Serie a

Orgoglio Parma, ma non basta: ko anche a Palermo

Orgoglio Parma, ma non basta: ko anche a Palermo

Azione di gioco

Ricevi gratis le news
27

Orgoglio Parma, con un finale intenso, nell'area del Palermo per cercare il pareggio. Ma non basta. Anche dal Barbera il Parma esce con le tasche vuote: sconfitta numero 11. Ennesima sconfitta, questa volta decisa da un espiosdio: la punizione di Barreto. Prima Palladino, imbeccato da Cassano, aveva pareggiato il vantaggio di Dybala. Ingenuità di Felipe, secondo cartellino giallo e espulsione, che lascia in 10 la squadra nel finale.

La Partita

Il Palermo continua la sua serie posititva (quinto risultato utile consecutivo) e al "Barbera" si aggiudica l'intera posta contro il Parma, sempre più giù in classifica. Non è una prova brillante quella dei rosanero che consolidano il proprio successo nella parte finale del match. Merito del Parma, ben messo in campo e che per buoni tratti gioca meglio. Barreto e compagni mostrano di saper soffrire e colpire l’avversario al momento giusto; la classe di Dybala fa il resto. Per i gialloblù, reduci da una settimana di ritiro, nonostante i progressi arriva la terza sconfitta consecutiva, ovvero l’undicesimo ko su 13 gare Iachini opta per il 3-5-1-1 con Maresca e Rigoni per la prima volta assieme in mezzo al campo; davanti il consueto duetto argentino con Vazquez a supporto di Dybala. Donadoni alle prese con le assenze di Cassani, Coda, Ghezzal, Jorguera, Paletta e il portiere Mirante, oltre allo squalificato ex Acquah, sostituito in mezzo al campo da Galloppa; accanto a Cassano in attacco il preferito è Palladino. Si comincia e il Palermo ci prova subito dopo pochi secondi: Vazquez scambia con Barreto che sbaglia completamente la conclusione. Ma è il Parma a prendere in mano le redini del match: all’8' pericolosa punizione a giro di Cassano e ottima risposta di Sorrentino che smanaccia in angolo. Al 15' bell'azione del Parma di prima con cross di Ristovski e colpo di testa di Palladino che alza il pallone sopra la traversa. Al 18' ottimo uno-due tra Gobbi e Cassano con conclusione ravvicinata del primo che spara alto. Al 20' la risposta del Palermo con una conclusione da fuori area di Vazquez che si stampa sul palo. Al 23' Cassano serve Ristovski, che si presenta davanti a Sorrentino; saracinesca del portiere che respinge la conclusione, poi Palladino manda fuori. Al 37' Palermo in vantaggio: punizione di Maresca, palla a Barreto che di piatto serve Dybala, esterno sinistro vincente dell’argentino. Il vantaggio dei rosanero dura poco perchè al 41' il Parma ristabilisce la parità: lancio lungo di Casano per Palladino a sinistra, un liscio di Lazaar consente all’attaccante di avere via libera e di battere Sorrentino in uscita. Il primo tempo si chiude sull'1-1. Ad inizio ripresa Iachini lascia fuori Lazaar e inserisce Daprelà. Il Parma fa la partita, il Palermo appare confuzionario e non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Al 13' ci prova Cassano da sinistra ma la sua conclusione non si abbassa per tempo e finisce sopra la traversa. Iachini cambia e inserisce Belotti per Maresca. Al 26' cross di Daprelà da sinistra e colpo di testa di Andelkovic alto. Al 28' il Palermo torna in vantaggio: Barreto batte una punizione da sinistra, lisciano tutti compagni e avversari e il pallone si infila alla sinistra di Iacobucci. Doppio cambio per Donadoni che inserisce Rispoli e Lucas al posto di Ristovski e Galoppa. Al 35' il Parma resta in dieci per l'espulsione di Felipe: il difensore, già ammonito, cerca di rialzare a forza Dybala a terra. Al 38' il Palermo sfiora il tris con Belotti che supera i diretti avversari in velocità da sinistra, entra in area e tira addosso al portiere. Al 45' si ristabilisce la parità numerica per l’espulsione di Barreto, anche lui già ammonito, dopo un fallo su Gobbi. Assalto finale del Parma che manca il pari nel recupero con Cassano.

Donadoni: "Paghiamo a caro prezzo le nostre ingenuità" (leggi)

Lucarelli: "Siamo vivi, lotteremo sino alla fine" (leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Falco

    01 Dicembre @ 00.57

    Stunese non vorremmo più leggere delle tue voluttà continue per le nostre disgrazie calcistiche: accontentati di sorridere per la Juve e per la Reggiana e togliti di torno

    Rispondi

    • giorgiop

      01 Dicembre @ 14.17

      giorgiop

      Fermo lì !! Non facciamo di tutti gli Juventini un fascio....non hanno mica tutti l'anello al naso.

      Rispondi

  • Dave

    01 Dicembre @ 00.13

    Quanta gente che scrive tanto x il divertimento di criticare...oggi la squadra ha giocato bene e non meritava di perdere,si sono visti grossi passi avanti rispetto a delle tristissime prestazioni precedenti. Ci vuole cosi tanto coraggio a dirlo? Bè si certo, fa sentire molto più onnipotenti parlare male e basta.

    Rispondi

    • giorgiop

      01 Dicembre @ 14.15

      giorgiop

      Bravo !! Ci sono più allenatori qui dentro che in tutto il calcio italiano. E che ce ne sia uno che ci prende.....il brutto è quello.

      Rispondi

  • amilcare

    30 Novembre @ 21.20

    Siamo ancora vivi e questa è una notizia importante, oggi non meritavamo di perdere però se sbagliamo certi gol davanti alla porta le conseguenze sono queste. E' indubbio poi che abbiamo dei limiti e la squadra è stata costruita male, ci manca completamente un centravanti forte fisicamente (pensare che avevamo cerri in organico, che errore madornale ha compiuto la società a mandarlo via in prestito!) Poi se ci aggiungiamo l'acquisto di lodi che, se osservate bene la partita, quando i difensori hanno la palla va a nascondersi dietro un avversario per paura di ricevere il pallone, che è 0 in interdizione per cui in zona centrale entrano gli avversari che è un piacere ( per loro non per noi e francamente a questo punto mi domando come Donadoni possa ancora schierarlo), allora si capisce perché non otteniamo risultati. Indubbiamente oggi si sono viste anche cose positive ad esempio le prestazioni di galloppa e palladino che essendo tecnicamente bravi hanno alzato il livello qualitativo della squadra, speriamo di avere recuperato questi 2 giocatori perché ci servono come il pane così come acquah la cui assenza è stata gravissima oggi (speriamo che rimanga a gennaio se no ti saluto).Possiamo stare a discutere all'infinito però rimane una cosa certa, se ghilardi non vende la vedo molto brutta perché a gennaio invece di rinforzarci probabilmente ci indeboliremo ulteriormente.

    Rispondi

  • hal

    30 Novembre @ 21.00

    Perché non anno lanciato una maledizione alla rubentus che anche oggi ha rubato la partita a 2 secondi dalla fine

    Rispondi

  • eugenio

    30 Novembre @ 20.56

    @VELENOSO sei Enrico Boni?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260