-2°

SCONTRO

Cesari a Fecci: «Dare rispetto per riceverne»

Cesari a Fecci: «Dare rispetto per riceverne»
Ricevi gratis le news
13

Il sindaco di Sorbolo Cesari ribatte al collega di Noceto Fecci sul tema dell'accoglienza dei migranti.

«Non capisco l’attacco a Sorbolo sul tema dei richiedenti asilo del sindaco di Noceto Fabio Fecci se non per un fine politico legato ad una sua eventuale volontà di candidarsi alle imminenti elezioni, cercando quindi visibilità in merito». Parte da qui la replica di Nicola Cesari, sindaco di Sorbolo, alle dichiarazioni del sindaco di Noceto Fabio Fecci che in una lettera-ultimatum alla cooperativa Biricc@ - alla quale spetta la gestione dei migranti a Noceto, compresa l’organizzazione delle attività socialmente utili dei richiedenti asilo - ha attaccato Sorbolo dicendo che, di fronte alla difficoltà nel far lavorare i profughi a Noceto, li si può inviare nella Bassa dove «studiano l’italiano, lavorano e riescono benissimo a fare tutto» secondo quanto aveva dichiarato alla «Gazzetta» nelle settimane scorse proprio il primo cittadino Cesari.

«Quelle mie dichiarazioni - dice il sindaco di Sorbolo - furono rilasciate alla Gazzetta proprio dopo che dal giornale mi era stato chiesto un parere, generale, sul ruolo dei sindaci in merito all’emergenza della gestione dei richiedenti asilo. Non c’era nulla contro Fecci e mi spiace che lui abbia inteso le mie parole come se si trattasse di una questione personale. Resto convinto vi sia una responsabilità dei sindaci rispetto all’emergenza immigrazione con i primi cittadini che è giusto che si attivino per la gestione di questa problematica, anche qualora vi siano difficoltà con le cooperative. Se Fecci ha problemi con la cooperativa a Noceto nel vedere realizzato quello che vorrebbe con i migranti non vedo perché, dopo aver scritto al prefetto, debba esternare pubblicamente queste problematiche sulla stampa se non per ritagliarsi uno spazio mediatico in vista delle prossime elezioni politiche, per le quali per altro io ho già escluso nei giorni scorsi una mia candidatura. Ha fatto questo, per di più, attaccando un altro comune come Sorbolo che potrebbe dare lezioni di stile, rispetto a quello che lui dichiara. A Sorbolo, ospitando nel complesso 40 richiedenti asilo, abbiamo esaurito la quota Anci a noi riservata in base al numero di abitanti del comune. Mi piacerebbe sapere se anche Noceto rispetta i parametri Anci, associazione di cui Fecci è consigliere nazionale, per di più a seguito della riduzione della quota pro comune derivante dai provvedimenti del ministro Minniti».

Ora Cesari si rende disponibile per fornire qualche consiglio al «collega» di Noceto. «Se lo riterrà opportuno, Fecci potrà rivolgersi alla nostra amministrazione e alle cooperative al lavoro sul nostro territorio a Coenzo e Sorbolo: potremo fornirgli qualche spunto su cui ragionare insieme a lui e alla sua cooperativa per risolvere i problemi di Noceto. Sono convinto che rispetto a questo tema i primi cittadini, più che lamentarsi criticando altri comuni che stanno gestendo bene la questione, debbano trovare delle soluzioni che, spesso, trovano origine da gesti semplici di apertura al dialogo in primis di noi sindaci, senza per forza di cose passare dalla cooperativa di turno. Ai primi migranti che arrivarono a Sorbolo tre anni fa io donai alcuni dei miei abiti ed il giorno dopo furono loro ad offrirsi, spontaneamente, di ricambiare quel gesto pulendo la frazione di Coenzo senza che nessuno glielo avesse chiesto. Solo poche settimane fa, sempre spontaneamente, sono stati i richiedenti asilo di Bogolese ad offrirsi per dare una mano agli alluvionati di Lentigione».

Cesari ha poi citato altre attività che, a suo dire sempre attraverso il dialogo costruttivo, si è riusciti a fare con la quarantina di richiedenti asilo ospitati nel territorio comunale: dalla gestione della pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza Libertà a Sorbolo in passato ad alcuni lavori a fianco degli operai comunali sino all’impegno con le «rudo-bike» per raccogliere immondizia abbandonata in giro dagli incivili o per pulire parchi e luoghi pubblici. Non sono mancati i problemi: i più eclatanti sono stati quelli relativi ad una ragazza infastidita a Bogolese e di un certo malumore emerso tra alcuni richiedenti asilo per i ritardi nella concessione di alcuni documenti personali. «In quei casi non mi sono mai permesso di scrivere al prefetto o di far polemica sul giornale, semplicemente ho dialogato direttamente con le cooperative e con i migranti per risolvere il problema. In cambio ho sempre ricevuto rispetto perché ho mostrato rispetto».

Infine una proposta, in chiave sportiva, per rasserenare gli animi. «Proprio sabato pomeriggio al centro sportivo di Sorbolo tra tanti eventi di rugby, basket, pallavolo e tennis si è disputata una partita di calcio tra una trentina di richiedenti asilo ospiti della cooperativa Co d’Enza di Coenzo di Sorbolo e in arrivo da Parma. A quella gara hanno assistito anche tanti sorbolesi di passaggio al centro sportivo. Visto il rapporto di amicizia con Fecci e la condivisione dell’impegno nella nazionale di calcio dei sindaci lo invito, insieme ai richiedenti asilo di Noceto, a disputare una partita proprio a Sorbolo. Potrebbe essere un’occasione, anche divertente, per iniziare a confrontarci sulle politiche da intraprendere». c.cal.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • step

    16 Gennaio @ 01.42

    Bravo cesari E molto più difficile e impopolare impegnarsi x risolvere i problemi che seguire la corrente x trarne vantaggi immediati .......ma è questa la differenza che fa un vero leader Bravo!

    Rispondi

  • Andrea

    15 Gennaio @ 13.59

    Ha pienamente ragione il Sindaco Fecci...e non vado oltre!!!

    Rispondi

  • Gio

    15 Gennaio @ 12.31

    Giorgio R.

    Il rispetto dovrebbe averlo in primis chi arriva qui a nostre spese....non ne possiamo più

    Rispondi

  • Mario

    15 Gennaio @ 11.00

    Riguardo a Fecci io però mi chiedo: ma che sindaco è uno che continua a piangere sui giornali? Non vuole i profughi? Ma che si attivi e parli con chi di dovere. Perchè dobbiamo ogni giorno sorbirci i suoi lamenti? E poi mi chiedo: nel suo Comune non ci sono altri problemi? Chiedo ai nocetani: i 4 migranti pigri sono l'unico problema di Noceto? Se per caso dovesse esserci un altro problema, ad esempio con persone italiane, si metterebbe a sbandierare la cosa ai quattro venti? Caro Fecci, meno parole e più fatti. Se invece cerca pubblicità in previsione di futuri incarichi politici, ha scelto la strada giusta.

    Rispondi

    • Stefano

      15 Gennaio @ 14.24

      reinard.alfa@gmail.com

      Ne parla sui giornali perchè a causa di gente come lei non può semplicemente prenderli e sbatterli fuori. Ormai gli immigrati stanno bene solo al Papa ed alle cooperative che ci guadagnano, agli Italiani no. Provi a fare un sondaggio ( ma non in un centro sociale ovviamente )

      Rispondi

      • antonio

        15 Gennaio @ 18.09

        Forse anche a Salvini visto che nelle fabbriche della Lombardia e del Veneto ce ne sono tanti, anche quelli sono immigrati, forse non lo sapevate.

        Rispondi

        • Stefano

          15 Gennaio @ 18.27

          reinard.alfa@gmail.com

          Quelli lavorano.

          Rispondi

        • Roberto

          15 Gennaio @ 18.49

          bravo Stefano, ma Antonio, purtroppo, dai vari commenti si qualifica chiaramente per un ''buonista''e quindi basta dire che va' bene l'immigrazione ad ogni costo e senza alcun controllo a scapito degli Italiani. Qui e' qui regolarmente e lavora, come dice il gia' sitato Salvini e ben accetto, e mi sembra il ragionamento non faccia una piega.

          Rispondi

    • antonio

      15 Gennaio @ 13.22

      Se hai dubbi sul fatto che cerchi pubblicità allora non lo conosci

      Rispondi

  • filippo

    15 Gennaio @ 10.13

    Solo quelli del pd non vedono quello che succede in stazione.....spaccio, scippi, dev rado...,il rispetto che ci danno i migranti non vi sta da nessuna parte

    Rispondi

    • federicot

      15 Gennaio @ 12.44

      federicot

      I delinquenti non sono migranti. E viceversa. Se delinque non è qui per asilo politico e non è un rifugiato.

      Rispondi

      • Roberto

        15 Gennaio @ 15.24

        Mi scusi, ma dove e' il nesso con questo articolo ?? grazie

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat