11°

17°

Il caso

«Costretta a chiudere. Il cartello? Uno sfogo»

Sara Raquel, negoziante di via D'Azeglio

«Costretta a chiudere. Il cartello? Uno sfogo»
Ricevi gratis le news
17

 

Ci sono due cartelloni attaccati alla vetrina del negozio «Sara Raquel» di via D’Azeglio. In uno c’è scritto «Tutto a 5 euro e 9 euro»: in periodo di saldi, questa non è certo una novità. L’altro, invece, lascia di stucco: «Chiudo tutto e me ne vado a fare in c...», c'è scritto. L'eloquio, non proprio da bon ton, ha scandalizzato, ma anche incuriosito i passanti. «E’ una provocazione, uno sfogo - spiega Sara Raquel, la titolare - perché tra una quindicina giorni chiuderò il mio negozio».
Sara Raquel è una giovane mamma imprenditrice, ha un altro negozio in via Repubblica che «per fortuna riesco ancora a tenere aperto. Qui, in via D’Azeglio, è impossibile». Sara Raquel aveva inaugurato il negozio in Oltretorrente cinque anni fa: «All’inizio andava bene. La crisi è iniziata dopo l’estate 2011. Ed è andata sempre peggio». Cosa è successo? «E’ aumentato tutto, a partire dalle tasse, mentre gli incassi continuavano a scendere - confida -. Adesso non riesco più a starci dentro con le spese». Da oltre due anni la crisi bussa inesorabilmente alla porta, ma, con tenacia e forza di volontà, Sara Raquel non ha mai mollato. Fino a oggi: «Quest’estate abbiamo subito un “colpo mortale” e non riusciamo a rialzarci. Pesanti responsabilità sono dei lunghissimi lavori stradali, di cui siano venuti a conoscenza sfogliando la Gazzetta di Parma, visto che nessuno ci aveva avvisato. Lavori interminabili. Ho sperato nell’autunno e nel Natale 2013, ma la situazione non è cambiata, per cui ho deciso di gettare la spugna. E chiudo». Sara Raquel, fino all’ultimo, ha creduto nelle potenzialità di via D'Azeglio: «Ma qui nessuno ci aiuta. Né le associazioni dei commercianti, né il Comune. Via D’Azeglio è diventata una strada morta, non c’è più il passaggio di un tempo. Colpa di ztl, divieti di circolazione, parcheggi costosi e righe blu a tempo limitato. Se si sgarra anche di pochi minuti, c’è già la multa sul cruscotto. La gente è stanca di venire in centro e rischiare di dover poi pagare una multa. Non ci sono iniziative e i costi per poterle fare sono sempre troppo alti».
Alla domanda su cosa si può fare per girare pagina e far rinascere questa strada stupenda, la proprietaria del negozio stringe le spalle e risponde: «No, ormai non c’è più una cura a tutto questo. Ormai è troppo tardi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo

    09 Febbraio @ 10.45

    Devo lasciare un mio commento....? Bene : vi sono i grandi centri commerciali che continuano ad aprire con il benefici dei comuni che ricevono soldi , senza piani regolatori, visto che anche a PArma ve ne sono una esagerazione. Le piccole imprese ed i negozzi sono schiacciati dal Cuneo fiscale . Al governo o meglio alla casta se ne fregano di tuttti i cittadini. ...due politi come REnzi e l'amico Berlusconi che formulano leggi e non sono nemmeno al parlamento,,ed un presidente del consiglio che va a dire in giro che la crisi e' passata....Altro che commenti ,dobbiamo unirci tutti e mandare a casa TUTTI....hanno ragione i grillini,,,,

    Rispondi

  • Gio

    08 Febbraio @ 22.03

    Giorgio R.

    Con la scusa dei debiti (creati facendo comunque qualcosa a volte utile a volte meno ma ...qualcosa) caro Pizzarotti state solo spremendo i Parmigiani. Righe blu CRESCIUTE. Tasse ai massimi livelli. Questa è una dittatura silenziosa. Una bella presa in giro. Una vergogna ! Poi con tutti i pensieri che ci sono sullo smog ecc. perché lasciare ancora degli autobus che sfondano le strade del centro in continuazione e non ristabilire il tram ? E' elettrico e impiega meno spazio. Fa meno rumore. Via Mazzini poi sinceramente è diventata un "cesso". Venendo dalla piazza verso il ponte subito sulla destra ci sono continuamente sul marciapiede vicino ai pilastri della "galleria" escrementi di piccione in sub-strati. Basta togliere il ferro sovrastante su cui si posano i piccioni. Povera Parma in balia delle bande di ogni tipo. Grazie Pizzarotti .....! Lei e la sua giunta cosa state facendo ???????????

    Rispondi

  • Vercingetorige

    01 Febbraio @ 12.10

    Andare a comprare alimentari in centro va bene solo se si comprano due fette di "carciofa" , perchè , se si fa una spesa un pò più cospicua , bisogna poi far arrivare una carovana di sherpa dal Nepal per trascinarla alla "navetta" . In alternativa si può usare da sherpa la moglie. Salendo , scendendo e viaggiando sulla "navetta" si fa poi un macinato di tutto quel che si è comprato. La spesa di alimentari in centro si poteva fare quando si entrava in macchina in piazza della Ghiaja . Infatti , ora che non si può più , i negozi della Ghiaja chiudono e poi ci lamentiamo che la Ghiaja muore......... Peraltro, se è vero che i negozi di abbigliamento in centro sono cari , quelli di alimentari non sono da meno. Per comprare un pò di prosciutto bisogna passare prima dal "compro oro"......Non molto tempo fa avevo voglia di un salame , ma di quelli di Felino , come piacciono a me , ben stagionati . Sono andato in una lussuosa gastronomia del centro , e una gentil signora mi ha messo davanti un vassoio con salami di "maiali al pascolo" . Ci è rimasta malissimo quando le ho detto che i maiali non pascolano. Anche nelle salumerie -gastronomie luccicanti come oreficerie , non si riesce a trovare un cucchiaio di "pate' " . A Milano lo vendono anche le edicole !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    01 Febbraio @ 11.44

    CHE FINE HA FATTO LA DISPOSIZIONE DI LEGGE per cui, nelle vicinanze delle "righe blu" a pagamento, DEVONO esserci anche stalli gratuiti a righe bianche ?

    Rispondi

  • Betti

    31 Gennaio @ 20.38

    Ci sarà una ragione se in Via Repubblica resiste e in Via d'Azeglio no. La viabilità e i parcheggi sono anche peggio. Però non me lo spiego

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va