Montagna

Palanzano e Monchio, manca l'accordo sulle due scuole

La prima settimana sarà a classi unite a Palanzano, con lezioni solo alla mattina

Palanzano e Monchio, manca l'accordo sulle due scuole
Ricevi gratis le news
1

Due comuni, due scuole, diciotto alunni in tutto: con l’inizio dell’anno scolastico alle porte, ancora non si profila per le scuole medie di Monchio e Palanzano una soluzione, certa e condivisa, che permetta ad entrambi gli edifici scolastici presenti nei due capoluoghi di restare in attività per gli anni a venire. A mettere a rischio la sopravvivenza di entrambe le strutture scolastiche era stato, mesi fa, l’ultimatum lanciato dall’ufficio scolastico: in virtù del basso numero di studenti sul territorio che frequenteranno le medie da quest’anno, 6 di Monchio e 12 dal territorio di Palanzano, i due Comuni avrebbero dovuto scegliere a quale delle due scuole rinunciare, mandando così a studiare tutti gli alunni, da settembre, in uno solo dei due edifici. E ad inizio estate, in mancanza di una soluzione condivisa, l’ufficio scolastico aveva deciso di non assegnare le risorse e gli insegnanti per creare una classe di scuola media, né a Monchio né a Palanzano. Ora, al termine di un’estate di incontri tra le due Amministrazioni, la Provincia, la Regione alla ricerca di una soluzione per tenere aperte entrambe le scuole, da parte dell’Istituto comprensivo di Corniglio è arrivata una proposta di compromesso tra le due realtà, in seguito anche alla recente assegnazione per l’Istituto comprensivo di 23 ore aggiuntive di lezione per l’anno scolastico 2014-2015: il progetto, proposto dal preside dell’Istituto Luigi Ughetti alle Amministrazioni comunali di Monchio e Palanzano, prevede di alternare tra le due scuole le giornate di scuola per tutti i 18 ragazzi del territorio.
Durante la settimana due giornate, a tempo pieno, verrebbero infatti svolte nella scuola di Monchio, mentre le restanti tre giornate verrebbero trascorse a studiare, solo in mattinata, alla scuola di Palanzano: verrebbe inoltre creata una pluriclasse comprensiva di tutti i 18 ragazzi per le lezioni quali educazione fisica e informatica, mentre per le materie più specifiche quali matematica ed italiano le classi verrebbero separate tra prime, seconde e terze medie. In questo modo, secondo i relatori del progetto, verrebbero valorizzate le caratteristiche di qualità di entrambe le scuole: Palanzano, in virtù della sua posizione di baricentro nel territorio dei due comuni, e Monchio, dove vi è la possibilità di accedere alla mensa gratuita per le giornate a tempo pieno. Una proposta di soluzione che, se da parte dell’Amministrazione di Monchio è stata salutata come innovativa ed efficace per garantire il funzionamento di entrambi gli edifici, ha invece incontrato forte resistenza da parte degli amministratori di Palanzano, che in virtù della posizione più centrale della propria scuola e del maggior numero di ragazzi presenti sul proprio territorio puntavano ad ottenere l’istituzione di una pluriclasse in cui accogliere anche i ragazzi di Monchio.
In mancanza, ancora, di un accordo condiviso tra entrambe le realtà, e poiché non è ancora stato stabilito l’organico di fatto ed il numero di insegnanti assegnati quest’anno sulla zona di Monchio e Palanzano, la prima settimana di scuola si svolgerà a classi unite nel solo edificio di Palanzano, con un orario provvisorio di lezioni solo alla mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michela

    13 Settembre @ 23.18

    E' inconcepibile che una scuola a norma antisismica, con la mensa gratuita, la lavagna interattiva, tablet per i ragazzi, computer, locali caldi, palestra grande, pulita e a posto, in un Comune in attivo, territorio del Parco Nazionale, debba cedere al volere di una amministrazione che: 1) non vuole farci vedere le autorizzazioni del caso 2) non ha il servizio mensa e quello che offrono è un pasto portato dall'esterno 3) palestra piccola, sporca e con rete di protezione perchè cadono pezzi dal tetto 4) scuola circondata da pali dell'alta tensione, ripetitori I nostri figli sono stati trattati come numeri non come persone e questo a noi non sta bene per niente! Il provveditore avrebbe dovuto guardare la qualità della struttura prima di decidere a tavolino, è facile decidere delle vite degli altri comodamente seduti in ufficio a Parma. Senza poi pensare che fra due anni il numero a Monchio ci sarebbe. Non sopporto l'ipocrisia di chi si riempe la bocca di belle parole sulla montagna, che bisogna aiutare a frenare lo spopolamento, creare nuovo lavoro solo nel periodo delle elezioni. Inoltre come mai l'anno scolastico passato a Palanzano le elementari erano una sola pluriclasse perchè alcune stanze erano chiuse? non credo che sia ancora finita...peccato che dopodomani inizi la scuola...grazie della solidarietà dimostrata.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS