22°

controlli

Operazione baby gang: identificati 20 ragazzini

«Ripulite» galleria Polidoro e via Università. Negozianti soddisfatti

Operazione baby gang: identificati 20 ragazzini
22

 «Via, via, via. Arrivano gli sbirri». 

Il fuggi fuggi in galleria Polidoro scatta poco dopo le 17 e finisce (miseramente) due minuti dopo. Con due bulletti che planano tra le braccia di due divise non calcolate. Il giro di vite sulle baby gang piomba nel bel mezzo del sabato pomeriggio: l’«operazione Polidoro » raccoglie applausi e gratitudine da parte dei commercianti e dei passanti. 

Oltre 20 ragazzini identificati in poco più di un’ora e mezza: poliziotti, carabinieri e vigili urbani passano al setaccio i documenti e perlustrano la galleria da cima a fondo........Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    10 Febbraio @ 14.10

    prima di rilasciarli direi di somministrare a tutti un'ottima medicina , 30 gocce di bastonil-alfa che li aiutano nel produrre un paio di ormoni di cui sono carenti : l'educazione e la voglia di lavorare.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Febbraio @ 12.03

    VA BEH , a parte le chiacchiere , e forse con un pò di presunzione , ricordiamo che , la proposta della "retata" dei teppistelli , è partita da queste pagine. UN PASSO CONCRETO PER COMINCIARE AD AFFRONTARE IL PROBLEMA , anche se, naturalmente, non basta a risolverlo del tutto . Però , perlomeno, cominciamo a sapere con chi abbiamo a che fare, con nome e cognome, e non è poco. Ai ragazzi non è stato fatto niente di male, nessuno , per il momento, è stato denunciato all' Autorità Giudiziaria . Identificare le persone , quando lo si ritenga necessario , è facoltà delle Forze dell' Ordine , anche laddove non sia stato commesso alcun reato. Il Cittadino ha l' obbligo di identificarsi , su richiesta degli Agenti. ADESSO BISOGNA ANDARE AVANTI , CIOE' : bisogna CONVOCARE LE FAMIGLIE dei ragazzi che si comportano male , e delle RAGAZZE , che li accompagnano , li stuzzicano e li incoraggiano, per notificare ai genitori che i loro pargoli si stanno avviando su una brutta strada . Non sarà sempre facile. Si troveranno padri più delinquenti dei loro figli . Arriveranno alla "Gazzetta" lettere di papà e mamme con la puzza sotto il naso , che protesteranno per il delitto di lesa Maestà che è stato compiuto chiedendo la Carta d' Identità ai loro figli (già successo) . Niente paura ! Mandateli a quel paese ! CREDO CHE , IN QUESTO FENOMENO DELLE "BABY GANGS" , SIA SOTTOVALUTATO IL RUOLO DELLE FEMMINUCCE , che fanno da catalizzatore alle sbruffonate dei maschietti , per farsi vedere "machi" , e che poi sfociano in teppismo. POI C' E' IL RUOLO IMPORTANTISSIMO DELL' ASSISTENZA SOCIALE . Bisogna vedere se c' è qualche contesto sociale particolare da cui provengano in prevalenza i teppisti . In tal caso , in quel contesto , c' è bisogno di implementare interventi di socializzazione ed integrazione . DAI CHE , FORSE, CE LA FACCIAMO !

    Rispondi

  • Cristina

    10 Febbraio @ 10.56

    Grazie per la risposta, cerco solo di dare un contributo, lungi da me pensare di avere la scienza infusa, il tono è dovuto solo al fatto che sono convinta delle affermazioni ed è alimentato, appunto, dalla speranza di poter contribuire a migliorare la situazione generale in cui ci troviamo, sulla cui gravità credo siamo tutti d'accordo. un saluto cordiale REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Il saluto è cordiale e lo ricambio. Il giudizio secondo cui gente che lei non conosce fa una cosa solo "a scopo di lucro" resta superficiale. E, mi permetto di dirlo visto che so con che spirito faccio questo mestiere da 40 anni, completamente fuori bersaglio. "Contribuire a migliorare la situazione generale" passa anche dalla conoscenza, e dal rispetto fino a che non le dimostreremo davvero di non esserne degni, dell'interlocutore. (G.B.)

    Rispondi

  • Gazzetta

    10 Febbraio @ 10.32

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Visto che Cristina (dalla cattedra che si è costruita non si sa bene a che titolo...) insiste, insistiamo anche noi. 1) Se una lettrice è prevenuta e dice che facciamo le cose soolo "a fine di lucro", domani potrebbe dire la stessa cosa anche se ci facessimo paladini di qualunque crociata, anche la più nobile. E' evidente che un giornale viene venduto: se pensassimo solo al lucro faremmo una prima pagina di nudi e venderemmo il doppio. Vendere facendo cronaca non è così facile come pensa lei: provare per credere (molti altri, a Parma, ci hanno impartito lezioni su come fare giornalismo, ma non sempre - e lo dico con il massimo rispetto per il loro lavoro - hanno poi avuto successo). Quindi, credo anzitutto che ognuno dovrebbe parlare di ciò che conosce bene: non mi pare sia il suo caso rispetto al giornalismo; 2) La frase su Parmalat, che il nostro direttore ha già spiegato mille volte, era riferita alla "montagna di debiti": la stessa cosa che qualche anno fa si diceva della Fiat. Poi la Fiat, come mille volte ha fatto la stessa Parmalat, si è ripresa. Invece nessuno immaginava (tranne gli artefici o chi sapeva) il retroscena truffaldino: son due cose ben diverse. E visto che parla di dolo, io lo vedo soprattutto - insieme alla malafede - nelle sue interpretazioni. 3) Morale: ci critichi pure, ma si documenti meglio e scenda dalla cattedra. Grazie. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • Fabio

    10 Febbraio @ 09.05

    COMPLIMENTI!!! FARANNO UNA FICTION STILE "ULTIMO" SULLA CATTURA DI RIINA.....DAILA'...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

5commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

7commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon