22°

34°

il disco della settimana

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo  Cocciante
0

Compie 45 anni “Mu” uno dei lavori più ambiziosi di Riccardo Cocciante. Un esordio davvero in grande. E' infatti il primo album del cantautore e tastierista italiano nato a Saigon che lunedì compie 71 anni. Come detto, è un'opera complessa. E' stata scritta nel 1972, in piena era progressive, un filone del rock che trovò i suoi principali profeti in Gran Bretagna. Per citare solo alcune band storiche: Genesis, King Crimson, Yes e Van der Graaf Generator. Ma il progressive ebbe degli emuli anche in Italia. Tra cui, appunto, Cocciante, che in questo suo primo lavoro si faceva ancora chamare Richard e non Riccardo. Il disco è, infatti, come da tradizione del rock progressivo, un concept. L'argomento mitologico è affascinante e molto caro agli amanti del prog. Protagonista è dunque l'ipotetico continente di Mu. “Nel diciannovesimo secolo - scrisse Umberto Eco nella sua “Storia delle terre e dei luoghi leggendari” - l'abate Charles Etienne Brasseur aveva cercato di tradurre un codice maia applicando il metodo di decifrazione totalmente erroneo ideato nel Cinquecento da Diego de Landa e aveva inteso sbagliandosi che il manoscritto parlasse di una terra inabissatasi durante il cataclisma. Trovando simboli che non capiva aveva pensato di tradurli come Mu. Dell'idea si era impadronito prima Augustus le Plongeon e più tardi e più diffusamente il colonnello James Churchward di cui ricorderemo “Il continente perduto di Mu” a cui un sacerdote indiano avrebbe mostrato delle tavolette antiche che parlavano dell'origine dell'umanità e che erano state scritte da presunti sacri fratelli che venivano da un continente madre in Asia Sud-Orientale”. Una terra dunque avvolta da mistero che ha “catturato” il giovane Cocciante.
“Mu” risulterà un bel viaggio, dalla suggestiva copertina ai brani, tra cui celeberrimo è "Uomo", con le sue atmosfere mitiche ma anche con i suoi riferimenti al dramma della droga. Dopo un'introduzione l'opera è divisa in quattro parti in cui Cocciantene sviluppa le varie fasi del pianeta: nascita, maturità, fine e resurrezione. E' un disco anche interessante dal punto di vista degli strumenti. Il sound spazia infatti dal sintetizzatore, al sitar e al flauto per arrivare anche all'arpa indiana. Per restare in tema di terre mitiche e pianeti, dopo aver ascoltato "Mu" chi non lo ha ancora fatto dovrà tassativamente sentire anche "Felona e Sorona" (1973), capolavoro delle Orme, un lavoro di cui questa rubrica parlerà.
Quarantacinque anni dopo “Mu” è comunque un disco da ascoltare e da scoprire. E' infatti la prima tappa del percorso di un artista che si farà strada nel panorama della canzone italiana e non solo con brani diventati hit conosciutissime come “Bella senz'anima”, “Margherita”, “Io canto”, “Cervo a primavera” e “Sincerità”. Per alcuni appassionati di prog è proprio però questo “primo” Cocciante il più interessante. L'artista infatti dopo questo inizio preferirà esplorare altre strade e “Mu” resterà un “unicum”, un capitolo a se stante in una carriera comunque piena di successo e premiata dal grande pubblico. Ascoltarlo sarà però utile a ripercorrere gli inizi di uno che è stato tra i maggiori protagonisti della musica pop italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ferrara rovente: temperatura percepita 48 gradi

Non s'attenua l'allerta caldo

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Ramiseto

Ciclista muore dopo una caduta nel Reggiano

Pil

Cgia: cresce il divario Nord-Sud. Nel Meridione, uno su due a rischio povertà

2commenti

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

FORMULA 1

A Baku la Mercedes torna super. Le Ferrari inseguono

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse