cda

Alborghetti: "Il bonifico in questi giorni"

Alborghetti: "Il bonifico in questi giorni"
Ricevi gratis le news
20

Dopo l'assemblea dei soci a Collecchio è stato  deciso che Giampietro Manenti è il nuovo presidente. Ricoprirà anche il ruolo di amministratore unico.

E’ terminato il primo atto dell’Era Manenti al Parma Calcio. Al centro sportivo di Collecchio si è riunita l’assemblea dei soci del club crociato che ha investito nel ruolo di presidente e, per ora, anche amministratore unico, Giampietro Manenti, imprenditore milanese titolare della società slovena Mapi Grup, con cui aveva già tentato la scalata alla ProVercelli e, esattamente un anno fa, al Brescia di Corioni.
Ai soci di minoranza Manenti avrebbe assicurato la presenza di un portafoglio economico in grado di rispondere efficacemente alle prossime scadenze, come quella del prossimo 16 febbraio, quando dovranno essere pagate le pendenze fiscali e gli stipendi dei tesserati, in particolare i giocatori.
«Aspettiamo di vedere cosa succederà», è il laconico commento di Roberto Donadoni all’uscita dal centro sportivo, dove la squadra ha terminato il contemporaneo allenamento. Più loquace Pietro Doca, il gioielliere piacentino scelto dal petroliere albanese Rezart Taci come presidente della Dastraso Holding: "Abbiamo operato per il bene della società - ha detto ai cronisti all’esterno della struttura - Quanto è stata pagata la società? Un euro. Quanto l’abbiamo pagata noi. Perchè il problema sono i debiti. Perchè ci siamo ritirati? Abbiamo trovato una situazione molto più grave. Duecento milioni di debiti? Non lo so, ma la situazione è molto grave». Fiorenzo Alborghetti, manager di riferimento della nuova proprietà ha dichiarato: "il nuovo Cda verrá composto il 20 febbraio ma abbiamo già cooptato Manenti come nuovo presidente. Mercoledì nel corso di una conferenza stampa comunicheremo tutti dettagli".

Il comunicato della società

A seguito delle assemblee dei soci di Parma Fc ed Eventi Sportivi Spa tenutesi oggi presso il centro direzionale di Collecchio, Parma Fc comunica che il club è stato acquisito da Giampietro Manenti. Ermir Kodra ha rassegnato in data odierna le proprie dimissioni. La carica di Presidente da oggi viene ricoperta a tutti gli effetti e con pieni poteri da Giampietro Manenti. L’operatività aziendale sarà gestita da Fiorenzo Alborghetti coadiuvato da Pietro Leonardi.

 

Alborghetti: "Il bonifico arriverà in questi giorni"

Intercettato all’uscita del Centro Sportivo di Collecchio, Fiorenzo Alborghetti (colui che assieme a Leonardi si occuperà dell’operatività aziendale della nuova società crociata) ha dichiarato: "Oggi abbiamo fatto un bel passo. Manenti oltre ad essere il padrone del Parma ha tutti i poteri per ottemperare a tutte le scadenze da qui al 16 febbraio. Poi ci sarà un CdA nel quale spero che ci saranno anche delle persone di Parma. Il bonifico arriverà in questi giorni. I soldi andranno presi e gestiti, senza buttarli via come magari è stato fatto negli ultimi anni. C'è un piano industriale, è tutto predisposto". Nel giorno dell’ennesimo passaggio di proprietà per il Parma, a Collecchio c'era anche Pietro Doca, legale rappresentante della Dastraso Holding (la società che ha prima comprato e poi venduto il Parma). "Manenti ci ha detto che l’ha comprata da noi perchè gli altri non gliela vendevano - ha detto Doca all’uscita del Centro Sportivo - Noi siamo stati più trasparenti di chiunque altro. Se Ghirardi è stato serio? Dovete dirlo voi, i giocatori lo sanno, la piazza lo sa... Di sicuro è stato serio Taci, che ha trovato una società con dei problemi e si è preso una responsabilità. Non ha mollato la società, lui e gli imprenditori che lo seguivano hanno guardato bene i conti, che non erano veritieri. Grazie a lui però il Parma ha risparmiato circa 20 milioni di euro con l’uscita di Cassano, Paletta ed altri giocatori".

 

I tempi stringono: la nuova società si presenta mercoledì

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • AleAle

    10 Febbraio @ 09.19

    Aspettiamo qualche giorno o no? Intanto era sicuro il fallimento con Taci….al massimo sarà fallimento con Manenti…insomma non ambiano le cose. Poi per i suoi trascorsi…..non sempre le colpe per una cessione non andata in porta siano da una parte. Corioni la racconta un po' diversamente ora che allora. Poi chi guarda come è vestito- siete i soliti creduloni….Taci, Ghirardi o Manenti? Aver vissuto all'estero mi ha insegnato una cosa- MAI giudicare le persone da come si vestono….Ho conosciuto gente che sembrava senza soldi e di come si vestivano non gli davi due lire però avevano soldi a pallate che voi non ve li sognate neanche.

    Rispondi

  • antonio

    09 Febbraio @ 22.43

    Il carnevale continua, ma tra poco ci saranno libri in tribunale

    Rispondi

  • Pino Agnetti

    09 Febbraio @ 21.50

    C'era una volta un altro Parma. Quello di Giuseppe Agnetti, mio padre. A cavallo fra gli anni ‘50 e ‘60, questo ragioniere armato di un “capitale” fatto solo di onestà e di passione cristalline, portò la squadra in “B” (che per l’epoca equivaleva a uno scudetto) tenendocela per quasi un decennio al prezzo di sacrifici personali (e di altri veri sportivi come lui) inenarrabili. Fino a un finale amaro - la retrocessione cui sarebbe seguito l’inferno delle serie minori - ma tuttavia ineluttabile vista la cronica mancanza di finanziatori degni di questo nome. Di lui Gian Antonio Stella scrisse sul “Corriere della Sera” del 10 gennaio 2004 subito dopo la messa in vendita della società a seguito del crac della Parmalat di Calisto Tanzi: “Pino Agnetti, ecco chi ci vorrebbe” (l’omonimia con me deriva dal fatto che per tutti mio padre era semplicemente “Pino”). Ed ancora che: “aveva speso tutto se stesso e tutto ciò che aveva, nel tentativo di salvare la squadra. E la gente ancora lo ricorda con affetto perché nulla si può, contro la sorte”. Ringrazio ancora una volta Stella per queste righe che dipingono in modo esemplare sia l’uomo che il presidente. E che indicano, senza bisogno che io debba aggiungervi altro, la voragine incolmabile che passa fra “questo” calcio e il calcio (ma anche la Parma) di allora. Pino Agnetti

    Rispondi

  • simone

    09 Febbraio @ 21.26

    Ad un euro ??? GHIRARDI fa di tutto per far passare il tempo in modo da evitare accuse varie !!!! GHIRARDI = fallimento evitato !!!!! Bravo bravo cicciobello !!!! Hai fatto moneta infatti a parma tu sei lievitato e i conti a quanto pare no !!! Devi assumerti le tue responsabilità!!! Altro che tutti questi atti di vendita !!!! Sei uguale a valenza

    Rispondi

  • Gio

    09 Febbraio @ 21.08

    Giorgio R.

    Aspettiamo il bonifico mentre faremo una colletta per acquistare schiuma da barba e lamette per radersi a costui. Alcuni uomini stanno bene con la barba incolta soprattutto se giovani alcuni come questo signore proprio hanno l'aria dismessa e cupa. Poveri noi ma chi sono questi ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Emma Chambers

Emma Chambers

Gran Bretagna

Morta Emma Chambers, sorella di Hugh Grant in "Notting Hill"

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

INSTAGRAM

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La neve potrebbe tornare anche in città con il ciclone artico Burian

METEO

La neve potrebbe tornare anche in città con il ciclone artico Buran Video

Enel e energia ellettrica: una task force per fronteggiare i disagi (leggi)

5commenti

APPENNINO

Il sindaco Lucchi: "Gelo e neve in arrivo, lunedì scuole chiuse a Berceto e Ghiare"

Serie B: 27a giornata

Empoli in testa all'ultimo istante. Cade il Frosinone. Solo il Bari ne approfitta. La Cremonese non scappa

APPENNINO

Frana sulla strada fra Varsi e Ponte Lamberti: operai al lavoro Video

VIABILITA'

Buche in A1: problemi anche nel tratto parmense dell'autostrada

PARMA

Scontro fra due auto in via Sidoli: due feriti Foto

Incidente all'incrocio con via XXIV Maggio

weekend

Neve "pigliatutto". E poi teatro, fumetti e ballo: l'agenda del sabato

GAZZAREPORTER

Caprioli vicino a ponte Caprazucca Foto

Foto di Federica Romanazzi

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

9commenti

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

2commenti

Via Mameli

Tenta di rubare una bici: "placcato" dal barista

VIA PICASSO

Furto al bar: la banda strappa il cambiamonete dal muro 

E' intervenuta la polizia. Il bottino resta da quantificare

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

3commenti

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Confronti? No grazie. Meglio i monologhi

di Francesco Bandini

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

ORVIETO

E' morto Folco Quilici: il grande documentarista aveva 87 anni

POVIGLIO

Il veterinario fa domande, l'allevatore gli punta il forcone alla gola

2commenti

SPORT

olimpiadi invernali

Ester Ledecka oro anche nello snowboard, male gli azzurri

parma calcio

D'Aversa su Parma-Venezia: "I ragazzi hanno spinto dall'inizio alla fine" Video

SOCIETA'

Irruzione

Lo streaker più famoso colpisce (ancora) alle Olimpiadi Gallery

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day