15°

28°

Controlli

Auto, orari e alcol: pioggia di multe sulla movida

Movida in via D'Azeglio
Ricevi gratis le news
17

Nelle ultime 2 settimane, con particolare attenzione al fine settimana dove le concentrazioni di persone sono maggiori, sono stati ulteriormente potenziati i controlli finalizzati nelle zone "movidare" con specifici servizi congiunti interforze. Un dispiegamento di forze assolutamente straordinario che ha consentito molte verifiche e controlli a 360 gradi.
Detti servizi si sono protratti per tutta la notte, fino al mattino successivo intorno alle 5.
Nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 ottobre sono state riscontrate ed accertate 12 violazioni al codice della strada per varie irregolarità per guide non regolari (cellulari, mancate revisioni, circolazione nonostante il veicolo fosse sottoposto a fermo amministrativo, guida senza documenti etc…. ) e una guida in stato di ebbrezza (subito all’uscita della zona della movida) con relativa denuncia all’autorità giudiziaria. Numerose le persone identificate a per la violazione alla detenzione di bevande alcoliche e 1 violazione al regolamento di convivenza. Inoltre è stata contestata, in pieno cuore della movida, una guida in stato di ebbrezza.
Anche ieri sera, poi, sono state accertate 10 violazioni alle norme sulla circolazione stradale.
Sempre nella scorsa notte (tra venerdì 31 ottobre e sabato 1 novembre) sono state effettuati passaggi appiedati lungo le principali arterie stradale impartendo numerose diffide alle persone presenti dall’effettuare schiamazzi o disturbi a persone, è stato individuato un locale che effettuava attività di intrattenimento presumibilmente abusivo e sono stati ispezionati numerosi locali sia nel comparto d’Azeglio che nel comparto Farini, riscontrando numerose irregolarità: mancata esposizione orari, diffusione sonora a porte e finestre aperte e mancato rispetto dell’orario di chiusura; occupazione esterna e diffusione sonora amplificata; diffusione sonora amplificata a porte aperte; 2 locali aperti oltre l’orario.
Altre 10 violazioni per attività oltre l’orario di chiusura erano state accertate durante la settimana. Tali violazioni daranno poi luogo all’applicazione dei provvedimenti di sospensione e di conseguente chiusura dei locali individuati, come è già avvenuto la scorsa settimana.
Inoltre alle 03.15 veniva immediatamente contestata al trasgressore una violazione all’art.15 “regolamento movida” per la detenzione di alcol sulla pubblica via, ed una ulteriore violazione veniva accertata alle ore 03.20. Analoghe violazioni erano state contestate la scorsa settimana ai giovani che detenevano per la consumazione bevande alcoliche sotto i portici di via d’Azeglio oltre l’1 di notte.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PETER67

    02 Novembre @ 07.46

    Nella statistica ci sarà anche il sottoscritto, ma ci tengo a precisare che la mia auto era parcheggiata in Piazzale Bertozzi solo perchè, io disgraziato, ero a prendere mia moglie al lavoro (ore 22 di giovedì). Così come tornerò in quanto ritengo meglio rischiare una multa che lasciare una donna per strada a quell'ora in quella zona. 335 VERGOGNATI!!! PARASSITA!!!

    Rispondi

    • salamandra

      02 Novembre @ 16.31

      Far due passi a piedi era difficile per te?

      Rispondi

  • Artù

    01 Novembre @ 22.12

    Grandi provvedimenti verso gli automobilisti indisciplinati (ed è già ottimo), però se le forze dell'ordine volessero in un colpo solo fare bingo, dovrebbero proseguire in vicolo Grossardi: Salendo le scale della mensa troveranno spaccio, bivacco, consumo di alcool fuori dai locali, urla animalesche a notte fonda, sporcizia del dopo-bivacco ( qui non si fa differenziata) e cosa che si può facilmente immaginare grande fetore da urina. Cose che in parte saranno ripulite il giorno seguente dagli addetti ai lavori, con conseguenti spese sui contribuenti, ma per la maggior parte ricadono pesantemente sulla vita dei residenti.

    Rispondi

    • Angelo

      02 Novembre @ 18.55

      Vero TUTTO VERO!!!!!

      Rispondi

  • Ludovico

    01 Novembre @ 21.40

    Vala'....dal dispiegamento di forze mi aspettavo avessero arrestato 1 mafioso.. !!!!!!

    Rispondi

  • Angelo

    01 Novembre @ 20.43

    E' sufficiente verificare con un po' di attenzione e nelle zone della movida poche cose sono in regola e molti sono i furbi, sia tra i gestori che tra i frequentatori.A quando la chiusura dei locali che non rispettano le regole?. Se questo non avviene e non si fà rispettare fino in fondo il regolamento della convivenza e si irrogano le sanzioni previste si potrebbero sostituire i funzionari comunali che dovrebbero agire.

    Rispondi

  • Maurizio

    01 Novembre @ 18.41

    Sbaglio o da quando è arrivato il nuovo comandante la polizia municipale è più attiva in ogni cosa? Non solo multe ma anche prevenzione, collaborazione con le forze dell'ordine, spaccio.... Speriamo continui così se il merito è suo

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      01 Novembre @ 22.02

      Si Maurizio sbagli...a meno che tu non ti voglia bere la notizia che le forze dell ordine fanno qualcosa alla movida in novembre quando la gente alla movida non partecipa più! Il vero problema è estivo tutti lo sanno e in quel periodo nessuno fa nulla. In quel periodo fa più comodo non andare contro gli interessi di nessuno! Le attività svolte in queste sere dovrebbero essere all ordine del giorno della municipale e delle altre forze di polizia non casuali ma sistematiche!

      Rispondi

      • Maurizio

        02 Novembre @ 11.43

        Non saprei, anche io ho sempre pensato quello che tu stai dicendo ma evidentemente mi sbagliavo, infatti per tutta l'estate la gazzetta ci ha informato dei controlli e delle multe, io che la movida la frequento ho visto maggiori controlli rispetto al passato, probabilmente le cose stanno cambiando ma la battaglia è difficile perchè non si può concentrare lo sforzo delle forze dell'ordine solo sull movida ed inevitabilmente gli uomini sono pochi rispetto agli incivili

        Rispondi

        • Labandieraitaliana

          02 Novembre @ 14.19

          Maurizio non voglio fare il puntiglioso, ma, non sono ne i dieci articoli fatti dalla Gazzetta ne questi spot anti movida la risposta alle richieste della cittadinanza. A me sinceramente della movida frega poco in tutti i sensi e non la ritengo come molti il male della città, ritengo invece che la Polizia Municipale come tutte la altre forze di polizia a Parma debba mettere in pratica questi controlli tutte le sere non tre o quattro volte al mese. La maleducazione e il disprezzo delle regole col susseguirsi delle amministrazioni non è mai cambiato, ma, con loro non è mai cambiato nemmeno il contrasto da parte degli enti a tali disagi. Ti ricordo che negli ultimi anni sia con la giunta precedente che con questa le forze dell ordine hanno sempre fatto operazioni spot di qualche giorno per poi scomparire nel nulla. Non è così che si fa sicurezza o prevenzione le operazioni devono essere assidue e ripetitive allora forse si otterrà qualcosa, in questo modo si fa solo pubblicità.

          Rispondi

        • Maurizio

          02 Novembre @ 16.59

          Non è proprio corretto quello che dici, è vero che le amministrazioni precedenti e quella attuale hanno sempre fatto operazioni spot e di facciata ma da quando c'è questo comandante le operazioni sono più frequenti, riguardano più settori e non solo la movida di via d'azeglio, certo è normale che i controlli si concentrino venerdì e mercoledì sera, anche in piena estate, quando nelle zone movidare il caos è maggiore. Io comunque non penso ci siano persone che ritengono la movida il male della città, lo sappiamo benissimo che ci sono emergenze più gravi da risolvere ma lo stesso si diceva anni fa dell'allarme spaccio in via trento e viale piacenza, ora per risolvere quei problemi ci vorranno anni e l'intervento di forze dell'ordine da fuori, altrimenti nulla si risolverà e purtroppo credo che ta 10 anni il prolema sarà ancora maggiore.

          Rispondi

        • Labandieraitaliana

          02 Novembre @ 23.20

          Maurizio mi spiego meglio così ci capiamo. Giunta Vignali : 5 notturni della municipale con drugtest e etilometro e se non ricordo male 10-12 servizi anti prostituzione con le famose ordinanze in un anno. ( 2 comandanti sostituiti ) Giunta Pizzarotti: 5 notturni della municipale con etilometro e controllo movida in 8 mesi. ( 2 comandanti sostituiti ) Tu vedi differenze? Io sinceramente no se non che nel frattempo la criminalità è in aumento come i reati predatori e la prostituzione in modo palese. Ripeto non servono notturni mirati la Municipale deve fare controlli in tutte le sere in modo sistematico per quanto riguarda il codice della strada e Polizia e Carabinieri rastrellare le vie dello spaccio. Così si ottengono risultati!

          Rispondi

        • Maurizio

          03 Novembre @ 19.30

          Non so di questi dati, tu parli di 5 controlli notturni con etilometro e controllo movida, sicuramente saranno veri ma allora i controlli di cui parla la gazzetta sono tutte balle? Se andiamo a vedere i controlli fatti da maggio ad ora sono ben di più di 5. Hai ragione che ognuno deve fare il proprio mestiere tra le varie forze dell'ordine ma ormai alla movida siamo arrivati un tantino avanti, ti immagini due vigili a tenere a bada tuttala movida? Non è raro vedere persone che insultano i vigili, pensiamo se questi si mettessero a verbalizzare qualche cosa in piena movida gli amici cosa farebbero. P.s. Per la prostituzione puoi fare poco, non è reato.

          Rispondi

        • Labandieraitaliana

          05 Novembre @ 23.05

          I controlli citati dalla gazzetta sono quelli ch è cito io è sono in quel numero lascia perdere gli articoli scritti dalla gazzetta per le proteste dei residenti quelli sono molti di più. Ovviamente quello che intendo è che i controlli debbano essere fatti a secondo delle competenze non certo allo sbando. P.s. La prostituzione non è reato ma gli atti osceni in luogo pubblico si se iniziamo a fare qualche denuncia in questo senso secondo me i clienti cambiano zona anche perchè diventa difficile da spiegare una denuncia di quel genere alla moglie a casa...

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

15commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti