19°

29°

inter ko

Orgoglio, polmoni e De Ceglie: Parma, 3 punti d'oro

Orgoglio, polmoni e De Ceglie: Parma, 3 punti d'oro
Ricevi gratis le news
16

De Ceglie in serata di grazia (doppietta per lui) e un Parma tutto orgoglio, corsa e cuore che non prende gol. I crociati battono l'Inter due a zero e conquistano tre punti d'oro. E, in attesa di Chievo-Sassuolo, il Parma non è più ultimo. 

La partita

Il Parma è tornato a vincere e ha ritrovato il sorriso, abbandonando l’ultima posizione della classifica della serie A. Nell’ultimo dei tre anticipi della decima giornata, i ducali hanno sconfitto per 2-0, con merito, una brutta e irriconoscibile Inter, che solo nella ripresa ha fatto intravedere buone trame di gioco e cattiveria, latitanti invece nel corsa della prima frazione. Le tante assenze, vedi gli infortunati Campagnaro, D’Ambrosio, Osvaldo, Jonathan, M'Vila, Nagatomo e Guarin, non possono e non devono però giustificare la brutta prestazione dei nerazzurri. L’avversario di turno, ovvero il Parma, infatti, veniva da un periodo nero e ha dovuto fare a meno dello squalificato Cordaz e degli indisponibili Biabiany, Paletta, Cassani, Coric, Pozzi, Jorquera, Bidaoui e Galloppa. Nell’odierna gara del "Tardini", però, i ducali hanno fatto di necessità virtù e si sono imposti giocando con ordine e con determinazione, grazie alla prima doppietta della carriera di De Ceglie. Salda dunque la panchina di Roberto Donadoni. In campo dal primo minuto, nei padroni di casa, Costa, Felipe e Lucarelli a protezione di Mirante; Rispoli, Acquah, Mauri, Lodi e De Ceglie in mediana e il duo composto da Cassano e da Coda (sostituito al 18' da Ghezzal) in avanti. Negli ospiti, invece, nel solito 3-5-2 di Walter Mazzarri, speculare allo schema dei parmensi, hanno trovato spazio dalle prime battute: Handanovic, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus, Obi, Medel, Kovacic, Kuzmanovic, Dodò, Palacio e Icardi. Subito in vantaggio i ducali: al 5' Rispoli ha crossato dalla fascia destra, Vidic ha soltanto sfiorato la sfera di testa e De Ceglie, anticipando il colpevole Obi, ha castigato Handanovic da due passi. Undici minuti dopo Lucarelli ha salvato sulla linea i suoi, su un colpo di testa ravvicinato dello stesso Obi. Poi, al 31', ha provato a mettere il suo sigillo Cassano; ma la sua conclusione, deviata da Vidic, è uscita di un soffio al lato. Nella ripresa l'Inter ha provato a reagire. Al 23' Palacio ha calciato alle stelle da buona posizione; tre minuti dopo, su un tiro di Kovacic deviato, i parmensi sono stati salvati dal palo. Qui si è "spenta" la squadra ospite e puntuale è arrivato il colpo del ko, al 31', firmato nuovamente da De Ceglie, abile a battere Handanovic da due passi dopo una conclusione di Cassano respinta. A seguire, al 42' e al 44', lo stesso estremo difensore dei lombardi ha negato il tris prima a Rispoli e poi a De Ceglie. Il 3-0, però, sarebbe stato un risultato troppo pesante pure per l'odierna brutta (a tratti bruttissima) Inter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Simone

    02 Novembre @ 15.14

    Simone.giallo7@libero.it

    Sono proprio contento per il nostro Mister Donadoni, grande allenatore e gran persona.

    Rispondi

  • Angelo

    02 Novembre @ 14.17

    Voglio fare i miei complimenti a Enzo per la sua risposta a ludovico (volutamente minuscolo). Se tutti la pensassero come lui allo stadio ci sarebbe sempre pieno di famiglie e bambini. Complimenti davvero!!

    Rispondi

  • Andrea

    02 Novembre @ 12.41

    La massa, si sa, va dove il vento la manda. È come un gregge, con l'unica differenza che qui, non si sentono i sonagli. Buona fortuna, Parma, nonostante tutto.

    Rispondi

  • eugenio

    02 Novembre @ 11.20

    Bravo bravo bravo Parma! Contento per me ( che bella domenica), per i tifosi tutti, e per la squadra che non meritava tutte le sconfitte subite

    Rispondi

  • Andrea

    02 Novembre @ 10.53

    Io tifo parma ma non riesco ad essere felice dopo questa vittoria, perché non voglio piu una dirigenza che è stata in grado di ridurci cosi, ci sto a retrocedere pur di non essere piu preso in giro da questi, non importano i risultati conta l attaccamento e ora non ne vedo. Sono in controtendenza, non saro tifoso, ma amo maledettamente la semplicità e non questa ipocrisia

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti