19°

NEL BICCHIERE

Monteverro, dove il fruttato polposo si incrocia con le spezie

Monteverro, dove il fruttato polposo si incrocia con le spezie «Un'idea meravigliosanata settant'anni fa»
Ricevi gratis le news
0

Vi sono uomini che cambiano la storia enologica di un territorio. Come dimostra - volenti o nolenti (l’uomo hai i suoi detrattori) - Michel Rolland, vulcanico e genialoide enologo che nasce all’epicentro del merlot. Vede infatti i natali nel 1947 nel Pomerol (area vitivinicola del Bordeaux) nella tenuta di famiglia dove sono allevate vigne a merlot e cabernet franc. Laureatosi in enologia, si dedica nel suo comprensorio a migliorare i vini di diverse aziende che segnavano il passo per cali qualitativi, iniziando la scalata al successo di queste cantine.

Il suo segreto condivisibile o meno: avvalersi di tecnologie moderne, utilizzare il legno e dare massima attenzione al fruttato «centrale» del merlot. Il suo motto in breve diventa: «Ovunque si può fare un grande vino», allargando i suoi orizzonti come consulente enologico in tutti quei Paesi con terroir vocati alla produzione enoica e ovunque si stiano progettando nuove cantine (Argentina, Sudafrica, Spagna, Brasile, Cile, Italia…) acquistando, durante i suoi viaggi, terreni per la sua personale produzione di vino. Ora volgiamo lo sguardo all’Italia e più precisamente a Capalbio presso l’azienda Monteverro, il cui nome, verro, è emblema del re incontrastato della Maremma, il cinghiale che fa bella mostra di sé in una statua sulla scalinata
della villa degli anfitrioni di casa, i coniugi Georg e Julia Weber. Tedeschi di nascita, discendenti di una prestigiosa famiglia, hanno realizzato il loro sogno, acquistare un terreno vocato alla produzione di grandi vini capaci di emulare i grandi rossi francesi. E il gioco è fatto, cosa c’è di meglio di un lembo di Maremma toscana per iniziare un’avventura enoica?

Così, nel 2003, nasce la cantina Monteverro seguita attentamente con grande passione dai coniugi e da personale e consulenti di fama mondiale come, appunto, Michel Rolland per la gestione e la cura dei suoi attuali 27 ettari di vigna dove spiccano vigneti di cabernet sauvignon, cabernet franc, merlot, chardonnay, syrah e grenache. «Siamo tutti d’accordo che il futuro sia biologico» questo il pensiero di Rolland pur restando nel solco della realtà attuale, in primis i cambiamenti stagionali, una viticultura sostenibile, il rispetto della natura, ma soprattutto cercare di fare vini buoni. L’assaggio del vino iconico dell’azienda, il costoso Monteverro, proprio come la tenuta, è di una potenza esplosiva e scura, dove il fruttato polposo s’incrocia con spezie dolci e piccanti e prosegue in una trama tannica prepotente ma setosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro