Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cassano entra dalla panchina, il Tardini lo fischia

Non è stata perdonata la "dichiarazione d'amore" alla Samp. Lo striscione dei Boys

Cassano durante la partita col Torino

Cassano durante la partita col Torino

12

 

 Roberto Donadoni ha preferito lasciarlo in panchina e, al momento di entrare in campo al posto di Amauri, sono stati solo fischi per Antonio Cassano. Il numero 99 del Parma, che in settimana aveva confermato la volontà di restare in crociato ammettendo però di amare più di tutti i colori sampdoriani e di sognare un ritorno a Genova, è stato accolto con buuh e fischi al 34' del secondo tempo.
La curva nord dello stadio Tardini, la sede del tifo più caldo crociato, aveva durante l’intervallo anche contestato la società. Lo aveva fatto senza nessun coro polemico ma solo mostrando uno striscione che recitava: 'Nell’anno del centenario avete perso l’occasione per guadagnarvi la stima dell’intera citta».

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 12