Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Il precedente

Quando Cocciante venne «sfrattato»

Nel 1992 il concerto venne trasferito da piazza Duomo al Palasport

Quando Cocciante venne «sfrattato»
Ricevi gratis le news
2

«Musica e stelle finisce in guerra» titolava la Gazzetta del 31 luglio 1992. Allora, a scatenare una furibonda polemica era stata la decisione di Elio Garzillo, a quel tempo sovrintendente regionale ai beni architettonici e ambientali, di sfrattare un concerto di Cocciante da piazza Duomo, trasferito in tutta fretta al Palazzetto dello Sport.
Garzillo aveva predisposto «l’immediata rimozione di palchi e strutture mobili in piazza Duomo, sospendendo manifestazioni e spettacoli in corso» dopo che Francesco Sisinni, allora direttore generale del ministero ai Beni culturali per il settore ai beni artistici, aveva visto – poche ore prima - la piazza invasa da seggiole e strutture metalliche. «Il concerto non s’ha da fare. Non qui almeno» - aveva sentenziato Sisinni, seccato per il palco montato a ridosso della Cattedrale e per uno striscione (dedicato ad Anna Nicoli) appeso sul protiro del Duomo.
«Sisinni temeva anche - aveva precisato Garzillo – che le vibrazioni e i decibel potessero arrecare danni ai monumenti».
Inoltre, il Comune di Parma non aveva chiesto l’autorizzazione alla Soprintendenza, ma si era limitato ad ottenere l’autorizzazione della Fabbriceria del Duomo.
«Per aspetti di sua competenza – aveva aggiunto Garzillo – occorre anche l’autorizzazione della Soprintendenza ai beni artistici e, in casi particolari, quella del ministero».
L’allora assessore comunale alle Attività teatrali, Francesco Quintavalla, aveva definito il divieto dell’ultima ora «una dichiarazione di guerra», minacciando azioni legali contro la Soprintendenza. Garzillo aveva cercato di smorzare la polemica invitando l’Amministrazione «a sedersi attorno a un tavolo». L. M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuseppe

    28 Maggio @ 16.19

    Mah, io i concerti li farei...fuori città!

    Rispondi

  • Betti

    28 Maggio @ 13.34

    resta il fatto che nemmeno la Pilotta è adatta. Basta guardare come è ridotto il suolo dove sono stati montati i palchi negli anni scorsi. Facciamo i concerti al Tardini

    Rispondi

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS