INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura
Ricevi gratis le news
15

«Pizzarotti sapeva degli accordi collusivi con Remilia e avrebbe potuto non aggiudicare la gara»: questo uno degli aspetti che emerge dagli atti dell'inchiesta sulla cessione della Stu Pasubio. Leggi tutti i dettagli

La vendita della Stu Pasubio a Remilia? Pizzarotti avrebbe dovuto - e potuto - evitarla. Non una questione di «opportunità» ma di legge, secondo la procura. Perché il sindaco avrebbe «ricevuto più comunicazioni anche per iscritto dai dirigenti dei settori interessati (contratti e urbanistica) che lo notiziavano ufficialmente del contenuto degli accordi con la società Unieco/Remilia, consapevole pertanto delle collusioni tra il Comune e la società». Eppure, il sindaco dette il via libera a quella vendita, «pur avendo, in ragione del suo ufficio, il potere di non aggiudicare - senza penali - la cessione». E' quanto sta scritto nell'avviso di conclusione delle indagini che Pizzarotti, insieme all'ex commissario straordinario del Comune Mario Ciclosi e ai sette consiglieri d'amministrazione della partecipata comunale in carica nel 2012, ha ricevuto alla fine dello scorso mese. Tutti sono indagati in concorso per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, il reato che prevede fino a 5 anni di pena per chi «con violenza o minaccia, o con doni, promesse, collusioni o altri mezzi fraudolenti, turba il procedimento amministrativo diretto a stabilire il contenuto del bando o di altro atto equipollente al fine di condizionare la modalità di scelta del contraente da parte della pubblica amministrazione».

Quelle scadenze differite

La procura non ha dubbi: il bando per la cessione del 52% della quota comunale della Stu Pasubio, la società per la riqualificazione del comparto della zona di via Pasubio, fu costruito su misura per la reggiana Remilia, l'azienda del gruppo Unieco che si aggiudicò la gara nell'ottobre 2012. Gli accordi illeciti sarebbero stati stretti tra Ciclosi e gli allora membri del cda della Stu Pasubio, da una parte, e da un rappresentante di Remilia, dall'altra. Ma, secondo la procura, Pizzarotti, eletto da pochi mesi, non si sarebbe limitato a portare avanti il disegno del suo predecessore, ma «si rendeva parte attiva - si legge nell'atto di conclusione delle indagini - concedendo per ben due volte con deliberazioni di giunta del 19/7/2012 e del 4/10/2012 la proroga del termine per presentare l'offerta d'acquisto, alterando così nuovamente il procedimento amministrativo diretto a stabilire il contenuto del bando».

LE CLAUSOLE «CONTRATTATE»

Ma quali furono gli accordi sottobanco con Remilia? Una serie di clausole inserite nel bando dopo diversi incontri riservati organizzati in Comune. A quei colloqui, Dario Ibattici (non indagato), in rappresentanza della società reggiana, avrebbe chiesto e ottenuto - secondo gli inquirenti - «oltre all'evidente vantaggio della rinuncia in favore della stessa Pasubio da parte del Comune a un credito di 5.335.000 euro, anche il pagamento di 3.831.873 euro, subordinato all'approvazione di varianti urbanistiche a priori irrealizzabili, nonché un aumento di circa 1.600 metri quadrati di superficie lorda utile rispetto all'originario progetto e non destinati, come previsto, ad uso esclusivamente pubblico».

NESSUNA CONFERENZA DEI SERVIZI

Insomma, qualche variante e - soprattutto - più spazio per costruire, anche ad uso privato, oltre alla rinuncia al credito milionario: questi sarebbero stati gli accordi pattuiti con Remilia. Non solo. Anche le «raccomandazioni» della Regione sarebbero state ignorate. Secondo la procura, infatti, nell'aprile 2012 Ciclosi avrebbe chiesto alla Regione il via libera per la cessione della quota comunale della Stu Pasubio. Da Viale Aldo Moro arrivò una risposta possibilista, ma allo stesso tempo si precisò che per eventuali modifiche rispetto all'accordo di programma del 2003 sul piano di riqualificazione dell'area, «vi era la necessità di provvedervi solo a mezzo conferenza dei servizi», si sottolinea nell'avviso di conclusione delle indagini. Ma nessuna conferenza fu mai convocata. E il 19 ottobre 2012 le azioni della Stu Pasubio furono cedute a Remilia, unica società partecipante al bando.

«Continuo ad essere tranquillo, perché so che il risultato è stato salvaguardare l'interesse dei parmigiani», ribadisce Pizzarotti facendo riferimento a ciò che aveva scritto sul suo profilo Facebook, a fine luglio, annunciando la chiusura dell'indagine. Ma ora spetterà al pm Paola Dal Monte, titolare dell'inchiesta, decidere se chiedere il rinvio a giudizio o archiviare le accuse, dopo aver interrogato gli indagati che desidereranno farsi avanti.

Notizie di agosto: hai letto attentamente la Gazzetta? CLICCA QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PaoloUno

    22 Agosto @ 22.27

    Se si potesse scommettere punterei decisamente sull'archiviazione delle accuse.

    Rispondi

  • ANONIMUS

    22 Agosto @ 20.26

    LASCIATELO LAVORARE!! Sta ancora cercando chi l ha offeso scrivendo sui muri..

    Rispondi

  • Patrizia Adorni

    22 Agosto @ 17.00

    the mari.... Sindaco Pentastellato???? non si è accorto che il 5 stelle di Parma l'ha denunciato da tempo? Forse i parmigiani piano piano cominceranno a capire in che mani si sono voluti rimettere!!!!! il 5 stelle E' TUTTA UN'ALTRA COSA!!!!

    Rispondi

    • the mari

      22 Agosto @ 18.58

      certo pentastellato ( si era fatto eleggere nei 5stelle e all epoca dei fatti ne faceva parte) per questa ragione dico "incoerente" per usare un eufemismo

      Rispondi

  • Michele

    22 Agosto @ 16.20

    mandra_sala@libero.it

    È stato un sindaco pentastellato per qualche mese... forse. Ora non sembra così "onesto". Quante sono tre... quattro volte indagato ? Io nemmeno una.

    Rispondi

  • the mari

    22 Agosto @ 15.49

    Beh se c è reato lo deciderà Il p.m. ma che un sindaco pentastellato abbia avallato certi accordi me lo rende un attimino incoerente ...

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      22 Agosto @ 21.13

      Non è il pm a decidere, ma il giudice: la tua ignoranza denota alla perfezione l'elettore tipo di pizzarotti.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

PALLAVOLO A/2

Gibertini: «Il mio tris in Coppa Italia»

Testimonianze

In prima linea contro i tumori

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

Allarme

In dieci anni 166 medici in pensione

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat