12°

19°

EDITORIALE

Una casa, la Gazzetta, la verità (e i numeri)

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
0

Ieri il quotidiano La Stampa ha ripreso, con un ampio servizio, la notizia dell'alloggio popolare assegnato dal Comune di Parma a una donna che aveva rubato (e mai restituito) 432.000 euro al Regio, e quindi allo stesso Comune; notizia che era stata anticipata martedì, in esclusiva, dalla nostra bravissima Georgia Azzali, una giornalista che ha il vizio di dare le notizie anche in una città in cui molti preferirebbero la Pravda.

Il fatto che la notizia sia stata ripresa da La Stampa significa due cose: 1) che è di rilevanza nazionale; 2) che il caso è valutato come quantomeno imbarazzante anche da un grande giornale come La Stampa: un grande e libero giornale, un giornale che ha un grande editore liberale, un giornale perbene che non ha certo l'abitudine di solleticare gli istinti più bassi dei lettori facendo demagogia; un grande giornale del quale mi onoro di aver fatto parte per sei anni, prima come inviato e poi come vicedirettore.

Dunque anche per La Stampa c'è qualcosa di assurdo, nel dare una casa popolare a chi ha appena truffato il Comune. Noi abbiamo usato la parola "scandalo". Perché? Non certo per accusare qualcuno del Comune, né tantomeno per insinuare responsabilità politiche. Nei nostri articoli non c'era nulla di tutto questo, anzi si spiegava che il Comune aveva seguito una procedura corretta, rispettando le norme. Lo scandalo sta nel fatto in sé, nella palese ingiustizia del fatto in sé. Non sarà colpa di chi ha applicato le norme, ma delle norme stesse: ma lo scandalo rimane. Questo abbiamo scritto. Chi ha voluto vedere un attacco politico sbaglia. In buona fede, io credo, ma sbaglia: forse perché è abituato a "leggere" tutto con categorie politiche. Dico questo senza alcuna polemica, né scendendo ai toni violenti dei social, toni che non mi appartengono: sono cresciuto al Corriere della Sera e a La Stampa, lì ho passato quasi tutta la mia vita, quella è la mia scuola e ne sono orgoglioso.

Ma allora, se non avevamo finalità politiche, perché abbiamo dato quella notizia? L'altra ipotesi che è stata avanzata è che siamo in difficoltà perché vendiamo poco. Ora, sui social si può dire di tutto, anche mentire e diffamare impunemente (e io voglio pensare anche in questo caso a un errore in buona fede, a qualche maligna informazione non verificata): ma per fortuna in Italia i dati di vendita sono pubblici, certificati da una società che si chiama Ads: accertamento diffusione stampa. E quei dati dicono che:

1) la Gazzetta di Parma (fra edicola, abbonamenti cartacei e digitali) vende (ripeto: vende, quindi escludiamo gli omaggi, parliamo solo di copie pagate) poco meno di 29.000 copie al giorno su un territorio di 440.000 abitanti. Nessun giornale in Italia (forse solo la Libertà di Piacenza) ha un simile rapporto fra copie vendute e bacino di utenza. Quindi, in quanto a vendite, nessuno in Italia sta meglio di noi.

2) Il 31 dicembre 1992, quando lasciò la direzione, Baldassarre Molossi - il più grande dei nostri direttori - scrisse con orgoglio, nell'editoriale di addio, che la Gazzetta aveva raggiunto il 70 per cento di quota di mercato. Voleva dire che in provincia di Parma, su cento copie vendute di quotidiani (esclusi quelli sportivi) settanta erano copie della Gazzetta. Bene, oggi quella quota è arrivata all'80 per cento, dieci punti in più.

3) È vero che rispetto ad allora tutti i quotidiani, e quindi anche la Gazzetta, vendono meno copie di carta. Ma questo accade anche perché i quotidiani oggi fanno informazione pure sul web. E il sito della Gazzetta, che l'anno scorso aveva 210.000 pagine viste al giorno, oggi ne ha 260.000: una crescita di cinquantamila in un anno.

4) Quindi, se sommiamo i lettori della carta a quelli del web, oggi possiamo dire, senza tema di smentita, che mai - nei suoi quasi tre secoli di storia - la Gazzetta ha avuto tanti lettori come oggi.

Questa sarebbe la nostra "difficoltà". E sono dati che chiunque può controllare con l'Ads, così come chiunque può controllare i nostri bilanci degli ultimi due anni, depositati in tribunale. Questi sono i numeri, il resto sono fake news. Ma d'altra parte, se fosse vero che la Gazzetta «vende poco», non si capirebbe il perché di tanta suscettibilità ai suoi contenuti.

Tutto questo l'ho detto, anzi l'ho dovuto dire, non tanto per difendere il mio lavoro, che è una parte infinitesimale nel complesso dell'azienda-Gazzetta: ma per difendere, oltre che una verità oggettiva fondata sui numeri, l'editore, la proprietà e soprattutto tutti quelli che lavorano in questo giornale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

2commenti

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va