14°

26°

parma-udinese

Donadoni e Guidolin allo specchio

La sfida fra due allenatori seri e preparati. E con un sogno di metropoli?

Donadoni e Guidolin allo specchio
2

Parma-Udinese diventa una partita molto attesa dalla tifoseria gialloblù e pure in Friuli. E' emblematica del fascino del calcio.
Roberto Donadoni si presenta da ottavo in classifica con 29 punti, può completare la sua migliore stagione in serie A. Francesco Guidolin vive l'annata meno positiva di 26 campionati di carriera, è uscito nel preliminare di Europa league, ha solo 5 squadre alle spalle in campionato e per fortuna ha qualificato i bianconeri a una storica semifinale di coppa Italia.
Donadoni è al Parma da due anni e due settimane, coniuga risultati e gioco, piace per il tentativo di fare la partita sempre e comunque, anche in trasferta su campi complicati. Guidolin gioca sugli errori avversari, sulle seconde palle, riparte e si chiude, ha perso solo Benatia, probabilmente il miglior difensore del campionato e allora i bianconeri faticano, hanno perso la bellezza di 9 gare delle ultime 13 in serie A e fossero sconfitti anche al Tardini alimenterebbero i dubbi del tecnico della promozione crociata.
Cinque anni dopo l'arrivo di Leonardi nel Ducato, si può dire che il suo piano abbia ottenuto il successo sperato. La società è in attivo e rilancia continuamente sul mercato alla ricerca di una stabilità economica nel tempo, esattamente sul modello dell'Udinese, per la 3^ stagione di fila la salvezza non è mai in discussione e il gioco è di livello. L'ad sostiene che è il migliore d'Italia, perlomeno non lo è sempre, eppure piace il tentativo di Donadoni di imporre il gioco sempre.
Roberto è la forza dei nervi distesi, tiene il gruppo con semplicità e autorevolezza, evitando cali di tensione della scorsa stagione, la speranza è che duri sino al termine, senza flessioni.
Con lui il ciclo si può prolungare con reciproca soddisfazione, è dal 2000, dall'esonero di Alberto Malesani che un allenatore al Parma non dura più di due anni, dal '75 solo Nevio Scala è andato oltre il biennio, restando in sella dall'89 al '96.
La Roma era stata vicina a Donadoni, il presidente del Cagliari Cellino ci rivelava che lui pensa al Milan. Può anche essere e lo meriterebbe, giacchè sulla panchina rossonera c'è Clarence Seedorf. Scelto dal presidente Berlusconi assieme alla figlia Barbara, per la terapia del sorriso e la personalità. Qualità eccellenti da calciatore, leadership da panchina, ma a decine meritavano quella chance. Chi più di Guidolin? Dall'88 non sbaglia una stagione, fa ancora in tempo a risollevarla perchè la scorsa chiuse con 8 vittorie di seguito e magari raggiungerà la prima finale di coppa dell'Udinese nel calcio moderno, dopo la sconfitta con il Vado nel 1922.
L'immagine del calcio è fondamentale, Guidolin trasmette ansia, dubbi, persino depressione, Seedorf motivazioni, parla bene. "Balotelli è dolce". Sorprende con le parole per distogliere l'attenzione dalla squadra nel momento di difficoltà. Il campo e il tempo però sono galantuomini e allora Donadoni dovrebbe arrivare al Milan - per Guidolin è tardi, in estate ha rinunciato a Roma e Napoli, adesso non è più il momento - e Seedorf magari ripartire dalla Lega Pro del Monza di cui era azionista di maggioranza sino a un anno fa.
Vedete Stramaccioni, dalla Next generation (Champions League giovanile) all'Inter, il fallimento, la disoccupazione (salvo un ruolo televisivo) e magari la ripartenza da una grande panchina.
Onore invece a Donadoni, partito nel 2000 dal Lecco (Prima divisione) e naturalmente a Leonardi, dal suo Monterotondo nel '90. E' un binomio di lusso per il Parma, soprattutto l'ad. Se Sean Sogliano a 40 anni raggiungerà il Milan dopo avere portato il Varese dall'Eccellenza alla semifinale playoff di serie B e il Verona in A, Leonardi minimo dovrebbe raggiungere Bayern Monaco e Barcellona. E non scherziamo.
Una vittoria del Parma oggi riscatterebbe lo 0-3 con l'Udinese di primavera e leverebbe le ultime nostalgie nei confronti di Guidolin, grande sottovalutato e superprofessionista che non è infallibile e mai raggiungerà la grande che auguriamo a Donadoni. Però mercoledì si è levato la soddisfazione di vincere a San Siro con il Milan.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • parmigianoreggiano

    26 Gennaio @ 11.47

    parmigianoreggiano

    Oggi si affronteranno il GENERALE GUIDO contro PALLEDIGRANITO: alla fine vincerà chi saprà trasformare le PELANDRE in undici GLADIATORI.

    Rispondi

  • VELENOSO

    26 Gennaio @ 09.35

    Dicono che Guidolin assomigli a un prete. Non vorrei che oggi ci faccia UNO SCHERZO ......................DA PRETE.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Amministrative, sondaggi nazionali sul «caso Parma»

VERSO IL VOTO

Amministrative, sondaggi nazionali sul «caso Parma»

Criminalità

Successo per le «ronde elettroniche»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

play-off

Parma qualificato

Viabilità

Cominciati i lavori sulla provinciale Monchio-Corniglio

IN BICI

Nuova ciclabile: pedaleremo in sicurezza tra Gaiano e Ozzano

TRAVERSETOLO

Ragazzini danneggiano un tendone. Il sindaco li «denuncia» sui social

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

Lutto

San Polo piange Eva Meldi, storica cuoca dell'asilo

PLAY-OFF

Nocciolini e Baraye stendono il Piacenza: 2-0. Un Parma concreto vola ai quarti

Nocciolini: "Nel mio gol, cross da Serie A di Scaglia" (Video)Grossi: "Finalmente il Parma" Videocommento - Baraye: "L'importante è non mollare mai" - Oggi alle 15.30 il sorteggio, mercoledì l'andata. Passano Alessandria, Lucchese, Livorno, Lecce, Pordenone, Cosenza e Reggiana

play-off

Sondaggio: chi vorreste incontrare ai quarti? (Guarda la griglia)

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

8commenti

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

2commenti

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

2commenti

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

2commenti

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

CALCIO

Due a zero all'Ajax: il Manchester United vince l'Europa League

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare