12°

22°

Serie a

Orgoglio Parma, ma non basta: ko anche a Palermo

Orgoglio Parma, ma non basta: ko anche a Palermo

Azione di gioco

Ricevi gratis le news
27

Orgoglio Parma, con un finale intenso, nell'area del Palermo per cercare il pareggio. Ma non basta. Anche dal Barbera il Parma esce con le tasche vuote: sconfitta numero 11. Ennesima sconfitta, questa volta decisa da un espiosdio: la punizione di Barreto. Prima Palladino, imbeccato da Cassano, aveva pareggiato il vantaggio di Dybala. Ingenuità di Felipe, secondo cartellino giallo e espulsione, che lascia in 10 la squadra nel finale.

La Partita

Il Palermo continua la sua serie posititva (quinto risultato utile consecutivo) e al "Barbera" si aggiudica l'intera posta contro il Parma, sempre più giù in classifica. Non è una prova brillante quella dei rosanero che consolidano il proprio successo nella parte finale del match. Merito del Parma, ben messo in campo e che per buoni tratti gioca meglio. Barreto e compagni mostrano di saper soffrire e colpire l’avversario al momento giusto; la classe di Dybala fa il resto. Per i gialloblù, reduci da una settimana di ritiro, nonostante i progressi arriva la terza sconfitta consecutiva, ovvero l’undicesimo ko su 13 gare Iachini opta per il 3-5-1-1 con Maresca e Rigoni per la prima volta assieme in mezzo al campo; davanti il consueto duetto argentino con Vazquez a supporto di Dybala. Donadoni alle prese con le assenze di Cassani, Coda, Ghezzal, Jorguera, Paletta e il portiere Mirante, oltre allo squalificato ex Acquah, sostituito in mezzo al campo da Galloppa; accanto a Cassano in attacco il preferito è Palladino. Si comincia e il Palermo ci prova subito dopo pochi secondi: Vazquez scambia con Barreto che sbaglia completamente la conclusione. Ma è il Parma a prendere in mano le redini del match: all’8' pericolosa punizione a giro di Cassano e ottima risposta di Sorrentino che smanaccia in angolo. Al 15' bell'azione del Parma di prima con cross di Ristovski e colpo di testa di Palladino che alza il pallone sopra la traversa. Al 18' ottimo uno-due tra Gobbi e Cassano con conclusione ravvicinata del primo che spara alto. Al 20' la risposta del Palermo con una conclusione da fuori area di Vazquez che si stampa sul palo. Al 23' Cassano serve Ristovski, che si presenta davanti a Sorrentino; saracinesca del portiere che respinge la conclusione, poi Palladino manda fuori. Al 37' Palermo in vantaggio: punizione di Maresca, palla a Barreto che di piatto serve Dybala, esterno sinistro vincente dell’argentino. Il vantaggio dei rosanero dura poco perchè al 41' il Parma ristabilisce la parità: lancio lungo di Casano per Palladino a sinistra, un liscio di Lazaar consente all’attaccante di avere via libera e di battere Sorrentino in uscita. Il primo tempo si chiude sull'1-1. Ad inizio ripresa Iachini lascia fuori Lazaar e inserisce Daprelà. Il Parma fa la partita, il Palermo appare confuzionario e non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Al 13' ci prova Cassano da sinistra ma la sua conclusione non si abbassa per tempo e finisce sopra la traversa. Iachini cambia e inserisce Belotti per Maresca. Al 26' cross di Daprelà da sinistra e colpo di testa di Andelkovic alto. Al 28' il Palermo torna in vantaggio: Barreto batte una punizione da sinistra, lisciano tutti compagni e avversari e il pallone si infila alla sinistra di Iacobucci. Doppio cambio per Donadoni che inserisce Rispoli e Lucas al posto di Ristovski e Galoppa. Al 35' il Parma resta in dieci per l'espulsione di Felipe: il difensore, già ammonito, cerca di rialzare a forza Dybala a terra. Al 38' il Palermo sfiora il tris con Belotti che supera i diretti avversari in velocità da sinistra, entra in area e tira addosso al portiere. Al 45' si ristabilisce la parità numerica per l’espulsione di Barreto, anche lui già ammonito, dopo un fallo su Gobbi. Assalto finale del Parma che manca il pari nel recupero con Cassano.

Donadoni: "Paghiamo a caro prezzo le nostre ingenuità" (leggi)

Lucarelli: "Siamo vivi, lotteremo sino alla fine" (leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Falco

    01 Dicembre @ 00.57

    Stunese non vorremmo più leggere delle tue voluttà continue per le nostre disgrazie calcistiche: accontentati di sorridere per la Juve e per la Reggiana e togliti di torno

    Rispondi

    • giorgiop

      01 Dicembre @ 14.17

      giorgiop

      Fermo lì !! Non facciamo di tutti gli Juventini un fascio....non hanno mica tutti l'anello al naso.

      Rispondi

  • Dave

    01 Dicembre @ 00.13

    Quanta gente che scrive tanto x il divertimento di criticare...oggi la squadra ha giocato bene e non meritava di perdere,si sono visti grossi passi avanti rispetto a delle tristissime prestazioni precedenti. Ci vuole cosi tanto coraggio a dirlo? Bè si certo, fa sentire molto più onnipotenti parlare male e basta.

    Rispondi

    • giorgiop

      01 Dicembre @ 14.15

      giorgiop

      Bravo !! Ci sono più allenatori qui dentro che in tutto il calcio italiano. E che ce ne sia uno che ci prende.....il brutto è quello.

      Rispondi

  • amilcare

    30 Novembre @ 21.20

    Siamo ancora vivi e questa è una notizia importante, oggi non meritavamo di perdere però se sbagliamo certi gol davanti alla porta le conseguenze sono queste. E' indubbio poi che abbiamo dei limiti e la squadra è stata costruita male, ci manca completamente un centravanti forte fisicamente (pensare che avevamo cerri in organico, che errore madornale ha compiuto la società a mandarlo via in prestito!) Poi se ci aggiungiamo l'acquisto di lodi che, se osservate bene la partita, quando i difensori hanno la palla va a nascondersi dietro un avversario per paura di ricevere il pallone, che è 0 in interdizione per cui in zona centrale entrano gli avversari che è un piacere ( per loro non per noi e francamente a questo punto mi domando come Donadoni possa ancora schierarlo), allora si capisce perché non otteniamo risultati. Indubbiamente oggi si sono viste anche cose positive ad esempio le prestazioni di galloppa e palladino che essendo tecnicamente bravi hanno alzato il livello qualitativo della squadra, speriamo di avere recuperato questi 2 giocatori perché ci servono come il pane così come acquah la cui assenza è stata gravissima oggi (speriamo che rimanga a gennaio se no ti saluto).Possiamo stare a discutere all'infinito però rimane una cosa certa, se ghilardi non vende la vedo molto brutta perché a gennaio invece di rinforzarci probabilmente ci indeboliremo ulteriormente.

    Rispondi

  • hal

    30 Novembre @ 21.00

    Perché non anno lanciato una maledizione alla rubentus che anche oggi ha rubato la partita a 2 secondi dalla fine

    Rispondi

  • eugenio

    30 Novembre @ 20.56

    @VELENOSO sei Enrico Boni?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro