11°

22°

Serie A

Rocambolesco 2-2 con la Fiorentina: la striscia positiva del Parma si allunga

Tredicesimo risultato utile per i crociati. Donadoni: "Meritavamo il punteggio pieno. I miei ragazzi stanno facendo qualcosa di incredibile"

Rocambolesco 2-2 con la Fiorentina: la striscia positiva del Parma si allunga
Ricevi gratis le news
7
Il Parma centra il tredicesimo risultato utile consecutivo. Gli uomini di Donadoni hanno pareggiato per 2-2 con la Fiorentina: per due volte sono andati in vantaggio e per due volte i viola hanno rimontato. Dal punto di vista della Fiorentina, il pareggio è una brutta frenata in chiave qualificazione alla  prossima Champions League.
Roberto Donadoni ha puntato sul modulo 3-4-3,  riproponendo la stessa formazione che domenica scorsa aveva  strapazzato l’Atalanta, con la solo novità di Amauri al posto di  palladino in avanti, in mezzo a Biabiany e Cassano. Per il resto  confermati Cassani, Paletta e Lucarelli davanti a Mirante e con  Marchionni, Parolo, Gargano e Molinaro a centrocampo. Fra gli ospiti, a sorpresa, Vincenza Montella ha optato invece per  un insolito 4-3-3, con Neto fra i pali, protetto da Diakitè,  Rodriguez, Savic e Tomovic, visibilmente a disagio sulla corsia  sinistra, e con Borja Valero, Pizarro e Aquilani in mezzo. In  attacco spazio inizialmente a Cuadrado, Joaquin e Matri, con Gomez  e Ilicic subentrati (agli ultimi due) nella ripresa.  Di Cassano e Cuadrado (rispettivamente al 39' e al 41') le reti  nella prima frazione; di Amauri (su rigore, al 6') e di Mati  Fernandez (direttamente da calcio di punizione, al 40'), invece, i  gol della ripresa. 
DONADONI: "MERITAVAMO IL SUCCESSO, GRANDE PARTITA". "Sono dispiaciuto perché era legittimo attendersi negli ultimi minuti che arrivasse il risultato pieno  per noi. L’avremmo anche meritato per il gioco che avevamo  espresso nel corso del match; ma ci può stare anche il pareggio. Onore agli avversari e alle giocate tecniche della Fiorentina.  Abbiamo tenuto testa a una delle migliori squadre del campionato.  Faccio i complimenti ai miei ragazzi, ai quali non ho nulla da  rimproverare: stanno facendo qualcosa di incredibile".  Lo ha detto, ai microfoni di Sky, al termine di Parma-Fiorentina,  l'allenatore Roberto Donadoni.  "Mirante colpevole sul 2-2? Lui spesso ha salvato la nostra porta;  dargli responsabilità oggi è sbagliato e sarebbe un insulto per  lui e per il calcio. Vanno fatti semmai i complimenti a Mati  Fernandez per la splendida rete realizzata", ha proseguito il  tecnico del Parma.  "Ripeto, dispiace soltanto perché avremmo meritato la vittoria;  abbiamo lottato alla pari contro i viola e abbiamo sempre giocato  al calcio, tenendo testa a una formazione molto forte e  organizzata. Ci godiamo questo momento: stiamo facendo cose  straordinarie, dobbiamo continuare su questa scia, affrontando  serenamente, ma con determinazione, gara dopo gara", ha aggiunto  Donadoni. 
"Cassano? Il suo score e il suo il rendimento stanno migliorando partita dopo partita. Questo è un bene per il Parma. Per il resto (Nazionale, ndr.) non tocca a me prendere certe decisioni. Galloppa? L’ho lasciato andare via poco prima della gara perché oggi è diventato padre", ha concluso Donadoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • DAVIDE

    25 Febbraio @ 13.36

    Un'osservazione a Gianabo: prova ad andarla a tor ti cla bala lì ! Non vedo grandissime responsabilità di Mirante sulla punizione. Sono invece d'accordo con te sulla punizione loro che ha causato il gol (mi sono incazzato tantissimo): non si può piombare su Quadrado (penso fosse Gargano) che era spalle alla porta in uscita dall'area su palla persa da Amauri (porc......). E poi, come dici tu, come si fa a tirare delle punizioni con la barriera a 20 cm mentre al limite dell'area c'era un buco che sembrava il Triangolo delle Bermude !! Ma fai la finta per Parolo e passala al centro (limite dell'area) dove non c'era assolutamente nessuno ! Gli schemi sulle punizioni dove sono ??

    Rispondi

  • VELENOSO

    25 Febbraio @ 13.04

    Io spero veramente che LEONARDI rimanga al Parma. E' grandioso, maestoso, è il RE MIDA del calcio italiano. Tutto quello che tocca lo fa divenire oro. Ha fiuto, come un segugio nel scegliere giocatori. Solo un grande errore, l'unico, aver scelto all'epoca lo scarsissimo MARINO cacciando GUIDOLIN, il generale GUIDO.Un errore ALL'EPOCA MADORNALE ma però presto dimenticato con l'arrivo di DONADONI che dopo Conte e Montella, è il miglior allenatore italiano.Spero veramente che anche lui rimanga un altro anno con noi. Fosse per me, gli farei oltre che a un monumento in piazza Garibaldi un contratto a vita anzi, gli farei un bel monumento con GHIRARDI, LEONARDI mentre esultano. SAREBBE UN'IDEA.,Certo che se il prossimo anno, rimane Donadoni, Leonardi e Cassano, con la benedizione urbi et orbi di Ghirardi, ne vedremo veramente delle belle. Altro che salvezza.! ! ! Ora però dobbiamo affrontare domenica con la concentrazione e la "fame" dimostrata ieri, la "Regia" mascherata da Sassuolo. "REGGIANA"-PARMA, la madre di tutte le partite...........

    Rispondi

  • Vercingetorige

    25 Febbraio @ 10.35

    Bella partita . Risultato giusto. La Fiorentina non avrebbe meritato di perdere. Certo che , mentre si vince 2 a 1 , vedersi raggiungere con una punizione al novantesimo , "brucia" un pò..... , ma tant' è. Una responsabilità di Mirante c' è. Ha disposto male la barriera e si è appostato male lui , ma l' uomo che non sbaglia mai deve ancora nascere. Brutte quelle tre espulsioni , anche se due sono arrivate a tempo scaduto e non hanno influenzato il risultato. Molinaro e Schelotto sono nettamente meglio di Parolo e Palladino. Cerri , mi raccomando , continuiamo a mandarlo in tribuna perchè il nostro obiettivo è la salvezza e non vogliamo stravincere. Divertente l' osservazione di Donadoni . Allenatori e giocatori dicono sempre le stesse frasi. Sembrano fatte con lo stampino. Probabilmente glie le fanno imparare a memoria a Coverciano . "Abbiamo sempre giocato al calcio" , E che voleva giocare , a ciapanò ?

    Rispondi

  • VELENOSO

    25 Febbraio @ 10.02

    CASSANO non va mai tolto. Meglio Cassano con una gamba sola che qualsiasi sia, il suo sostituto e ora vi spiego il perchè. Cassano incute timore agli avversari e solo la sua presenza li blocca.Sapere che come ieri, sei in inferiorità numerica, stai perdendo una partita che vuoi vincere e poi in campo hai pure SANTANTONIO che può decidere improvvisamente la partita, DA SOLO, ti deprime e ti fa giocare senza spavalderia.Poi esce Cassano, ti senti più sicuro perchè il BAUBAU che inconsciamente temi come Attila, è stato sostituito, ti fai alloira forza, acquisti coraggio, vieni avanti con più frequenza e come è successo ieri, senza SANTANTONIO in campo pareggi, una partita già vinta. Ecco perchè SANTANTONIO non va mai sostituito. E' l'unico giocatore del PARMA INSOSTITUIBILE.Poi è vero, abbiamo vinto anche senza di lui ma questa è un'altra storia. l'eccezione che conferma la regola.

    Rispondi

  • VELENOSO

    25 Febbraio @ 09.50

    E' QUESTO IL PARMA CHE VOGLIO. Grinta, concentrazione e un cuore grande come l'oceano. Paragonare questo sontuoso pareggio a quello imbarazzante con l'allora ultimo in classifica Catania, è come paragonare il giorno più luminoso con la notte più nera. Adesso c'è dietro l'angolo, LA PARTITA DELL'ANNO, il derby e spero non sia una trappola.Domenica andremo nuovamente contro l'ultima in classifica e sarebbe quasi da COMICA RIDOLINI, interrompere la nostra incredibile striscia positiva con l'ULTIMA DELLA CLASSE che viene da quattro sconfitte consecutive, il Sassuolo. Dopo aver superato indenni trasferte micidiali SAREBBE Imperdonabile perdere con loro. Sarebbe l'addio al sogno europeo, sarebbe l'addio alla nostra striscia positiva e sarebbe l'addio anche alla nostra dignità sportiva pallonara. Domenica sarà la partita dell'anno. Inutile nascondercelo, il Sassuolo ha preso il posto della Reggiana. I TESTAQUADRA ora hanno adottato come loro, la squadra del Sassuolo e domenica saranno in massa a vederci patire contro di loro e magarI vederci perdere. La REGIA ormai non esiste più, il prossimo anno saranno in seconda divisione abbandonati anche dai loro tifosi e poi si sono venduti pure lo stadio. Per noi e per i reggiani domenica non ci sarà Sassuolo-Parma ma REGGIANA - PARMA ecco perchè batterci e interrompere questa striscia positiva per loro sarà la soddisfazione più bella dell'anno, superiore addirittura a una promozione della Regia. Lo sapete che i reggiani domenica rinunceranno a seguire la Reggiana per venire a tifare IN MASSA il Sassuolo? E' LA PARTITA DELL'ANNO, è ritornato il VECCHIO DERBY. Se il Sassuolo ci batterà, per loro sarà come se a farlo fose stato la REGGIANA, ecco perchè dobbiamo dare domenica quello che abbiamo dato ieri sera contro la Fiorentina. Si sono venduti l'anima, la loro dignità, il loro stadio per essere in A e cercare di batterci.Cari giocatori del Parma, regalateci UN SOGNO, facciamo retrocedere la REGGIANA mascherata da SASSUOLO. Loro domenica si giocheranno il campionato e il futuro. Ricacciamoli nella cadetteria. Del trittico FIORENTINA- SASSUOLO ( reggiana) e VERONA, domenica sarà la partita più dura.Se giochiamo come contro la Fiorentina per loro non ci sarà scampo ma se ripeteremo la squallida partita col Catania non solo perderemo ma lo faremo di GOLEADA. per cui domenica tutti a REGGIO Mettiamoli in minoranza, facciamoli uscire dallo stadio i TESTAQUADRA, scornati e umiliati con dei grossissimi lacrimoni.. crociati

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto