19°

Il Parma

Ricorso al Tas, i tempi si allungano

La società crociata: "Il Torino ha fatto ostruzione"

Ricorso al Tas, i tempi si allungano
Ricevi gratis le news
11

Per la decisione del Tas di Losanna sull'ammissione del Parma all'Europa League si dovrà aspettare ancora. Il perchè lo spiega la stessa società crociata in una nota. In sintesi: il Torino si è opposto alla celebrazione del giudizio con "procedura d'urgenza", inevitabilmente quindi si dovrà seguire il rito "ordinario" i cui tempi, come si può intuire, sono mediamente lunghi. Non solo, la società granata si è anche opposta alla celebrazione del giudizio in lingua italiana.

Va precisato che è nella facoltà del Torino decidere, cioè: la "procedura d'urgenza" richiede imprescindibilmente il consenso delle parti, in mancanza del quale appunto non si potrà che seguire il rito "ordinario".

Il Tribunale arbitrale dello sport di Losanna è l’ultima possibilità per il Parma di raggiungere ciò che aveva già raggiunto sul campo, l'Europa League, dopo aver impugnato il no del Tar del Lazio (si era dichiarato incompetente e aveva girato la questione proprio al Tas) e dopo essersi visto repingere il ricorso dal Consiglio di Stato.

 

La nota del Parma calcio

Allo scopo di fare definitiva chiarezza sulla questione del ricorso Parma Fc al Tas di Losanna, si precisa quanto segue.

I procedimenti innanzi al TAS di Losanna (del tipo di quello di che trattasi) possono celebrarsi :

- a) con procedura ordinaria (nel qual caso il giudizio segue il suo iter normale, con ampi poteri istruttori conferiti alle parti e tempi di svolgimento mediamente lunghi);

- b) con procedura d'urgenza "expedited procedure" (nel qual caso l'iter sarà più veloce e spedito a scapito, però, dei poteri istruttori riconosciuti alle parti i quali, proprio in ragione delle esigenze di speditezza e celerità insite nella procedura prescelta, risulteranno più limitati e compressi).

Orbene, poste queste premesse e tenuto conto che la " procedura d'urgenza" di cui all'art. 44.4 Codice TAS (punto b. che precede) richiede imprescindibilmente il consenso di tutte le parti in causa (in mancanza del quale, non potrà che seguirsi il rito "ordinario" di cui al punto a. che precede), si ribadisce per l'ennesima volta che il giudizio attualmente pendente innanzi al TAS si sta svolgendo con "rito ordinario" proprio perché il suddetto consenso di tutte le parti (rispetto all'ipotesi di rito accelerato di cui all'art. 44.4 Codice TAS) non c'è stato.

In particolare si precisa che il Torino Calcio (con lettera del 19 giugno 2014 del proprio legale e come, peraltro, aveva già in precedenza lasciato intendere anche per le vie brevi) si è formalmente opposto alla celebrazione del giudizio con "procedura d'urgenza" e ciò, all'evidenza, con la malcelata finalità (assolutamente legittima, per carità, ma altresì palesemente ostruzionistica) di dilatare il più possibile i tempi di svolgimento del giudizio, così da impedire che questo potesse terminare prima dell'inizio delle gare ufficiali della Europa League (ciò che è puntualmente accaduto).

Ma non solo.

Sempre al medesimo fine di allungare e rendere più macchinosa possibile la procedura, il Torino Calcio si è altresì formalmente opposto (per la verità, lasciandolo già intendere per le vie brevi) anche alla celebrazione del giudizio in lingua italiana.

Tale soluzione - che richiedeva anch'essa il consenso imprescindibile di tutte le parti in causa - sarebbe stata, come è di tutta evidenza, quella più agevole e comoda (oltrechè più rapida), essendo dette parti in causa tutte "italiane" e tutti gli atti del giudizio (pure quelli copiosissimi relativi ai precedenti gradi) anch'essi scritti in lingua italiana.

Questo è quanto.

Tanto si doveva precisare, non già per spirito di polemica ma, si ripete, per fare (si spera) definitiva chiarezza sul punto e per sedare, sul nascere, gli sterili tentativi speculativi di certi organi di informazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paolo

    22 Agosto @ 15.44

    basta, io personalmente non ne' posso piu'.adesso e' uscito (guarda caso dopo 3 mesi) il primo comunicato stampa della societa'che non dice assolutamente nulla.perche' non spiega veramente cosa e' successo in societa'?vi state arrampicando sugli specchi,avete fatto crepar dal ridere l'italia calcistica,un presidente che da' le dimissioni,ma e' consigliere di lega, spara contro a quel sistema di cui e' rappresentante,e continua ancora ha farne parte.cesare zavattini,grande regista urlava:la veritaaaaaaaaaaaaaaaaa',la veritaaaaaaaaaaaa'.ps:chissa' se l'addetto stampa(signora rancati)conosce il suddetto regista.opssss,dimenticavo:zavattini,era emiliano,tutt'altra pasta!!!!!!

    Rispondi

  • silviococconi

    22 Agosto @ 10.05

    Un'altra ulteriore dimostrazione lampante della "stronzaggine" del Presidente Cairo, "piccolo Berlusconi" di Provincia "arrichito" (o "ar'fat" come diremmo noi) la cui squadra meriterebbe solo di uscire alla prossima partita : TIFIAMO TUTTI CONTRO IL TORO !!! ... CHE NONOSTANTE LA STORIA CENTENARIA, ORMAI DI QUESTA NON HA PIù NULLA ED è UNA SQUADRA DI "POVERETTI" , INCLUSO L'ALLENATORE VENTURA, CHE GODE SULLE DISGRAZIE ALTRUI, anche se a dire il vero anche un pò autoprocurate !? ...

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    21 Agosto @ 21.27

    Ma pagate chi dovete e quando dovete, e smettetela con questa pantomima! Avete perso per dabbenaggine (sarebbe meglio dire altro, ma non voglio querele...) quanto la squadra aveva guadagnato sul campo, dovreste piantarla con questa manfrina: Ghirardi, rispetta le scadenze.

    Rispondi

  • franky

    21 Agosto @ 21.14

    Decidono a maggio 2015 in tempo x la finale che in caso di riammissione del Parma sarà giocata da 3 squadre con partite da tre tempi da 45 minuti ...

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Agosto @ 18.44

    GRAZIE PER L' INFORMAZIONE , ma avevo già avvertito gli amici del "forum" da un paio di mesi .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro