19°

calcio

Il Parma prende il Toro per le corna: 3-1

Marchionni, Lucarelli e Amauri in gol. Cassano entra nell'ultimo quarto d'ora e sono fischi

Il Parma prende il Toro per le corna: 3-1

Il gol di Marco Marchionni

8

La bella galoppata verso l’Europa del Torino, reduce da tre vittorie di fila, subisce una pesante battuta d’arresto al Tardini: senza Cassano, in panchina per 75', il Parma fa suo il match per 3-1 rimontando lo svantaggio iniziale di Immobile con Marchionni, Lucarelli e Amauri. I gialloblù, che salgono a 23 punti (-2 dal Torino) rivedono i tre punti dopo quattro pareggi consecutivi. Da decifrare il doppio cambio di Ventura all’intervallo, con lo stesso Immobile e Cerci (18 gol in due) fuori. Con Paletta in fase di recupero, Donadoni sceglie Mendes al fianco di Lucarelli e schiera Felipe a sinistra per limitare le percussioni di Cerci. Ma la vera sorpresa è la panchina di Cassano: c'è Amauri tra Biabiany e Sansone, mentre Parolo - altro giocatore al centro del mercato - è regolarmente al suo posto. Nel Torino che sogna l’Europa Ventura non cambia il 3-5-2 con Darmian e Pasquale sulle fasce e Immobile partner di Cerci. Leggero predominio ducale in avvio, ma al primo assalto sono i granata ad andare in buca: letale contropiede al 21', lo avvia Cerci che lancia sulla corsa Darmian, perfetto l’assist per Immobile che realizza la nona rete stagionale con un comodo tap in a Mirante battuto. Il Parma si scuote, Amauri lotta tra Glik e Maksimovic, ma il rischio è sempre dietro l’angolo: dopo un’altra ripartenza da stropicciarsi gli occhi, Immobile spara in curva. Gol sbagliato, gol subito: la regola del calcio si presenta puntuale, perchè sul perfetto cross di Cassani è preciso il destro di Marchionni che fa secco Padelli. Finale di tempo tutto di marca gialloblù: pazzesca la traversa di Amauri con una bordata di sinistro dai 20 metri; poi Biabiany fa tutto da solo e sfiora il 2-1 con un destro che sibila a un soffio dalla porta di Padelli.
Quando sta per chiudersi la prima frazione, ecco la perla "alla Mancini" di Lucarelli: angolo di Sansone, colpo di tacco magistrale del capitano e per Padelli nulla da fare. Ribaltone. Come quello che opera Ventura negli spogliatoi: fuori Cerci e Immobile, dentro Barreto e Meggiorini. Torino subito vivace con la nuova coppia d’attacco, ma il rischio è sempre dietro l’angolo ed è Biabiany a portarlo: decisiva l’uscita bassa di Padelli. Scatenato Biabiany: il francese sfugge sulla destra a Pasqual e Moretti, Maksimovic in corner prima che sia troppo tardi. Match frizzante, un paio di occasioni per Meggiorini ma Mirante non trema. Quindi Amauri vola sul cross di Palladino, appena entrato per Sansone (così così), ma l’appuntamento con il primo gol stagionale è rinviato ancora una volta. Al 23' splendido schema da punizione, da Farnerud a Meggiorini che trova la respinta di Mirante, poi Moretti spara in curva. Il Torino spreca, il Parma colpisce: finalmente Amauri, che vince un contrasto fisico con Glik e col sinistro infila Padelli per la terza volta. Partita in ghiaccio, spazio nel quarto d’ora finale per Cassano e Obi ma il risultato non cambierà più nonostante le ultime occasioni per Palladino, Meggiorini e soprattutto Basha, fermato da un miracolo di Mirante. Il 2014 per il Parma inizia con un sorriso, mentre il Torino arresta la sua corsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    07 Gennaio @ 11.17

    PERCHE' "VELENOSO" SAREBBE UNA CORAGGIOSA FIRMA ? ANCHE I SEDICENTI "TIFOSI" DEL PARMA CHE IERI HANNO FISCHIATO RACCOGLIERANNO QUEL CHE HANNO SEMINATO !

    Rispondi

  • VELENOSO

    07 Gennaio @ 07.37

    Faccio presente che i fischi saranno stati dieci o quindici ma CASSANO appena giocava da CASSANO, veniva sempre applaudito E mai fischiato.ed anch'io l'ho applaudito, quindi CASSANO se ci vuole riconquistare deve mettere in soffitto le cassanate, essere umile e giocare come sa e se proprio vuole pensare alla Sampdoria lo faccia pure ma dopo ver rispettato i tre anni del contratto firmato da lui, se è una persona seria e di questo io non dubito Poi può andare a chiudere la carriera alla Doria, anche se fosse in B. CIAO A TUTTI, ARRIVEDERCI IL 22.

    Rispondi

  • marco850

    06 Gennaio @ 21.40

    Cassano è ora che cresca.....

    Rispondi

  • VELENOSO

    06 Gennaio @ 20.51

    Carissimo "che non hai il coraggio di firmarti" Cassano ha raccolto quello che ha seminato, Amauri ha fatto lo stesso E ANCHE LUI HA RACCOLTO QUELLO CHE HA SEMINATO. Amauri non gli è mai passato per la testa di farsi squalificare prima d'incontrare la Juventus o la Fiorentina. Se poi Cassano se l'è presa, allora deve ancora maturare, ha raccolto quello che ha seminato, TEMPESTA. ORA SI METTA BUONO E VEDRAà CHE SE DIMOSTRERA' ATTACCAMENTOI ALLA SQUADRA E ALLA MAGLIA, I TIFIOSI DEL PARMA DIMENTICHERANNO IL TRADIMENTO E SARA' PER LORO, nuovamente FANTANTONIO e per me SANTANTONIO..

    Rispondi

  • Anto

    06 Gennaio @ 20.50

    sono perfettamente d'accordo, Cassano non sarà simpatico, abita a Genova e vorrebbe andare alla Sampdoria anche se non lo vogliono ma finora nel Parma si è impagnato per la sua parte (6 gol), e non merita fischi (peraltro molto minori degli applausi - ero in curva Nord). Se non è andato alla festa del centenario ha fatto bene, che c'entra lui con il centenario che è a Parma da tre mesi??

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Parma

Grave un pedone investito alla Crocetta

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

2commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

1commento

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

TREVISO

19enne uccide la ex: era incinta di sei mesi

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano