16°

ASSOCIAZIONE

Avis Noceto, nel 2013 superate le mille donazioni

Il presidente Massari: «La cultura del dono è ben radicata nei cittadini»

Avis Noceto, nel 2013 superate le  mille donazioni
0

 

Positivo 2013 per l’Avis Noceto. Il sodalizio di volontariato, tra i più radicati nel territorio ha raggiunto importanti traguardi.
Le donazioni di sangue eseguite dai nocetani sono state 1023. Di questi prelievi 748 sono stati eseguiti nel punto di raccolta di Noceto. Gli altri, in altre sedi, per ragioni di lavoro. Nella sede di Noceto in media le donazioni sono state 39 per ogni seduta di prelievo.
Per il presidente Marco Massari «il numero complessivo delle donazioni è in linea con gli ottimi risultati che l’associazione ha conseguito negli ultimi anni. I numeri che abbiamo ottenuto nel 2013 ci confermano che a Noceto la cultura del dono è ben radicata nei cittadini. Inoltre, per avere più donazioni, anche quest’anno organizzeremo 3 sedute di prelievo domenicali per dare maggiori possibilità a chi non può o non desidera astenersi dal lavoro».
L’Avis di Noceto annovera tra le sue fila ben 569 donatori. Di questi, 389 sono uomini mentre 180 sono donne. In percentuale, il 35% dei donatori ha un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni, il 41% va dai 36 ai 50 anni mentre il 24% dei volontari ha tra i 51 ed i 68 anni.
«Vogliamo – auspica Massari – aumentare i volontari tra i 18 e i 35 anni, per garantire continuità con la fascia d'età successiva: inevitabilmente, con il passare degli anni, servirà un ricambio. Anche dall’Avis provinciale e regionale ci vengono date indicazioni per aumentare le donazioni che provengono dai giovani».
Il ricambio dei donatori, se pur in piccola parte, c’è stato. Infatti, nell’anno appena passato sono stati eseguiti 51 esami di idoneità che hanno portato a 34 prime donazioni. Di questi nuovi entrati, tutti al di sotto dei 30 anni, il 69% è rappresentato da donne e il 31% da uomini.
«L’associazione – afferma Massari – esprime apprezzamento per la sensibilità dimostrata dalle giovani donne e invita i ragazzi a non farsi staccare troppo in questa bella gara di solidarietà».
Rispetto ai nuovi donatori si registrano anche 44 dimissioni. delle quali 29 d’ufficio cioè eseguite perché i volontari, se pur idonei a donare, non si sono presentati ai prelievi per oltre due anni. In questo caso infatti le persone vengono dimesse dall’elenco dei donatori. Il sodalizio ovviamente tiene continuamente controllati i propri donatori: nel 2013 sono stati eseguiti 480 esami annuali, quelli a cui sono sottoposti tutti i donatori almeno una volta all’anno, 162 esami di ricontrollo, e 75 elettrocardiogrammi.
Il punto di raccolta ha anche superato la visita ispettiva di accreditamento, il sistema per l’incremento di qualità al quale tutte le strutture sanitarie della Regione devono uniformarsi. Infine, continua la collaborazione tra Avis e Lilt: l'Avis mette a disposizione i propri ambulatori per le visite di prevenzione dei tumori.
«La collaborazione con la Lilt è proficua - conferma Massari. L’intenzione è quella di collaborare con altre associazioni della zona, con enti ed istituzioni per radicarci ancora di più nel territorio, sensibilizzare le persone e aumentare il numero di donatori».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia