11°

17°

crisi del parma

I Boys: "Riprendiamoci il Parma"

I Boys: "Riprendiamoci il Parma"
Ricevi gratis le news
20

"Andiamo a riprenderci il Parma!". I Boys non vogliono stare con le mani in mano. E hanno diffuso un comunicato con cui chiedono a tutti i tifosi di fermarsi domenica a fine partita in curva per ascoltare le idee su alcune iniziative che vorrebbero intraprendere. E che - annunciano - potrebbero realizzarsi già nel dopo match contro il Chievo.

Ecco il comunicato.

"Nel corso di questa settimana abbiamo avuto modo di parlare con vari personaggi dell'ambiente crociato, sia interni che esterni alla società, tra cui il presidente Kodra ed il primo cittadino Pizzarotti. Riteniamo che sia doveroso condividere con la Curva e la tifoseria intera quello di cui siamo a conoscenza, spiegando all'ambiente crociato la strada che vogliamo intraprendere insieme a tutti i tifosi. Dobbiamo essere uniti in questo, abbiamo il dovere di fare fronte comune, noi che siamo l’unica certezza di Parma in questo momento di estrema instabilità. Dobbiamo pretendere oggi o mai più che venga fatta chiarezza in questo ginepraio di debiti e di mezze verità, dobbiamo fermare questo assurdo teatrino, facendola pagare senza sconti a chi ha distrutto il Parma FC e soprattutto paghi chi ha tradito i tifosi. Quando si sente parlare del “male del calcio”, in pochi colgono la vera essenza di questo concetto: la vera malattia, il marcio del pallone sono i presidenti e i dirigenti, che si prendono gioco dell'amore incondizionato dei tifosi verso i propri colori e la propria città, che giorno dopo giorno spremono le società fino all’ultimo centesimo raccontando menzogne, arrivando a situazioni disperate come quella del nostro Parma. Al confronto di questi personaggi, cancro dello sport più bello del mondo, gli Ultras sono un banale raffreddore, con in più la sostanziale differenza che noi non siamo una malattia, ma siamo MALATI DEL PARMA! Come successo domenica scorsa contro il Cesena chiediamo a tutti i tifosi di fermarsi in curva, in questo frangente oltre a spiegare la nostra presa di posizione, vorremmo preannunciare al resto della comunità le iniziative da intraprendere affinchè questo carrozzone venga fermato; alcune iniziative potrebbero avere inizio anche subito dopo la chiacchierata! Per questo l’appuntamento, per chiunque tenga al Parma e voglia uscire da queste sabbie mobili, è dopo la partita in Nord. Non mancare, adesso o mai più, per il Parma e soprattutto per NOI!
FUORI I MERCANTI DAL TEMPIO, IL PARMA AI PARMIGIANI".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianni Cesari

    05 Febbraio @ 21.48

    giannicesari

    Qualcuno parla di azionariato popolare e di partecipare ad un eventuale asta. Azionariato, ovvero comprare azioni, partecipazioni, significa, ammesso di racimolare TANTI soldi subito (xè tanti ne servono), in futuro partecipare agli utili ma sopratutto alle perdite. Ce lo possiamo permettere? Io no, li metto nel librettino postale (è un modo di dire). Asta...se si arriva a un fallimento di un'impresa, poichè il Parma è un impresa con tanto di partita iva, i primi creditori che, per Legge, devono venire soddisfatti sono i dipendenti e le banche. Le banche potrebbero entrare in possesso degli immobili ma è facile presumere che si, come per il Piacenza, potrebbe essere messo in vendita il marchio "Parma FC". Però così si acquisterebbe una squadra vuota, senza i giocatori. Dopo bisogna pijarse anche quelli e non li vendono ancora al discount. Quindi con l'azionariato popolare non si va da nessuna parte, perchè non abbiamo milioni di tifosi, ma centinaia di migliaia di cui, forse solo qualche migliaio disposti a sborsare. Se non c'è un'importante investitore con very tanta money, ma veramente tanta, non si può ripartire in un campionato professionistico (A, B, LPro).

    Rispondi

  • Cosbe

    05 Febbraio @ 17.00

    Concordo pienamente con amilcare !!! Legalità più assoluta di tutti i tifosi e se possibile acquisto delle quote del parma da parte dei tifosi ma solo dopo opportune tutele legali. Per una volta sono d'accordo con Velenoso che sarebbe meglio fallire prima possibile perché non c'è speranza con questa società

    Rispondi

  • VELENOSO

    05 Febbraio @ 16.19

    Boys domenica ubriacateci con effetti speciali.E'l'ultima occasione che avete. STUPITEMI.

    Rispondi

  • Gio

    05 Febbraio @ 13.38

    Giorgio R.

    TACI aveva detto il 21 Gennaio .....subito 5MLN di euro per il Parma. Probabilmente aveva chiesto una colletta. FARSA !

    Rispondi

  • VELENOSO

    05 Febbraio @ 13.30

    Ci pensate se il cronista di Sky dicesse " Oggi la partita Parma-Chievo non verrà giocata. I tifosi stanchi di questa proprietà che li sta prendendo in giro, si sono coricati sul campo di gioco e impediscono lo svolgimento regolare della partita.Di questi tufosi si può dir tutto ma non si può dire che non abbiano dignità.Bravi davvero a fare questa protesta nella piena legalità." Ragazzi sarebbe un sogno.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va