-5°

oltretorrente

Rinasce la chiesa di San Giuseppe

È un luogo simbolico dell'Oltretorrente: la cappella rischiava di crollare. Conclusa la prima fase di lavori, ora è tornata a splendere. Ma la ristrutturazione prosegue e don Poggi lancia un appello: "Aiutateci a salvarla"

L'interno della chiesa di San Giuseppe

L'interno della chiesa di San Giuseppe

0

 

A poco più di sei mesi dal cedimento di alcune travi del tetto, San Giuseppe – chiesa simbolo dell’Oltretorrente – si presenta finalmente priva di ponteggi.
La cappella rischiava di crollare
Nelle scorse settimane è infatti terminata la prima fase dei lavori di ristrutturazione, che hanno interessato la cappella laterale di Santa Cecilia, la prima a destra dopo l’entrata. Quest’estate la chiesa era rimasta chiusa un mese per scongiurare il rischio di crollo della cappella, finora interamente puntellata e transennata. Importanti infiltrazioni d’acqua avevano provocato il cedimento di alcune travi del tetto che si erano adagiate sulla volta.
Infiltrazioni di acqua
I lavori – iniziati a fine novembre - sono terminati in tempi brevi, grazie all’opera dell’architetto Leonardo Pedrelli e dell’impresa Scotti. Per veder tornare San Giuseppe al suo antico splendore bisognerà però attendere ancora parecchio tempo. Gli intonaci della volta della cappella di Santa Cecilia portano ancora i segni delle infiltrazioni d’acqua. «Ci vorrà almeno un anno prima che le mura si asciughino – spiega Carlo Padovani, collaboratore del parroco don Gianpietro Poggi – fino ad allora non sarà possibile intervenire per ripristinare gli intonaci».
Parrocchia in cerca di aiuti
La parrocchia è inoltre alla ricerca di aiuti per poter pagare i lavori finora effettuati. Fin dall’estate don Poggi aveva lanciato un appello alla città, ribadito con forza dai parrocchiani. Per risistemare il tetto sono serviti oltre trentamila euro. «Si tratta di una cifra molto importante per una piccola parrocchia come San Giuseppe – dichiara Padovani – Da parte nostra stiamo facendo tutto il possibile per raccogliere fondi, ma abbiamo bisogno dell’aiuto dei parmigiani». In futuro inoltre saranno necessari ulteriori lavori per conservare al meglio la chiesa, risalente al 1600. «San Giuseppe – prosegue Padovani – ha bisogno di altri restauri, ma per far tornare al suo antico splendore questa stupenda chiesa, carica di storica, serve il contributo di tutti».
Aumentano le messe
A partire dalla prossima settimana aumenteranno le celebrazioni ospitate nella chiesa dell’Oltretorrente. Alla messa domenicale delle 9,45 e a quella feriale del venerdì, alle 17,15, si aggiungerà infatti quella del mercoledì, celebrata dal parroco alla stessa ora.
Nuovo sistema di allarme
La chiesa di San Giuseppe si è infine dotata di un sistema di allarme per far fronte ai furti. Due anni fa erano state trafugate due tele seicentesche, delle quali – almeno per ora - non si è più avuto notizia. Le due opere, il ritratto del conte Giuseppe Acerbi e della moglie Barbara Picolelli - attribuite a un pittore fiammingo - erano state rubate dalla sagrestia. Un colpo su commissione messo a segno da mani esperte, senza lasciare impronte o segni di effrazioni. Chi volesse effettuare un’offerta per sostenere i restauri può farlo sul conto corrente dell’Agenzia 1 Cariparma numero Iban: IT15L062301270100003662427, intestato alla parrocchia di San Giuseppe.

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto