Oltretorrente

Raffaello Gandolfi, l'amico delle rezdore

Cesellatore e stilista degli stampini in legno per anolini e per le spongate è uno dei pochi artigiani rimasti

Raffaello Gandolfi, l'amico delle rezdore

Raffaello Gandolfi

Ricevi gratis le news
0

E’ l’amico provvidenziale e fedele di tante «rezdore», specie quelle «de dla da l’acqua» dove non manca mai di partecipare alle varie feste ed ai mercatini che si svolgono in Oltretorrente. Raffaello Gandolfi, cesellatore e stilista degli stampini in legno per gli anolini, è forse uno dei pochi artigiani rimasti, se non l’unico, che nel suo laboratorio si diletta ancora a creare con il legno giusto non solo stampini per anolini ma anche grattugie per grattugiare il formaggio «razóri», «moschere» per difendere formaggi e i salumi dalle scorribande dai ratti, mortai, taglieri, stampi per spongate con tanto di fregi beneauguranti come la margherita.
Ed ancora: porta-sale e porta - fiammiferi da appendere in cucina come usavano fare le nostre nonne le quali, accanto al camino, avevano sempre a portata di mano porta-sale e porta-fiammiferi. Parmigiano del sasso, un vita come autotrasportatore, cuoco per diletto e per passione, abilissimo nel cucinare la selvaggina, ma anche altri piatti della tradizione, Raffaello, fin da giovane, ha frequentato assiduamente quell’Oltretorrente che gli è sempre rimasto nel cuore: le osterie di «Picelli», del «Sordo» e della «Campanära», i ritrovi con gli amici nei vari borghetti e poi il Teatro Ducale con la sua stagione di operette. Insomma, un amore vero tra Gandolfi e «de dla da l’acqua» tant’è che, quando allestisce i suoi stand di creazioni lignee, specie nel periodo natalizio, è circondato da un nugolo di «rezdore» che gli chiedono consigli sui vari stampi da anolini che Raffaello crea in tre misure diverse in legno di faggio, noce o maggiociondolo. Mentre le altre sue creazioni sono realizzate in legno di abete o di ulivo. Però, Gandolfi, per trovare l’ispirazione giusta, si rifugia nel suo laboratorio ricavato in una vecchia stalla a Monchio delle Corti e lì, tra la quiete delle amiche cime dell’alta Val Cedra, compone le sue opere che poi presenta come in una sfilata di moda alle varie massaie nei mercatini di Parma e provincia. Ormai è conosciuto da tutti, Raffaello, per il suo carattere pacioso, simpatico, tipicamente parmigiano, battuta sempre pronta ed arguta, appetito che non manca anche perchè, nei meandri dei suoi stand, conserva sempre preziose «munizioni da bocca»: l’immancabile salame, un arrosto e una bottiglia di bianco o rosso.
Gandolfi, come un altro estroso artigiano oltretorrentino, l’ultraottantenne Nando Azzali di Guasti di Santa Cecilia (ideatore di una grata per fare asciugare gli anolini ovviamente in legno), fa parte di quella schiera di artigiani ormai in fase di estinzione che creano oggetti non «usa e getta» ma destinati a durare nel tempo.
Oggetti che hanno un anima in quanto il legno è un materiale che vive, profuma e nobilita tutto ciò con il quale viene a contatto come appunto gli anolini, il «parmigiano» ed il salame che, nei taglieri in ulivo che crea Raffaello, si affetta ancor meglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un'onda che sembra arrivare dal film Point break

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

2commenti

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

3commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

MALTEMPO

Neve: centinaia di turisti bloccati in Val Senales, situazione critica in Alto Adige

SPORT

tennis

Australian Open: Berdych travolge Fognini, azzurri tutti fuori. Federer ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

SOCIAL NETWORK

"A voj propia ti!": IgersParma cerca un 'amministratore'

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova