12°

QUARTIERE PABLO

Pioli: «Vivevamo le stesse emozioni dei giovani d'oggi ma con il sorriso»

Film-documentario di Pietro Medioli

Pioli: «Vivevamo le stesse emozioni dei giovani d'oggi ma con il sorriso»
Ricevi gratis le news
0

Dietro la recinzione che separa il rettangolo verde dalla strada c’è un gruppetto formato da papà e nonni, intenti ad ammirare i propri piccoli correre dietro un pallone. Si sbracciano, urlano, danno consigli, sperimentando uno dei passatempi preferiti dagli italiani: sostituirsi agli allenatori. Nel frattempo, però, rispolverano dai cassetti della memoria i ricordi della propria infanzia, di quando in quello stesso campo al posto dell’erba c’era la ghiaia.
È un inno alla magia del calcio, al suo fascino senza tempo, quello contenuto in una scena di «Quartiere Pablo», il film-documentario del regista Pietro Medioli e nato da un’idea di Antonio Benassi. L’ultimo ciak, girato ieri pomeriggio nel campetto alle spalle della chiesa Santa Maria della Pace, ha avuto un protagonista d’eccezione: Stefano Pioli. L’ex difensore di Parma, Juve e Fiorentina, oggi tecnico affermato, è tornato nei luoghi che lo hanno visto crescere, per immergersi nuovamente nell’atmosfera degli anni ‘70, quando era una promessa della Coop Nord Emilia.
Attore per un giorno, Pioli, protagonista sul set insieme ai baby calciatori dell’Aurora e a due «vecchi» amici-rivali: Benito Zani, per decenni presidente dello storico sodalizio del Pablo, e Beppe Ravasi, ex calciatore rossoblù. «Tornavamo da scuola e l’unico pensiero era finire i compiti nel più breve tempo possibile, per poi andare a giocare: all’epoca, d’altronde, avevamo soltanto il cortile, il pallone e pochissimi altri interessi...» racconta Pioli, che ha trascorso la sua infanzia in piazzale Michelangelo.
«Il calcio era uno strumento per divertirsi, incontrarsi e stare insieme - dice -; l’attesa per le partitelle, la gioia per una vittoria e la comprensibile delusione dopo una sconfitta: vivevamo le stesse emozioni dei ragazzi di oggi, ma sempre con il sorriso stampato sulle labbra. E soprattutto con valori fondamentali quali il rispetto, la lealtà, la puntualità, che ci venivano trasmessi dagli allenatori. Anzi di quelli che amo chiamare educatori, e che erano un punto di riferimento per tutti noi».
Oggi il calcio, forse, non è più quello di una volta. «L’approccio da parte dei ragazzi verso questo sport, in realtà, non è cambiato - osserva Pioli -: il problema semmai sono i genitori, che spesso ripongono sui figli aspettative elevate, fino a perdere di vista la cultura sportiva. E sbagliano, perché nel mondo del pallone il successo arriva solo per pochissimi fortunati».
Una breve pausa e poi si ricomincia. Tra battute, sorrisi e chiacchierate, la scena scorre piacevolmente. Sul finire, le voci di Pioli e degli altri protagonisti, che interpretano il ruolo dei genitori, lasciano spazio a quelle provenienti dal campo: le voci dei bambini, appunto. Quasi un ideale passaggio di consegne con la nuova generazione, che ci ricorda come il calcio sia prima di tutto amicizia e sana passione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gimmi Ferrari e i suoi corvi (1996)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

ECONOMIA

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

Lealtrenotizie

Viale Piacenza, 73enne in bici travolto da un'auto: è grave

incidente

Viale Piacenza, 73enne in bici travolto da un'auto: è grave

1commento

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

2commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli. attesi 80mila visitatori

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

HA SCIPPATO DUE ANZIANE

Rapinatore incastrato da una foto

2commenti

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

BORGOTARO

Tornano odori e disagi, Rossi interpella Arpae per nuovi controlli

Il sindaco: «Non vogliamo si ripeta la situazione dell'anno scorso»

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

2020

Capitale della cultura: Parma tra le dieci finaliste. Ci sono anche Piacenza e Reggio

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

Anversa

Esplosione in un ristorante italiano: crolla palazzo, due morti. "Un italiano tra i feriti"

SPORT

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

Calciomercato

Nainggolan, la Roma frena. Tifosi in rivolta sul web

SOCIETA'

INSTAGRAM

Fotografa la città dalla tua... prospettiva

OLANDA

Il figlio illegittimo del principe Carlo di Borbone di Parma vuole il titolo

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti