con una legge che c'è già: l’Italicum». Lo scrive il leader del M5s Beppe Grillo suo blog. «Dalla prossima settimana inizieremo a votare online il programma di governo e in seguito la squadra di governo». «Abbiamo sempre criticato» l’Italicum "ma questi partiti farebbero di peggio e ci metterebbero anni legittimando l’insediamento di un governo tecnico alla Monti». Lo scrive Beppe Grillo sul blog dove aggiunge che per quanto riguarda il Senato aggiunge: "proponiamo di applicare dei correttivi per la governabilità alla legge che c'è già: il Consultellum. Ci vogliono cinque giornate di lavoro".

SHOCK NELLA UE La sconfitta e le dimissioni di Matteo Renzi rappresentano un nuovo shock per l’Europa, mentre esultano i populisti. Il risultato che esce dalle urne, con la vittoria travolgente del No alle riforme costituzionali, conferma i timori tra i sostenitori del progetto comunitario, che ora - dopo la Brexit, il trionfo di Trump negli Usa e il voto dell’Italia - guardano con preoccupazione a un possibile effetto domino per le elezioni del 2017 in Olanda, Francia e Germania, mentre l’onda lunga dell’instabilità politica italiana, ancora alle prese con importanti sfide economiche, potrebbe sconvolgere tutta l'Eurozona. L’Euro è già scivolato ai minimi da 20 mesi, tornando ai livelli di marzo 2015 e cedendo ancor più terreno rispetto a quanto accadde dopo la Brexit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • the mari

    05 Dicembre @ 12.08

    io ho votato no e non mi sento fascista... la costituzione ha permesso lo strumento del referendum per evitare derive autoritarie... Il non accettare che altri possano vederla diversamente da te mi hanno insegnato essere il fascismo.. Vorrei anche tranquillizzare i risparmiatori... I mercati non sembrano tanto preoccupati Milano è ora in positivo e l euro sta recuperando alla grande...

    Rispondi

  • Vercingetorige

    05 Dicembre @ 11.40

    IL POPOLO ITALIANO , PER LA SECONDA VOLTA IN DIECI ANNI ( la prima è stata col governo Berlusconi nel 2006) , HA RESPINTO IL PIANO EVERSIVO , VOLTO AD INSTAURARE IN ITALIA UN REGIME REAZIONARIO E TOTALITARIO ! DIMOSTRANDOSI MIGLIORE DI QUEL CHE PENSIAMO , SI E' SCHIERATO A DIFESA DELLA SUA COSTITUZIONE ! Ci hanno provato in tutti i modi . Per mesi hanno cercato di farci il lavaggio del cervello. Non si poteva aprire un giornale o accendere un televisore senza essere subissati da Renzi , che sbucava contemporaneamente su tutti i canali . Quando non c' era lui , arrivavano i suoi infiltrati , molti dei quali insospettabili , presunti "intellettuali di sinistra" . Ci hanno riempito di frottole , come il risparmio sui "costi della politica" . La riduzione del numero dei Senatori avrebbe dato un risparmio insignificante , e , comunque , libertà e democrazia hanno i loro costi . La doppia lettura delle Leggi non è affatto un ritardo inutile . La seconda camera corregge gli errori o le omissioni commessi dalla prima. I tempi lunghi nell' approvazione delle Leggi dipendono dal disaccordo tra i Partiti , non dalla doppia lettura . Quando si vuole , si può far presto. Ci hanno sommerso di statistiche non rispondenti alla realtà che abbiamo ogni giorno sotto gli occhi . La disoccupazione giovanile sarebbe in diminuzione , quando siamo pieni di giovani laureati quarantenni disoccupati che , non avendo intenzione di andare a fare i cacciatori di canguri in Australia , devono vivere ancora in casa dei genitori con la pensione di papà . Il mercato sarebbe in recupero , quando le imprese di costruzione mettono i dipendenti in cassa integrazione e chiudono con un grosso invenduto . Le , relativamente poche , Società che gestiscono i grossi Centri Commerciali , fanno incetta di soldi , provocando la chiusura di larga parte dei negozi che avevano dato da vivere per decenni a molte famiglie. Le Banche depredano alla gente i sudati risparmi di una vita di lavoro , facendo "investire" in titoli carta straccia . Hanno perfino formulato il quesito referendario in forma ingannevole . "Volete ridurre i costi della Politica ? " . E chi potrebbe rispondere di no ? Peccato che non fosse vero , se non in misura insignificante ! Adesso ci saranno certo serie conseguenze , a cominciare in casa PD. Di tutti quelli , e sono tanti e famosi , che si sono genuflessi ai piedi di Renzi , bisognerà fare una bella pulizia !

    Rispondi

  • baclan

    05 Dicembre @ 09.18

    Bene cosi, vedere tanti fascisti esultare per aver difeso una costituzione antifascista è veramente il massimo. W l'Italia

    Rispondi

  • Franca

    05 Dicembre @ 05.58

    Bene così! Il Senato rimane tale e quale. Ora spero che i senatori si aumentino del 100% lo stipendio, alla faccia di chi ha votato per il NO.

    Rispondi

    • AleAle

      05 Dicembre @ 09.11

      Si...e poi rimaniamo sempre così.....i cambiamenti non ci saranno mai in questo paese. Mi chiedo quante persone sanno cosa sia la CNEL? E

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro