15°

28°

Montagna

Palanzano e Monchio, manca l'accordo sulle due scuole

La prima settimana sarà a classi unite a Palanzano, con lezioni solo alla mattina

Palanzano e Monchio, manca l'accordo sulle due scuole
Ricevi gratis le news
1

Due comuni, due scuole, diciotto alunni in tutto: con l’inizio dell’anno scolastico alle porte, ancora non si profila per le scuole medie di Monchio e Palanzano una soluzione, certa e condivisa, che permetta ad entrambi gli edifici scolastici presenti nei due capoluoghi di restare in attività per gli anni a venire. A mettere a rischio la sopravvivenza di entrambe le strutture scolastiche era stato, mesi fa, l’ultimatum lanciato dall’ufficio scolastico: in virtù del basso numero di studenti sul territorio che frequenteranno le medie da quest’anno, 6 di Monchio e 12 dal territorio di Palanzano, i due Comuni avrebbero dovuto scegliere a quale delle due scuole rinunciare, mandando così a studiare tutti gli alunni, da settembre, in uno solo dei due edifici. E ad inizio estate, in mancanza di una soluzione condivisa, l’ufficio scolastico aveva deciso di non assegnare le risorse e gli insegnanti per creare una classe di scuola media, né a Monchio né a Palanzano. Ora, al termine di un’estate di incontri tra le due Amministrazioni, la Provincia, la Regione alla ricerca di una soluzione per tenere aperte entrambe le scuole, da parte dell’Istituto comprensivo di Corniglio è arrivata una proposta di compromesso tra le due realtà, in seguito anche alla recente assegnazione per l’Istituto comprensivo di 23 ore aggiuntive di lezione per l’anno scolastico 2014-2015: il progetto, proposto dal preside dell’Istituto Luigi Ughetti alle Amministrazioni comunali di Monchio e Palanzano, prevede di alternare tra le due scuole le giornate di scuola per tutti i 18 ragazzi del territorio.
Durante la settimana due giornate, a tempo pieno, verrebbero infatti svolte nella scuola di Monchio, mentre le restanti tre giornate verrebbero trascorse a studiare, solo in mattinata, alla scuola di Palanzano: verrebbe inoltre creata una pluriclasse comprensiva di tutti i 18 ragazzi per le lezioni quali educazione fisica e informatica, mentre per le materie più specifiche quali matematica ed italiano le classi verrebbero separate tra prime, seconde e terze medie. In questo modo, secondo i relatori del progetto, verrebbero valorizzate le caratteristiche di qualità di entrambe le scuole: Palanzano, in virtù della sua posizione di baricentro nel territorio dei due comuni, e Monchio, dove vi è la possibilità di accedere alla mensa gratuita per le giornate a tempo pieno. Una proposta di soluzione che, se da parte dell’Amministrazione di Monchio è stata salutata come innovativa ed efficace per garantire il funzionamento di entrambi gli edifici, ha invece incontrato forte resistenza da parte degli amministratori di Palanzano, che in virtù della posizione più centrale della propria scuola e del maggior numero di ragazzi presenti sul proprio territorio puntavano ad ottenere l’istituzione di una pluriclasse in cui accogliere anche i ragazzi di Monchio.
In mancanza, ancora, di un accordo condiviso tra entrambe le realtà, e poiché non è ancora stato stabilito l’organico di fatto ed il numero di insegnanti assegnati quest’anno sulla zona di Monchio e Palanzano, la prima settimana di scuola si svolgerà a classi unite nel solo edificio di Palanzano, con un orario provvisorio di lezioni solo alla mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michela

    13 Settembre @ 23.18

    E' inconcepibile che una scuola a norma antisismica, con la mensa gratuita, la lavagna interattiva, tablet per i ragazzi, computer, locali caldi, palestra grande, pulita e a posto, in un Comune in attivo, territorio del Parco Nazionale, debba cedere al volere di una amministrazione che: 1) non vuole farci vedere le autorizzazioni del caso 2) non ha il servizio mensa e quello che offrono è un pasto portato dall'esterno 3) palestra piccola, sporca e con rete di protezione perchè cadono pezzi dal tetto 4) scuola circondata da pali dell'alta tensione, ripetitori I nostri figli sono stati trattati come numeri non come persone e questo a noi non sta bene per niente! Il provveditore avrebbe dovuto guardare la qualità della struttura prima di decidere a tavolino, è facile decidere delle vite degli altri comodamente seduti in ufficio a Parma. Senza poi pensare che fra due anni il numero a Monchio ci sarebbe. Non sopporto l'ipocrisia di chi si riempe la bocca di belle parole sulla montagna, che bisogna aiutare a frenare lo spopolamento, creare nuovo lavoro solo nel periodo delle elezioni. Inoltre come mai l'anno scolastico passato a Palanzano le elementari erano una sola pluriclasse perchè alcune stanze erano chiuse? non credo che sia ancora finita...peccato che dopodomani inizi la scuola...grazie della solidarietà dimostrata.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

15commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti