-1°

Sport

Parma, battuto anche il Sassuolo: la striscia positiva si allunga

Donadoni: "Dovevamo chiudere la partita". Malesani: "Gol dubbio". Parolo dedica il gol alla moglie incinta

Parma, battuto anche il Sassuolo: la striscia positiva si allunga

Il gol di Parolo

Ricevi gratis le news
9
Parolo archivia la pratica in un minuto. Il gol dell'uno a zero che varrà al Parma la vittoria sul Sassuolo, nella trasferta di Reggio Emilia, arriva infatti al primo minuto della prima frazione di gioco. Per il resto gli uomini di Malesani provano a recuperare terreno ma senza successo. Nella ripresa entra Berardi e dopo un minuto si fa espellere: Sassuolo in dieci e ancor più in difficoltà.  I giocatori del Parma sono andati ad esultare sotto la curva, mentre i supporters - pur sotto la pioggia battente - davano vita a una festa del tifo. 
Quello di oggi è il quattordicesimo risultato utile per il Parma, salito a quota 40 punti. 
  
DONADONI: "RISULTATO IMPORTANTE MA NON SIAMO STATI BRAVI A CHIUDERE LA PARTITA. PALETTA IN NAZIONALE? ME LO AUGURO". "Non siamo stati così bravi nel chiudere la partita, abbiamo avuto almeno quattro occasoni nitide non trasformate e questo ha fatto sì che siamo rimasti in  sofferenza. Loro, su un campo pesante, ci hanno messo il fisico, noi abbiamo controbattuto colpo su colpo, ottenendo un risultato  importante che i ragazzi hanno meritato". Così il tecnico del  Parma, Roberto Donadoni, commenta la vittoria sul campo del  Sassuolo. 
Un successo che è merito anche di una difesa guidata da  Paletta, che potrebbe essere convocato da Prandelli anche per  l'amichevole con la Spagna: "Me lo auguro, so che è seguito e se  ne parla, oggi ha giocato una partita strepitosa, è un avversaro  difficile da superare. Si sta guadagnando attenzione con grandi  prestazioni".
Il Parma, che deve recuperare la gara con la Roma,  è sempre più in alto in classifica, tanto da lottare ormai per  un posto in Europa: "A volta si confonde il non volerne parlare  con la scaramanzia o paure eccessive. Io non ho questi problemi,  viviamo alla giornata - aggiunge il mister -. Abbiamo  ottenuto 14 risultati utili consecutivi perché pensiamo a  raccogliere il massimo di gara in gara. Con questo obiettivo  cercheramo di andare ancora avanti e alla fine vedremo cosa dirà  la classifica".
MALESANI: "GOL INCERTO, LA MOVIOLA IN CAMPO SAREBBE STATA INTERESSANTE. BERARDI? HO SBAGLIATO A FARLO GIOCARE". "Non è vero che siamo entrati tardi  in partita nonostante un primo tempo non buono. Negli ultimi due  giorni abbiamo avuto delle assenze e poi la fortuna non è che ci  regali tanto: c'è un gol incerto e qui la moviola in campo, senza  far polemiche, sarebbe stata interessante". Il tecnico del  Sassuolo, Alberto Malesani, analizza così la sua quinta sconfitta  di fila sulla panchina degli emiliani, l’1-0 subito in casa dal  Parma con un gol di Parolo messo in condizione di segnare dopo 1'  da Biabiany, scattato in posizione dubbia. Ma a rendere ancora  più pesante il ko c'è l’espulsione di Berardi dopo 50 secondi  dal suo ingresso in campo a metà secondo tempo: "Nella ripresa, quando si poteva rimontare e spingere di più, con il Parma che  aveva rallentato la sua marcia, Berardi ha fatto un grosso errore,  con quel fallo che non doveva fare - spiega il mister dei  neroverdi a 'Stadio Sprint' su RaiDue -. Cosa gli ho detto? Niente,  ho sbagliato a farlo giocare, sta attraversando un periodo così  così, si pensa che un ragazzo di 19 anni possa risolvere le cose  ma non è così. E non capisco perché faccia così: non si è perso, è un talento naturale ma ha un carattere difficile da capire. Sto mettendocela tutta ma così non va bene, sotto esame  devono essere anche i giocatori che si comportano così, non solo  gli allenatori". 
A tal proposito, Malesani, al suo quinto ko di  fila dal suo arrivo a Sassuolo, sa che potrebbe avere le ore  contate, visto che si parla di un ritorno di Di Francesco.  
PAROLO: "DEDICO IL GOL A MIA MOGLIE INCINTA. ANDARE SOTTO LA CURVA E' STATA UN'EMOZIONE FORTE". Marco Parolo non segnava dallo scorso 8  dicembre, Inter-Parma 3-3, suo il centro del provvisorio  2-1. Questa rete, però, conta di più. Consente di portare a casa tre punti importanti, allungando la striscia positiva e il felice  momento in trasferta. Per il centrocampista di Gallarate, una rete  aspettata da tanto. Sognata nel riscaldamento, come spiega a fine  partita. E con una dedica particolare. "Oggi ci tenevo tanto a  dedicare a mia moglie il gol, è incinta ed è una gioia  straordinaria - racconta Marco l’azzurro a Parma Channel -. Le  avevo promesso di esultare in maniera particolare, ma non trovavo  il pallone per fare il pancione e magari si arrabbierà. Andare sotto la curva è stata però un’emozione molto forte, ci tenevo a  segnare perché un po' mi mancava la gioia personale, ma conta  solo aver vinto ancora in trasferta. Dovevamo chiuderla prima e soffrire meno, provvidenziale è stato Antonio Mirante ancora una  volta. Andiamo avanti così". 
Capitolo Nazionale: "Nella mia testa  c'è solo la gara con il Verona, dobbiamo essere concentrati e  migliorare i nostri piccoli difetti per continuare in questa  striscia positiva. La merita Gabriel Paletta, così come Antonio  Mirante e Mattia Cassani, ma dobbiamo continuare solo a divertirci  con la maglia crociata addosso per puntare poi al Mondiale".
Il  nuovo record abbattuto (4 vittorie consecutive in trasferta): "E'  un orgoglio, si spera sempre di lasciare il segno e ci stiamo  riuscendo. Questi numeri non serviranno a niente, però, se non  porteremo a casa qualcosa a fine anno. Il mister ci ha trasmesso  la giusta mentalità, ce la giochiamo alla pari contro chiunque,  poggiando su un gruppo importante nel quale ognuno può dire la  sua e rendersi protagonisti. Abbiamo gente che lotta, senza tirare  indietro la gamba, abbinando la quantità alla qualità". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    03 Marzo @ 12.28

    MA SI , intendiamoci , io che seguo il Parma fin dai tempi di Vykpalek , sono contento del suo (per me insperato) rendimento di quest' anno , però , quando si perde una partita ( e capiterà ) , allora Donadoni è un incapace e deve andarsene , Cassano semina zizzania ed è da fischiare , quando , invece, si vince , allora Scudetto e Coppa dei Campioni sono nostri, Donadoni è superiore a Mourinho , e Cassano meglio di Messi. Si, proprio "tifos dal...... !

    Rispondi

  • Dino

    03 Marzo @ 09.46

    parmigianoreggiano

    Del resto io IN TEMPI NON SOSPETTI avevo PREANNUNCIATO che quest'anno il Parma si sarebbe PIAZZATO IN CHAMPIONS per poi l'anno prossimo VINCERE LO SCUDO: mi ricordo che MOLTI DI VOI al mio ORACOLO avevano SGHIGNAZZATO DI BRUTTO, salvo poi SALTARE SUL CARRO DEI VINCITORI con un VOLO ACROBATICO degno degli SNOWBOARDERS dei mondiali di SOCHI. Non preoccupatevi però perché il MIO CARRO è MOLTO CAPIENTE e può ospitarvi tutti, a patto però che DA OGGI IN POI anche voi REMIATE CON ME in questo ultimo tratto della TRAVERSATA INTERCONTINENTALE.

    Rispondi

  • Dino

    03 Marzo @ 08.52

    parmigianoreggiano

    Da oggi inizia la mia CROCIATA MEDIATICA che ha come obiettivo il PIAZZAMENTO CHAMPIONS: ragazzi, con questo SQUADRONE arrivare in Europa League sarebbe come ACCONTENTARSI DEI BRUSCOLINI.

    Rispondi

  • CrociatoSettantUno

    02 Marzo @ 20.19

    Ricordiamoci gli anni bui del dopo Tanzi, i comunicati "prodromici" dell'era Bondi... Adesso col Ghiro che ci mette anche passione, guardiamo la classifica e cerchiamo di evitare commenti assurdi... Viva il Parma, Avanti Così!!

    Rispondi

  • andreastrajè

    02 Marzo @ 20.06

    daccordo pienamente con Vittorio....giornata strepitosa e partita dominata 80 minuti su 95. enorme divario tecnico che non si è differenziato con due o tre gol in più solo per pochi centimetri in alcuni casi e alcuni errori in altri. ma il campo era pesantissimo e la squadra più penalizzata a mio avviso è stata proprio il Parma. proprio per questo una vittoria così è stata ottenuta col cuore e moralmente vale il doppio od il triplo....i festeggiamenti dei ragazzi in mutande davanti alla nostra gradinata alla fine la dice più lunga di tante parole......GRAZIE RAGAZZI.....e ...FORZA PARMA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La sfida degli anolini: ecco quali sono i più buoni a Parma

In gara dieci gastronomie della città

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5