EDITORIALE

Gli Usa, le armi facili e le troppe carneficine

Gli Usa, le armi facilie le troppe carneficine
Ricevi gratis le news
4

A volte tocca ai giullari dire la verità quando tutti gli altri sembrano troppo impegnati in astruse polemiche politiche. Soprattutto quando si discute di un argomento tabù come le armi da fuoco negli Stati Uniti.

L'altra sera è toccato a Jimmy Kimmel - il popolare comico conduttore dello show di seconda serata della Abc - fare il discorso più vero sulla strage di Las Vegas. Kimmel - che ha vissuto buona parte dell'infanzia e dell'adolescenza a Las Vegas - con la voce a tratti rotta per l'emozione ha ricordato che «questa mattina abbiamo figli senza genitori, padri senza figli e madri senza figlie. Famiglie distrutte che ora dovranno vivere con questo dolore per sempre perché un uomo, un uomo con una voce malata e violenta dentro la testa, è riuscito ad accumulare un'intera collezione di fucili d'assalto usandoli per ammazzare la gente». Il comico, poi, ha preso le distanza da quanti affermano che non si sarebbe potuto fare nulla. «Ci sono un sacco di cose che potremmo fare», ha spiegato. «E' interessante - ha osservato - che quando qualcuno con la barba ci attacca, intercettiamo i telefoni, invochiamo il “travel ban” e costruiamo muri. Ma quando un americano compra una pistola e uccide altri americani, allora non c'è nulla che possiamo fare».

La stessa considerazione fatta da «The Onion», il sito di parodia giornalistica che solitamente pubblica pezzi inverosimili (è un po' il padre di «Lercio», per trovare un paragone italiano). Il sito ha pubblicato un articolo falso che viene ripubblicato quasi identico ogni volta che c'è una strage e che viene immancabilmente titolato «“Non c'è modo di prevenire i massacri” dice l'unica nazione dove queste cose avvengono regolarmente».

E che queste cose avvengano regolarmente lo dicono i freddi numeri messi insieme da «Vox», il più autorevole sito di giornalismo eplicativo Usa. Dal massacro di Sandy Hook - in cui un giovane, nel dicembre del 2012, ammazzò in una scuola elementare 20 bambini e sei adulti prima di uccidersi - ci sono state 1.518 sparatorie contro cittadini inermi negli Stati Uniti. Sparatorie che, per entrare in questa terribile classifica, hanno provocato almeno 4 feriti. In queste carneficine sono morte 1.715 persone e 6.069 sono rimaste ferite. Nel solo 2017 ci sono stati 273 episodi di questo genere, più di uno al giorno. Numeri agghiaccianti che sono però solo una piccola frazione del bilancio delle morti provocate da armi da fuoco. Secondo i conti, aggiornati a ieri, di «The gun violence archive» i morti causati dalle armi da fuoco sono stati 11.686 nel solo 2017.

Insomma, un problema enorme e di difficile soluzione. Uno dei pochi modi di intervenire è quello di mettere regole più strette sulla vendita delle armi. Ma di questo non si può parlare anche perché si è data un'interpretazione molto larga al secondo emendamento della Costituzione che permette ai cittadini di possedere e portare armi. Ma questo non significa che non si possa regolamentare questo diritto. Solo che per i politici americani - soprattutto repubblicani - non è mai il tempo giusto per farlo. Ma, come ha ricordato Kimmel, «abbiamo 59 morti innocenti. Non era neppure il loro tempo, quindi penso che adesso sia tempo di un dibattito politico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    05 Ottobre @ 12.00

    reinard.alfa@gmail.com

    Anche in Italia ci sono tantissime armi e quindi? L'unica differenza tra noi e loro è che in Italia si paga e anche tanto per la licenza per uso sportivo e da loro basta un documento. In Italia tra cacciatori , collezionisti e sportivi ci saranno milioni di armi corte e lunghe. Non contiamo poi il mercato nero, i delinquenti non hanno mai il porto d'armi ma sono sempre armati .

    Rispondi

  • Valerio

    05 Ottobre @ 10.00

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    Ma il ragionamento non torna. Libera vendita di armi uguale tanti assassini quindi se la mettiamo su questo piano, in Olanda dovrebbero essere tutti drograti? Vendere un fucile e' differente che vendere coltelli da cucina? Non e' il fatto di avere un'arma, e' il fatto di come usarla. Anche un martello, all'occorrenza puo' servire per abbattere muri o spaccare teste, dipende dall'uso che se ne fa.

    Rispondi

    • Paolo

      05 Ottobre @ 14.23

      Anche usandolo in modo improprio è comunque piuttosto difficile uccidere 58 persone con un martello in meno di 20 minuti. Con un fucile semiautomatico fatto diventare automatico con un aggeggio da 99 dollari in libera vendita, invece, è relativamente semplice. Come abbiamo visto.

      Rispondi

      • Valerio

        05 Ottobre @ 17.41

        raq.cantiere.hera@gmail.com

        Non e' con il vietarne o limitarne l'uso che la gente matta uccidera'. Uno, dieci o mille poco importa, non e' il numero che dobbiamo discutere. Non sono a favore delle armi, ma toglierle non serve se non si attua un piano di sensibilizzazione a non usarle.

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260