14°

28°

donadoni

"Difesa a 4? Non conta il modulo, ma la convinzione"

"Difesa a 4? Non conta il modulo, ma la convinzione"
Ricevi gratis le news
3

La conferenza stampa di mister Roberto Donadoni alla vigilia del confronto con il Sassuolo, domani in anticipo di campionato allo stadio Ennio Tardini, è partita da come la squadra crociata, domenica scorsa a Bergamo, ha lasciato il campo dopo la sconfitta con l’Atalanta, sotto il Settore Ospiti dei propri tifosi.

“Contestazione non è il termine che si addice a quello che è avvenuto. Quando le cose non vanno o non si ottengono risultati è normale che ci sia malcontento e dispiacere da parte dei tifosi. Si è trattato di un confronto corretto e dovuto” – ha commentato l’allenatore sollecitato sull’argomento, mentre è stato immediatamente chiamato ad approfondire stato d’animo e spirito del gruppo, sottolineando:”E’ un errore fare mille ragionamenti. Bisogna cercare di essere più semplici possibili, di non fasciarsi la testa, perchè poi le cose diventano ancora più difficili da affrontare. All'esterno ogni ragionamento ci sta ma all'interno solo il lavoro quotidiano e la voglia di correre e giocare devono essere il punto di riferimento”.

Un giudizio sull’avversario e un approfondimento su come sarà interpretata la gara?

“Il Sassuolo ha investito molto e ha ottimi giocatori, ma noi come sempre, ancor più oggi, dobbiamo essere concentrati su noi stessi, sapendo soltanto che avremo di fronte una squadra che farà di tutto, come noi, per recuperare posizioni in classifica. Per noi è una gara fondamentale, in cui dovremo riversare ferocia assoluta. Per fare quel risultato – ha risposto Donadoni - che ci toglierebbe da qualche impiccio. Poi vedremo cosa ci riserverà il fato. Spero non ci siano più infortuni. Quello di Cristobal Jorquera domenica ha davvero poche spiegazioni e lascia perplessi. Ci vorrà del tempo per lui, ma dovremo essere bravi a guardare ancora una volta avanti e fare di necessità virtù con le nostre risorse”.

Parlando di tattica e moduli il mister ha detto:”Mi chiedete se giocheremo con la difesa a quattro ?

Certo, questa disposizione contro tre attaccanti darebbe qualche copertura in più, ma è solo una delle possibilità. Il modulo ha poco peso rispetto alla convinzione che dovremo avere di pedalare forte, la grande cattiveria agonistica che dovremo mostrare concretamente, convinti di quello che si fa. L'errore – ha spiegato l’allenatore dei Crociati - è quando si sta a metà strada e si è attendisti, dovendo poi spendere di più quando devi riproporre qualcosa in fase offensiva. In settimana abbiamo lavorato su diversi aspetti, non solo psicologici. Abbiamo commesso errori pure di tattica individuale. Dobbiamo ragionare maggiormente in termini di gruppo, sia di reparto che collettivo generale. Se non lo si fa, spesso anche l'errore individuale viene ingigantito”

La classifica in cui si naviga è impietosa. Come la si guarda?

“Possiamo guardarla finché vogliamo, ma non è guardandola che risolviamo. Solo facendo i risultati la si risolleva. Da ultimi non è certo una graduatoria che piace. Bisogna avere la forza e il coraggio di non accettarla, fare di tutto per cambiarla. In questo momento non c’è un approccio superficiale da parte di nessuno, c’è solo una tensione eccessiva che blocca un po' e ora è giunto il momento di togliercela” – ha concluso mister Roberto Donadoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • VELENOSO

    25 Ottobre @ 10.31

    Presumo che se oggi l'ARMATA BRANCALEONE giocherà come è solita fare, SVOGLIATA, ABULICA E MONTATA SENZA UMILTA'. cominceremo a fischiare perchè al di la delle frasi di circostanza"Non vi lasceremo mai" o similari, COMINCERÀ' LA CONTESTAZIONE. A TUTTO C'è UN LIMITE ----------------------------------------------------------------------PURTROPPO OGGI Parma Sassuolo 1-1 e con questo risultato aBBiamo già un piede in B, Se invece oggi egugliamo il cord di PSSARELLA in x serie B, invece di un piede, ce li abbiamo futti e due.

    Rispondi

  • amilcare

    24 Ottobre @ 19.28

    Giocare con una difesa a 4 o a 3 cambia veramente poco, quello che conta è la grinta e la determinazione che deve esserci per tutta la partita. Rimango poi convinto che non sia la difesa il punto debole di questa squadra nonostante i troppi gol incassati ma il centrocampo composto da giocatori poco propensi a fare filtro, ad eccezione do acquah. Forse l'impegno in mediana di un giocatore come gobbi sarebbe da non scartare.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Ottobre @ 18.35

    HA RAGIONE PAOLO GROSSI ! Questa non è più la stessa squadra che è arrivata sesta l' anno scorso. Non tanto e soltanto perchè se n' è andato qualche giocatore , qualcun altro è stato inopportunamente dato via , e qualcun altro è seriamente ammalato , ma anche e soprattutto perchè il clima di liquidazione aleggiato per tutta l' estate ha demotivato tutti. Un clima da "abbandono nave" , si salvi chi può ! Anche Donadoni è rimasto a lungo tra l' andarsene ed il restare. Siamo sgonfi come un pallone bucato ! Speriamo che si trovino le motivazioni per uno scatto d' orgoglio..........

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti