-2°

I numeri

Parma accogliente, anzi no: oltre 1600 profughi ma 21 Comuni su 45 non li ospitano

Parma accogliente, anzi no: oltre 1600 profughi ma 21 Comuni su 45 non li ospitano
Ricevi gratis le news
15

Tanti i profughi accolti nel Parmense, oltre 1600, che fanno della nostra provincia la seconda in regione. Ma tanti anche i comuni che finora non hanno dato ospitalità a nessun migrante: 21 su 45. E il risultato è una provincia accogliente, ma dove l'accoglienza è fortemente sbilanciata.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jeffroy

    12 Dicembre @ 20.02

    Funziona così: da là li spingono qua e i loro governi sono ben contenti di liberarsi di oneri morali, bocche da sfamare e anche delinquenti. qui li chiamano perché "viva l'accoglienza", "l'emergenza", "fanno figli", "sono giovani" (parole di rondolino che non commento) e poi servono a fare gli stati uniti d'europa. gli scafisti fintamente combattuti dalle forze multinazionali nel mediterraneo, telefonano direttamente alle navi delle ong olandesi, tedesche, svizzere e inglesi e maltesi (chissà perché non sbarcano mai a malta che è anche più vicina dell'Italia) che vengono supportate dalla nostra marina militare. il resto è storia nota. qualcuno ha mai saputo di processi agli scafisti o condanne ? come mai l'altro ieri i nostri giudici ne hanno assolti due con la motivazione secondo cui non essendo scafisti di professione il reato, quello di aver provocato il naufragio e annegamento di varie persone, non sussiste? ora hanno l'obbligo di dimora presso un cara. come si fa a credere a tutte le balle che ci raccontano per continuare a importare gente e a mantenerla ? ovvio che giustamente la gente che non ne può più si ribelli ...

    Rispondi

    • 12 Dicembre @ 20.29

      (Dalla redazione) Sbarcano anche a Malta. E molti scafisti vengono presi e condannati.

      Rispondi

      • Stefano

        12 Dicembre @ 20.45

        reinard.alfa@gmail.com

        Redazione fate un giro a Malta, io ci lavoro con loro e vi assicuro che nordafricani quando li scoprono finiscono in mare. Loro hanno la piaga degli albanesi ma non per colpa loro, per accordi scellerati precedenti. Fatevi un giro nel centro della Valletta e ditemi se vedete un magregino, solo Albanesi che vendono cocaina e donne dei locali .

        Rispondi

  • hal

    12 Dicembre @ 15.44

    L 80 per cento sono clandestni fonte unione europea

    Rispondi

  • paola

    12 Dicembre @ 10.47

    sono anche troppi quelli che li "accolgono" che è poi solo per speculazione .

    Rispondi

  • filippo

    12 Dicembre @ 10.34

    Ma certo gazzetta sono pochi,prendiamone altri 10.000 che tanto paga lo stato .......

    Rispondi

  • rradamess

    12 Dicembre @ 08.27

    Evidentemente in tanti non sono d' accordo con la sciagurata operazione in concordo tra scafisti, stato italiano e cooperative chiamata "Svuotiamo l' Africa".

    Rispondi

    • jan solo

      12 Dicembre @ 15.27

      allora facciamo un referendum: i soldi per mantenere questa enorme massa di personaggi che varcano le ns frontiere, spesso senza neanche farsi identificare, lo Stato li prenderà esclusivamente da coloro che, come lei , sono d'accordo ad accoglierli e mantenerli; quindi chi voterebbe NO come il sottoscritto non verserà un euro. Se andassi in porto i NO sarebbero 90%. Ci state accoglienti a tutti i costi????

      Rispondi

    • jan solo

      12 Dicembre @ 10.29

      tutta questa ipocrita solidarietà sta in piedi solo perché ormai centinaia di persone, enti ,onlus, imprenditori vari, chiesa cattolica ecc. ci lucrano!!!!!! e, visto che questa massa di .....migranti si adatta a fare qualsiasi lavoro per un pugno ...di riso, nella maggior parte in nero, col cavolo che in Italia ripartirà l'economia!!!!! è un circolo vizioso che non si riuscirà ad estirpare con l'alibi del PD "ce lo impone l'Europa"

      Rispondi

      • Vercingetorige

        12 Dicembre @ 17.30

        Magari "si adattassero a fare qualunque lavoro" ! Ascolti l' artistico canto di quello che anche ambienti del giornalismo parmigiano stanno presentando come personalità "intellettuale" emergente della nostra cultura : "non faccio opraio !" .

        Rispondi

      • Vercingetorige

        12 Dicembre @ 16.47

        L' Europa sta implementando il Piano "Eunavfor Med Sophia" che prevede l' addestramento della Marina Militare Libica ad ostacolare le partenze dalle sue coste , a soccorrere i barconi in difficoltà e riportarli indietro. Dovrebbe cominciare ad essere operativo nell' estate 2017 , e dovrebbe essere a regime nel 2018. Il grosso problema è che , attualmente , in Libia , ci sono tre governi , nessuno dei quali riconosce gli altri due. Quello che obbliga i Prefetti a stipare sbandati nel loro territorio , anche contro la volontà della popolazione , è il Ministro degli Interni , capo della DESTRA , Alfano .

        Rispondi

        • filippo

          12 Dicembre @ 19.23

          ADESSO è AGLI ESTERI....cambia disco

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande