22°

Primi tre punti

Orgoglio e qualità: il Parma batte il Chievo. E la sfortuna

Doppietta di Cassano e gol di Coda: 3-2

Orgoglio e qualità: il Parma batte il Chievo. E la sfortuna
Ricevi gratis le news
17

Una settimana terribile per il Parma. I crociati "perdono" due giocatori fondamentali come Cassani e Biabiany e sono sotto di un gol a Verona contro il Chievo. Lo spettro dell'ultimo posto solitario a zero punti si avvicina. Ma il Parma ci mette orgoglio e qualità. Soprattutto nel suo uomo simbolo: Antonio Cassano ha preso per mano la squadra e il gruppo lo ha seguito. Per lui doppietta a cui si aggiunge il gol di Coda.

Un Parma a due facce, quello che espugna il campo del Chievo nell'anticipo dell'ora di pranzo della terza giornata e incamera i primi punti della stagione. Partiti male, i crociati, trafitti dopo 4' da Izco, tardano a svegliarsi sino a metà ripresa, quando Donadoni toglie gli evanescenti Lodi e Ghezzal e inserisce Galloppa e Coda. Quest'ultimo serve in contropiede a Cassano la palla dell'1-1. Poi è proprio Coda a sfruttare un bell'assist di Galloppa e insaccare il 2-1, mentre subito dopo va in rete ancora Cassano e ancora su assist di Coda. Una serie incredibile di ganci che manda al tappeto il Chievo, capace solo di accorciare le distanze con una rete di rapina dell'ex Paloschi. I tre punti vanno così ai crociati, a cui è bastato giocare bene per 25 minuti. E mercoledì sera al Tardini arriva la Roma.  Guarda la gallery fotografica di una vittoria fondamentale. 

Il tabellino

CHIEVO-PARMA 2-3 (1-0).
CHIEVO (4-3-2-1): Bardi 6.5, Frey 6, Dainelli 5.5, Cesar 5.5, Biraghi 6, Izco 6 (32' st Paloschi 6.5), Radovanovic 5,5 (24'st Cofie 5,5), Hetemaj 6, Birsa 6 (28'st Botta sv), Maxi Lopez 5.5, Lazarevic 6. (22 Bizzarri, 90 Seculin, 5 Gamberini, 87 Zukanovic, 17 Sardo, 26 Edimar, 84 Mangani, 24 Schelotto, 31 Pellissier). All: Corini 5.5
PARMA (4-3-3): Mirante 5.5, Costa 6, Lucarelli 6, Mendes 5.5, Gobbi 5.5, Acquah 5.5, Lodi 5 (18' st Galloppa 6), Jorquera 6, Ghezzal 5 (18' st Coda 7), Cassano 7, Belfodil 6 (32' st Rispoli sv). (22 Iacobucci, 1 Cordaz, 11 DeCeglie, 27 Santacroce, 13 Ristovski, 8 Mauri, 70 Lucas DeSouza, 17 Palladino, 9 Pozzi).
All: Donadoni 6.5.
Arbitro: Damato di Barletta 6.
Reti: nel pt 3' Izco, nel st 19' e 31' Cassano, 30' Coda, 36' Paloschi
Ammoniti: Lucarelli e Galloppa per comportamento non regolamentare. Belfodil e Frey per proteste, Gobbi per gioco falloso
Recuperi: 1' e 4'
Angoli: 5-4 per il Parma.
Spettatori: 5 mila circa.

 

La partita

Al termine di una partita ricca di emozioni, il Parma ha vinto in rimonta (per 3-2) il lunch match della terza giornata di campionato di serie A, battendo un combattivo ma impreciso Chievo. Al Bentegodi, dopo l’iniziale svantaggio, i ducali, nel corso della ripresa, hanno rivoluzionato squadra e gara e si sono riscattati (erano fermi a zero punti in classifica) grazie agli innesti del "rigenerato" Galloppa e del sorprendente Coda, autore di un bel gol e di due assist in favore dell’ottimo Cassano (che ha firmato la sua prima doppietta stagionale). Giusto nel complesso il risultato finale. Nei padroni di casa, privi soltanto dell’indisponibile Meggiorini, Eugenio Corini ha puntato inizialmente sullo stesso undici corsaro domenica scorsa contro il Napoli, schierato con un camaleontico 4-5-1. Davanti al comunque brillante Bardi si sono piazzati Frey, Cesar, Dainelli e Biraghi; in mediana protagonista l’ispirato Izco, che ha agito al fianco di Birsa, Radovanovic, Hetemaj e Lazarevic, con Maxi Lopez unica punta. Diverse invece le novità negli ospiti, soprattutto in difesa, alla luce dei cinque gol incassati sette giorni fa contro il Milan. Nel solito 4-3-3 di Roberto Donadoni, che ha dovuto fare a meno dello squalificato Felipe e degli indisponibili Biabiany, Paletta, Cassani, Coric e Bidaoui, hanno trovato spazio dal primo minuto Pedro Mendes, Costa, Lucarelli e Gobbi a protezione di Mirante; Acquah, Lodi e Jorquera nella zona nevralgica e Ghezzal, Cassano e Belfodil in attacco. 
Subito in discesa la gara per il Chievo: al 4', dopo una bella incursione di Lazarevic sulla sinistra, Izco da buona posizione ha insaccato la sfera alle spalle di Mirante con un preciso piatto destro. Dodici minuti dopo, su una punizione calciata da Lodi, Cassano ha toccato la palla a colpo sicuro da due passi ma Bardi si è superato (sulla scia di quanto fatto a Napoli) salvando i suoi compagni. Al 20', poi, su cross di Cassano, Ghezzal di testa ha mancato il bersaglio. Pronta la risposta dei padroni di casa, bravi a ripartire in contropiede al 26', con Maxi Lopez vicino al gol con un destro a girare di poco al lato. Pirotecnica la ripresa: al 20' il neo entrato Coda ha rubato palla a metà campo e ha servito un pallone d’oro a Cassano, bravo a battere Bardi con un destro angolato e potente. Dieci minuti dopo il sorpasso, firmato proprio da Coda. L’attaccante ha agganciato un pallone difficile nell’area clivense e ha colpito inesorabilmente di prima intenzione. Due minuti dopo è giunto pure il 3-1: Galloppa ha crossato da sinistra, Coda ha messo giù la sfera di petto e Cassano ha battuto ancora una volta Bardi. A seguire il Chievo ha provato a reagire e ha accorciato le distanze (al 37') grazie al neo entrato Paloschi, sugli sviluppi di un corner; ma il tempo a disposizione era poco e i ducali hanno fatto buona guardia, portando a casa con merito i primi tre punti di questa stagione.

Donadoni: "E ora guardiamo avanti. Bravo Coda"

"Parma dai due volti? Non credo. Anche nel primo tempo avevamo avuto tre, quattro occasioni importanti, ma ci era mancata la giusta cattiveria. Mancava solo convinzione e determinazione che sono arrivate con gli innesti dei bravi Galloppa e Coda. Sono felice per le loro prestazioni. Quello di Galloppa è stato un buon ritorno, dopo tanta sfortuna. Coda, invece, aveva fatto bene già lo scorso anno nel Nova Gorica: adesso è rientrato alla base. Si sta allenando bene e si fa trovare sempre pronto. Giocando così troverà più spazio; mentre altri faranno più fatica. Nel calcio di oggi conta molto la determinazione e lui è sempre veramente carico". Così, al termine di Chievo-Parma, ai microfoni di Sky, Roberto Donadoni. "Anche contro il Milan, al di là delle disattenzioni, avevamo fatto vedere cose importanti. Questo successo di oggi è un buon punto di partenza; adesso guardiamo avanti con fiducia", ha aggiunto il tecnico dei ducali.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    22 Settembre @ 13.54

    Giorgio R.

    Se anche Cassano corre, lo si è visto anche nell'incontro con il Milan, va bene e lo vogliamo Cassano. Forza Cassano !

    Rispondi

  • eugenio

    22 Settembre @ 13.17

    Io tirerò fuori il pallottoliere contro la roma solo dopo i primi 10 minuti, se vedrò un Parma che non lotta. Altrimenti no, si parte dallo 0 a 0 !

    Rispondi

  • DAVIDE

    22 Settembre @ 11.27

    Bella vittoria del Parma ma piedi assolutamente piantati ben per terra !! Abbiamo vinto una battaglia, ma non la guerra (parola d'ordine per ora: - 37 !). Alcune annotazioni di carattere calcistico a margine: 1 - Ci lamentavamo della nostra difesa ? Bè, non è che le altre squadre stiano meglio (Vidic docet ......); 2 - Ci lamentavamo che segnamo poco ? Bè, non è che il Toro stia molto meglio (povero Amauri.....); 3 - Seconda partita di Cerri nel Lanciano e secondo gol (nella debacle della squadra rossonera è stato il migliore in campo): un pensierino per farlo ritornare a gennaio no ?? (ricordiamoci nei giorni scorsi di quanto avevamo "sparato" contro Coda. Non è diventato un fenomeno adesso, come prima non era un brocco. Abbiamo comunque bisogno in attacco di un centrale di peso). Un ultima cosa: @federicot: sono pronto con il pallottoliere (spero che dopo il terzo gol la Roma almeno si fermi), ma con questa Roma qua due pappine alla Juve non gliele leva nessuno !!

    Rispondi

  • eugenio

    22 Settembre @ 08.31

    Che bella domenica! Il Parma vince e fa godere, il torino perde e sbaglia il suo rigore del novantesimo!

    Rispondi

  • federicot

    21 Settembre @ 22.35

    federicot

    Primo gol di Cassano buono, ma difensori per farfalle. Gli han lasciato anche prendere il caffè. Il secondo lo facevo anche io. Mi sembra che dei 3 gol quello più significativo è quello di Coda, moltissima tecnica. comunque mercoledì preparatevi col pallottoliere... la Roma viene da un altro pianeta.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»