il ko di cagliari

Un reggiano ha allontanato il Parma dall'Europa

Marco Silvestri, portiere al debutto in A, è di Castelnovo Monti e ha giocato nel Modena ai tempi di Apolloni e Fulgoni

Un reggiano ha allontanato il Parma dall'Europa
Ricevi gratis le news
5

Il parmigiano Daniele Dessena si procura il rigore decisivo per il Cagliari, allontanando il Parma dall’Europa league. Altrettanto, però, ci mette un reggiano d’Appennino con le sue parate. Con Avramov squalificato, fra i pali per i rossoblù ha debuttato in A Marco Silvestri, uno e 91 per 80 chili. E’ di Castelnovo Monti, la capitale della montagna reggiana, e ha 23 anni.
Il ruolo di numero uno ha creato tanti problemi, nella storia sardi, bruciando i nazionali Pascolo (Svizzera), Carini (Uruguay) e Katergiannakis (Grecia) e il bassanese Campagnolo. Marchetti invece era finito da prima riserva di Buffon in nazionale a fuori rosa per scelta del presidente Cellino.
In questa stagione erano terminati ai margini Agazzi, ora protagonista nel Chievo e destinato al Milan, e lo spagnolo Adam, ex Real Madrid, ora al Betis Siviglia e capace di parare un rigore a Messi (Barcellona). Ecco,
Silvestri spera di imporsi nell’isola scudettata 44 anni fa.
Si era affacciato in Prima divisione, con 27 presenze nella Reggiana, poi al Modena in B. Venne allenato da Gigi Apolloni e da Ermes Fulgoni, lo scopritore di Buffon. “Su Silvestri - racconta il preparatore parmigiano, che abita a Martorano - sono pronto a scommettere qualsiasi cifra. Dà il meglio in partita più che in allenamento e nel panorama dei giovani portieri italiani è fra i primi”. La scorsa stagione al Padova era stato giubilato dopo un grave errore a Cesena.

“Il giorno precedente, però, era stato turbato da un lutto. E poi i portieri sbagliano, soprattutto da giovani, capitò anche a Buffon nelle prime gare in nazionale. A Modena lo feci esordire che non aveva ancora compiuto 18 anni, era in coppa Italia contro il Novara e risultò il migliore in campo. All’epoca il titolare era Narciso, portiere esperto, mi sembrava brutto fargli perdere l’occasione per un ragazzo pure così promettente. Promisi il posto fra i pali a Silvestri per la stagione successiva, senonchè passai al Cesena in serie A, con Massimo Ficcadenti, e allora ho contribuito a farlo andare al Chievo”.
Il bismantovino è sempre stato convocato nelle nazionali giovanili.
“E’ un portiere nella testa, anche domenica al Sant’Elia era calmo, sembrava che neanche stesse giocando. Per me può diventare importante quanto Francesco Toldo”.
Le doti sono molteplici.
“Sa leggere bene le situazioni di gioco, è coraggioso nelle uscite basse. A Reggio ebbe problemi, come tanti, in quella piazza, all’epoca acquisì persino un tic. Ora tutti ne hanno apprezzato le qualità al debutto in A, ma è troppo facile, bisogna dirlo prima. Avramov a 35 anni non ha fatto la differenza per il Cagliari (peraltro all’esordio con la Roma fu il migliore, ndr), tanto valeva lanciare prima Marco. Bisogna credere nei giovani, dar loro fiducia, così è meno facile che commettano errori”.
Fulgoni mantiene un filo diretto con Silvestri.
“Gli ho parlato prima della partita, sostiene che al telefono lo tranquillizzo. Ricordo 4 anni fa quando Da Costa e Sirigu, nell’Ancona, non venivano considerati all’altezza della serie B, adesso il brasiliano è titolare nella Sampdoria, mentre il sardo vincerà il campionato francese con il Paris Saint Germain”.
La riflessione del preparatore di Martorano è più ampia.
“I settori giovanili ogni tanto vengono trascurati, inoltre i tecnici si arrabbiano con il portiere perchè è l’unico elemento che non allenano in maniera diretta. Se per primi non hanno fiducia, il ragazzo non ha chance in partenza. Servono ragazzi disposti a compiere sacrifici, adesso hanno meno fame di una volta”.
A 65 anni, Fulgoni viene da 3 settimane in Giappone, all’fc Tokyo con Ficcadenti. “Ho impostato il lavoro, magari tornerò laggiù a giugno, appena la nazionale di Zaccheroni dovesse uscire dal mondiale”.
Tornando a Silvestri, in questa è stato dodicesimo al Chievo, da dove era partito, con Sorrentino, Pelizzoli e Squizzi come maestri. Al Cagliari ha come punto di riferimento Avramov, parmigiano mancato, nel passato. “Da lui - spiegava -, sto imparando tanto”.
E’ in scadenza di contratto ma la società potrebbe puntare su di lui come titolare, nel prossimo campionato.
“Sono in prestito dal Chievo - raccontava domenica sera -, vorrei restare, decideranno comunque le società. Sono dalla montagna ma sto bene al mare”.
Non immaginava un esordio così.
“E’ stato tutto perfetto. Il Parma attaccava, la partita era difficile. L’intervento più complicato è stato sul colpo di testa di Acquah, nel secondo tempo. Anzi, forse il primo, sulla punizione di Cassano: Astori mi aveva avvisato di non muovermi perchè avrebbe calciato lì. Inoltre la prima parata è sempre fondamentale. Ero un po’ in difficoltà per il vento, inoltre la desuetudine al campo ha fatto il resto, non giocavo dall’8 gennaio in coppa Italia, Fiorentina-Chievo: a Verona in campionato non ebbi chances”.
Ha l’orecchino e il nome della fidanzata Sofia tatuato su un braccio e come preparatore ha Nico Facciolo, 52 anni, ex portiere della Reggiana negli anni ’80.
“A fine gara, come Avramov, mi ha fatto i complimenti. Sono anche corso sotto la curva a salutare i tifosi. Il modello? Buffon, come per tutti i portieri della mia generazione”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • VELENOSO

    29 Aprile @ 17.14

    parmigianoREGGIANA abbi coraggio e togli da quel tuo nick name la parola parmigiano. Non ne sei degno emerita TESTAQUADRA.

    Rispondi

  • gherlan

    29 Aprile @ 11.56

    Corsi e ricorsi della storia: molti anni fa fu un reggiano, da allenatore, a portarci per la prima volta nella massima competizione europea (Ancelotti, nel 1997)

    Rispondi

  • DAVIDE

    29 Aprile @ 11.46

    "Un reggiano ha allontanato il Parma dall'Europa". Pazienza. Se è per questo la Reggiana si è allontanata dal calcio. E già da un pò di tempo !

    Rispondi

  • federicot

    28 Aprile @ 22.24

    federicot

    Bel titolo di elevato spessore culturale. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - E' una curiosità e stiamo parlando di sport. E comunque fra titolo e commento mi sembra più sensato il primo...

    Rispondi

  • Dino

    28 Aprile @ 21.49

    parmigianoreggiano

    Un reggiano ha allontanato il Parma dall'Europa: VELENOSO.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

6commenti

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

ECONOMIA

Il ministro Martina ha incontrato i produttori di Parmigiano. Alluvione: "Siamo attenti a fare le cose bene"

Il presidente del Consorzio Bertinelli: "Cresce la produzione, prevediamo una crescita dell'export"

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

9commenti

AMARCORD

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260