-2°

Animali

Lupo investito da un'auto a Marano: aveva in bocca un cane

Lupo investito da un'auto a Marano: aveva in bocca un cane
Ricevi gratis le news
33

Un lupo è stato investito da un'auto a Marano. E' morto sul colpo: aveva in bocca un cane. Il veterinario Mario Andreani: «Il lupo ha ormai colonizzato anche la pianura».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • V per vendetta

    10 Dicembre @ 18.06

    @GIORGIO MEZZATESTA sono d'accordo con lei, io però la verità in tasca non ce l'ho e non so se il lupo ora come ora è effettivamente in sovrannumero per quanti esemplari ne può gestire il nostro Appennino e la caccia di selezione è un opzione plausibile che terrei in considerazione. Ovviamente prima di attuare una misura del genere le autorità competenti dovrebbero fare una stima precisa degli esemplari presenti nel territorio e valutare se fattibile questa opzione ma soprattutto se opportuna per non ricadere negli errori fatti in passato.

    Rispondi

    • giorgio mezzatesta

      10 Dicembre @ 20.24

      vede, oggi ho scritto al giornale la "libertà" di Piacenza perchè ha riportato in un articolo le parole del sindaco di Coli. Sono le seguenti:"I lupi stanno distruggendo l'Appennino, danneggiando il tessuto erboso, la produzione di funghi e di castagne"...Lei capisce come sia difficile accettare che un sindaco dica queste cose...Ho scritto al giornale specificando che sono gli erbivori e non i carnivori a danneggiare il tessuto erboso. Sono proprio i caprioli, predati dal lupo, che possono, aumentando di numero, creare problemi alla vegetazione come già è successo quando si è voluto sterminare questo predatore. Mi è sembrato di essere tornato a scuola......

      Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    10 Dicembre @ 05.55

    mi chiedo: ma tutti questi signori che la sparano grossa sui lupi, poco conoscendo il comportamento di questi animali, perchè non ci mettono la propria faccia evitando di nascondersi dietro degli pseudonimi? Si vergognano di ciò che dicono o cosa?Non c'è nulla di male a sostenere le proprie tesi, giuste o sbagliate che siano.Suvvia un po' di coraggio!

    Rispondi

  • nerosso

    09 Dicembre @ 10.27

    la verità è che c'è grande ignoranza e per semplicità si elimina tutto quello che può dare fastidio!

    Rispondi

    • la camola

      09 Dicembre @ 18.08

      a me il lupo non da nessun fastidio, ma mi spiacerebbe leggere sulla cronaca di qualche persona sbranata da queste belve ! la precauzione non è mai troppa e se negli anni passati i nostri avi li hanno quasi sterminati un buon motivo ci deve essere stato, non lo hanno fatto certo per gusto.

      Rispondi

  • V per vendetta

    09 Dicembre @ 01.53

    @GIORGIO MEZZATESTA io non ho insultato proprio nessuno, ho solo detto che ora come ora fare i "verdi" va di moda e mi dispiace che si sia sentito preso in causa. L'ho anche invitata a guardare quel video, chiara prova tangibile dei danni che il lupo PUÒ creare all'uomo è al bestiame. Detto questo non sto dicendo che una caccia libera al lupo sia giusta, anzi, anche io come lei sono affascinato da questo straordinario animale e ne sono pro alla sua protezione, però quando è troppo è troppo, un sovrappopolamento del lupo è dannoso tanto quanto quello dei cinghiali. A differenza dei cinghiali però i lupi sono in cima alla catena alimentare ed è qua che devono entrare in gioco le entità competenti... Perché si, nel caso lei non sapesse esiste la caccia di selezione ( praticata da persone competenti e certificate, ci vuole un brevetto) atta a monitorare e regolare determinate popolazioni di specie facenti parte della fauna appenninica. Cordiali saluti

    Rispondi

    • giorgio mezzatesta

      09 Dicembre @ 11.52

      la ringrazio della puntualizzazione, ma resta il fatto che proprio perchè il lupo è all'apice della catena alimentare e pertanto all'apice dell'equilibrio dell'ecosistema, va salvaguardato sempre. Non è poi in numero così rilevante come i cinghiali e caprioli di cui contiene l'espandersi, predandoli. Lei ammetterà e ne sono certo, che questo magnifico predatore dia molto fastidio perchè compete coi seguaci di diana nella cattura delle prede. Ne è la prova il fatto che continuamente i bracconieri cercano(e ahimè spesso ci riescono)di ucciderli con i famosi bocconi avvelenati. Sull'utilizzo delle polpette al veleno stendo un velo pietoso, ben conoscendo i motivi che spingono questi delinquenti, ogni anno da gennaio ad aprile, a distribuire sul territorio succulenti pezzi di carne intrisa di tossici mortali. Questo si che è un problema che affligge le nostre campagne e le nostre colline. Lei sapesse quanti animali avvelenati ho sempre soccorso!Questo si è un problema!Cordialmente.

      Rispondi

  • Clipper

    08 Dicembre @ 23.38

    Non ci si lamenti del cane sbranato dal lupo; il cane NON doveva essere in giro da solo. Purtroppo quando vado in montagna vedo spesso cani lasciati liberi di vagare dai propri padroni, un mio amico a momenti ci lasciava la pelle per un cane che gli ha attraversato la strada; cane che, dopo l'incidente, nessuno riconosceva come proprio; e non venitemi a dire che nei paesi i cani hanno il microchip di riconoscimento.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260