10°

20°

donadoni

"Difesa a 4? Non conta il modulo, ma la convinzione"

"Difesa a 4? Non conta il modulo, ma la convinzione"
Ricevi gratis le news
3

La conferenza stampa di mister Roberto Donadoni alla vigilia del confronto con il Sassuolo, domani in anticipo di campionato allo stadio Ennio Tardini, è partita da come la squadra crociata, domenica scorsa a Bergamo, ha lasciato il campo dopo la sconfitta con l’Atalanta, sotto il Settore Ospiti dei propri tifosi.

“Contestazione non è il termine che si addice a quello che è avvenuto. Quando le cose non vanno o non si ottengono risultati è normale che ci sia malcontento e dispiacere da parte dei tifosi. Si è trattato di un confronto corretto e dovuto” – ha commentato l’allenatore sollecitato sull’argomento, mentre è stato immediatamente chiamato ad approfondire stato d’animo e spirito del gruppo, sottolineando:”E’ un errore fare mille ragionamenti. Bisogna cercare di essere più semplici possibili, di non fasciarsi la testa, perchè poi le cose diventano ancora più difficili da affrontare. All'esterno ogni ragionamento ci sta ma all'interno solo il lavoro quotidiano e la voglia di correre e giocare devono essere il punto di riferimento”.

Un giudizio sull’avversario e un approfondimento su come sarà interpretata la gara?

“Il Sassuolo ha investito molto e ha ottimi giocatori, ma noi come sempre, ancor più oggi, dobbiamo essere concentrati su noi stessi, sapendo soltanto che avremo di fronte una squadra che farà di tutto, come noi, per recuperare posizioni in classifica. Per noi è una gara fondamentale, in cui dovremo riversare ferocia assoluta. Per fare quel risultato – ha risposto Donadoni - che ci toglierebbe da qualche impiccio. Poi vedremo cosa ci riserverà il fato. Spero non ci siano più infortuni. Quello di Cristobal Jorquera domenica ha davvero poche spiegazioni e lascia perplessi. Ci vorrà del tempo per lui, ma dovremo essere bravi a guardare ancora una volta avanti e fare di necessità virtù con le nostre risorse”.

Parlando di tattica e moduli il mister ha detto:”Mi chiedete se giocheremo con la difesa a quattro ?

Certo, questa disposizione contro tre attaccanti darebbe qualche copertura in più, ma è solo una delle possibilità. Il modulo ha poco peso rispetto alla convinzione che dovremo avere di pedalare forte, la grande cattiveria agonistica che dovremo mostrare concretamente, convinti di quello che si fa. L'errore – ha spiegato l’allenatore dei Crociati - è quando si sta a metà strada e si è attendisti, dovendo poi spendere di più quando devi riproporre qualcosa in fase offensiva. In settimana abbiamo lavorato su diversi aspetti, non solo psicologici. Abbiamo commesso errori pure di tattica individuale. Dobbiamo ragionare maggiormente in termini di gruppo, sia di reparto che collettivo generale. Se non lo si fa, spesso anche l'errore individuale viene ingigantito”

La classifica in cui si naviga è impietosa. Come la si guarda?

“Possiamo guardarla finché vogliamo, ma non è guardandola che risolviamo. Solo facendo i risultati la si risolleva. Da ultimi non è certo una graduatoria che piace. Bisogna avere la forza e il coraggio di non accettarla, fare di tutto per cambiarla. In questo momento non c’è un approccio superficiale da parte di nessuno, c’è solo una tensione eccessiva che blocca un po' e ora è giunto il momento di togliercela” – ha concluso mister Roberto Donadoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • VELENOSO

    25 Ottobre @ 10.31

    Presumo che se oggi l'ARMATA BRANCALEONE giocherà come è solita fare, SVOGLIATA, ABULICA E MONTATA SENZA UMILTA'. cominceremo a fischiare perchè al di la delle frasi di circostanza"Non vi lasceremo mai" o similari, COMINCERÀ' LA CONTESTAZIONE. A TUTTO C'è UN LIMITE ----------------------------------------------------------------------PURTROPPO OGGI Parma Sassuolo 1-1 e con questo risultato aBBiamo già un piede in B, Se invece oggi egugliamo il cord di PSSARELLA in x serie B, invece di un piede, ce li abbiamo futti e due.

    Rispondi

  • amilcare

    24 Ottobre @ 19.28

    Giocare con una difesa a 4 o a 3 cambia veramente poco, quello che conta è la grinta e la determinazione che deve esserci per tutta la partita. Rimango poi convinto che non sia la difesa il punto debole di questa squadra nonostante i troppi gol incassati ma il centrocampo composto da giocatori poco propensi a fare filtro, ad eccezione do acquah. Forse l'impegno in mediana di un giocatore come gobbi sarebbe da non scartare.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Ottobre @ 18.35

    HA RAGIONE PAOLO GROSSI ! Questa non è più la stessa squadra che è arrivata sesta l' anno scorso. Non tanto e soltanto perchè se n' è andato qualche giocatore , qualcun altro è stato inopportunamente dato via , e qualcun altro è seriamente ammalato , ma anche e soprattutto perchè il clima di liquidazione aleggiato per tutta l' estate ha demotivato tutti. Un clima da "abbandono nave" , si salvi chi può ! Anche Donadoni è rimasto a lungo tra l' andarsene ed il restare. Siamo sgonfi come un pallone bucato ! Speriamo che si trovino le motivazioni per uno scatto d' orgoglio..........

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: