12°

23°

cda

Alborghetti: "Il bonifico in questi giorni"

Alborghetti: "Il bonifico in questi giorni"
Ricevi gratis le news
20

Dopo l'assemblea dei soci a Collecchio è stato  deciso che Giampietro Manenti è il nuovo presidente. Ricoprirà anche il ruolo di amministratore unico.

E’ terminato il primo atto dell’Era Manenti al Parma Calcio. Al centro sportivo di Collecchio si è riunita l’assemblea dei soci del club crociato che ha investito nel ruolo di presidente e, per ora, anche amministratore unico, Giampietro Manenti, imprenditore milanese titolare della società slovena Mapi Grup, con cui aveva già tentato la scalata alla ProVercelli e, esattamente un anno fa, al Brescia di Corioni.
Ai soci di minoranza Manenti avrebbe assicurato la presenza di un portafoglio economico in grado di rispondere efficacemente alle prossime scadenze, come quella del prossimo 16 febbraio, quando dovranno essere pagate le pendenze fiscali e gli stipendi dei tesserati, in particolare i giocatori.
«Aspettiamo di vedere cosa succederà», è il laconico commento di Roberto Donadoni all’uscita dal centro sportivo, dove la squadra ha terminato il contemporaneo allenamento. Più loquace Pietro Doca, il gioielliere piacentino scelto dal petroliere albanese Rezart Taci come presidente della Dastraso Holding: "Abbiamo operato per il bene della società - ha detto ai cronisti all’esterno della struttura - Quanto è stata pagata la società? Un euro. Quanto l’abbiamo pagata noi. Perchè il problema sono i debiti. Perchè ci siamo ritirati? Abbiamo trovato una situazione molto più grave. Duecento milioni di debiti? Non lo so, ma la situazione è molto grave». Fiorenzo Alborghetti, manager di riferimento della nuova proprietà ha dichiarato: "il nuovo Cda verrá composto il 20 febbraio ma abbiamo già cooptato Manenti come nuovo presidente. Mercoledì nel corso di una conferenza stampa comunicheremo tutti dettagli".

Il comunicato della società

A seguito delle assemblee dei soci di Parma Fc ed Eventi Sportivi Spa tenutesi oggi presso il centro direzionale di Collecchio, Parma Fc comunica che il club è stato acquisito da Giampietro Manenti. Ermir Kodra ha rassegnato in data odierna le proprie dimissioni. La carica di Presidente da oggi viene ricoperta a tutti gli effetti e con pieni poteri da Giampietro Manenti. L’operatività aziendale sarà gestita da Fiorenzo Alborghetti coadiuvato da Pietro Leonardi.

 

Alborghetti: "Il bonifico arriverà in questi giorni"

Intercettato all’uscita del Centro Sportivo di Collecchio, Fiorenzo Alborghetti (colui che assieme a Leonardi si occuperà dell’operatività aziendale della nuova società crociata) ha dichiarato: "Oggi abbiamo fatto un bel passo. Manenti oltre ad essere il padrone del Parma ha tutti i poteri per ottemperare a tutte le scadenze da qui al 16 febbraio. Poi ci sarà un CdA nel quale spero che ci saranno anche delle persone di Parma. Il bonifico arriverà in questi giorni. I soldi andranno presi e gestiti, senza buttarli via come magari è stato fatto negli ultimi anni. C'è un piano industriale, è tutto predisposto". Nel giorno dell’ennesimo passaggio di proprietà per il Parma, a Collecchio c'era anche Pietro Doca, legale rappresentante della Dastraso Holding (la società che ha prima comprato e poi venduto il Parma). "Manenti ci ha detto che l’ha comprata da noi perchè gli altri non gliela vendevano - ha detto Doca all’uscita del Centro Sportivo - Noi siamo stati più trasparenti di chiunque altro. Se Ghirardi è stato serio? Dovete dirlo voi, i giocatori lo sanno, la piazza lo sa... Di sicuro è stato serio Taci, che ha trovato una società con dei problemi e si è preso una responsabilità. Non ha mollato la società, lui e gli imprenditori che lo seguivano hanno guardato bene i conti, che non erano veritieri. Grazie a lui però il Parma ha risparmiato circa 20 milioni di euro con l’uscita di Cassano, Paletta ed altri giocatori".

 

I tempi stringono: la nuova società si presenta mercoledì

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • AleAle

    10 Febbraio @ 09.19

    Aspettiamo qualche giorno o no? Intanto era sicuro il fallimento con Taci….al massimo sarà fallimento con Manenti…insomma non ambiano le cose. Poi per i suoi trascorsi…..non sempre le colpe per una cessione non andata in porta siano da una parte. Corioni la racconta un po' diversamente ora che allora. Poi chi guarda come è vestito- siete i soliti creduloni….Taci, Ghirardi o Manenti? Aver vissuto all'estero mi ha insegnato una cosa- MAI giudicare le persone da come si vestono….Ho conosciuto gente che sembrava senza soldi e di come si vestivano non gli davi due lire però avevano soldi a pallate che voi non ve li sognate neanche.

    Rispondi

  • antonio

    09 Febbraio @ 22.43

    Il carnevale continua, ma tra poco ci saranno libri in tribunale

    Rispondi

  • Pino Agnetti

    09 Febbraio @ 21.50

    C'era una volta un altro Parma. Quello di Giuseppe Agnetti, mio padre. A cavallo fra gli anni ‘50 e ‘60, questo ragioniere armato di un “capitale” fatto solo di onestà e di passione cristalline, portò la squadra in “B” (che per l’epoca equivaleva a uno scudetto) tenendocela per quasi un decennio al prezzo di sacrifici personali (e di altri veri sportivi come lui) inenarrabili. Fino a un finale amaro - la retrocessione cui sarebbe seguito l’inferno delle serie minori - ma tuttavia ineluttabile vista la cronica mancanza di finanziatori degni di questo nome. Di lui Gian Antonio Stella scrisse sul “Corriere della Sera” del 10 gennaio 2004 subito dopo la messa in vendita della società a seguito del crac della Parmalat di Calisto Tanzi: “Pino Agnetti, ecco chi ci vorrebbe” (l’omonimia con me deriva dal fatto che per tutti mio padre era semplicemente “Pino”). Ed ancora che: “aveva speso tutto se stesso e tutto ciò che aveva, nel tentativo di salvare la squadra. E la gente ancora lo ricorda con affetto perché nulla si può, contro la sorte”. Ringrazio ancora una volta Stella per queste righe che dipingono in modo esemplare sia l’uomo che il presidente. E che indicano, senza bisogno che io debba aggiungervi altro, la voragine incolmabile che passa fra “questo” calcio e il calcio (ma anche la Parma) di allora. Pino Agnetti

    Rispondi

  • simone

    09 Febbraio @ 21.26

    Ad un euro ??? GHIRARDI fa di tutto per far passare il tempo in modo da evitare accuse varie !!!! GHIRARDI = fallimento evitato !!!!! Bravo bravo cicciobello !!!! Hai fatto moneta infatti a parma tu sei lievitato e i conti a quanto pare no !!! Devi assumerti le tue responsabilità!!! Altro che tutti questi atti di vendita !!!! Sei uguale a valenza

    Rispondi

  • Gio

    09 Febbraio @ 21.08

    Giorgio R.

    Aspettiamo il bonifico mentre faremo una colletta per acquistare schiuma da barba e lamette per radersi a costui. Alcuni uomini stanno bene con la barba incolta soprattutto se giovani alcuni come questo signore proprio hanno l'aria dismessa e cupa. Poveri noi ma chi sono questi ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»