-1°

Serie A

Giorno di caos. Rinviata Parma-Udinese

Caso Parma, simbolo di un pallone che sta per sgonfiarsi

Giorno di caos. Rinviata Parma-Udinese
Ricevi gratis le news
29

Comunicazioni ufficiose, il Parma non si allena e l'Udinese addirittura non parte per Parma: più di una pista (e voci) portavano al rinvio. La Prefettura, dopo la riunione con il questore e il sindaco: Parma-Udinese, prevista domenica alle 15, si gioca. Ma a porte chiuse. Il motivo? Il Parma "non offre garanzie di servizio stewarding all'interno del Tardini, che pertanto non risulta un impianto a norma". Pochi minuti dopo il comunicato della Figc che chiude "la partita" in cui presidente della Figc Carlo Tavecchio ha disposto il rinvio di Parma-Udinese in programma domenica 22 febbraio allo stadio Tardini dopo "aver preso atto del provvedimento, con cui il Prefetto di Parma ha disposto che la gara possa svolgersi esclusivamente a porte chiuse; sentita l’Associazione Italiana Calciatori e l'Associazione Italiana Allenatori di Calcio che hanno espresso il disagio dei calciatori e degli allenatori di entrambe le squadre a giocare a porte chiuse; sentito il sindaco della città di Parma e d’intesa con il presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A". La data in cui sarà recuperata Parma-Udinese verrà poi fissata dalla Lega di serie A. 

Una giornata di caos

«Non ci sono i soldi per pagare gli steward domenica allo stadio? Da oggi non ci fa più credito nemmeno la farmacia per acquistare i medicinali per i giocatori e il medico è rimasto senza auto, pignorata dall’ufficiale giudiziario». A parlare è uno dei dipendenti del Parma Fc, le vere vittime di una vicenda che ora dopo ora diventa sempre più drammatica.
Il baratro del fallimento è ormai l’unica prospettiva rimasta dopo una giornata ancora senza bonifici e con in più il rinvio di Parma-Udinese, gara che era in programma domenica allo stadio Tardini. La decisione finale sul match è arrivata direttamente dal presidente della Figc Carlo Tavecchio. Il Prefetto di Parma aveva inizialmente dato l’autorizzazione a far giocare la partita a porte chiuse, ma il numero uno della Federcalcio ha deciso per lo stop definitivo dopo aver sentito, recita il comunicato ufficiale, «l'Associazione italiana calciatori e l'Associazione italiana allenatori di calcio, che hanno espresso il disagio dei calciatori e degli allenatori di entrambe le squadre a giocare a porte chiuse» e «sentito anche il sindaco della città di Parma». Già il primo cittadino M5s di Parma, sempre più centrale nella vicenda.
Dopo il summit di ieri sera a Roma con lo stesso Tavecchio e con il presidente di Lega Beretta, oggi Federico Pizzarotti ha incontrato prima il presidente crociato Giampietro Manenti, poi i giocatori ed infine in serata i dipendenti. «Avremo ogni giorno un tavolo di concertazione per monitorare l’andamento della situazione perchè ora nessuno può nascondere che il momento è critico. Il vaso è colmo - ha detto Pizzarotti - Le garanzie di Manenti? Nessuna garanzia. A parole sono state dette le stesse cose dei giorni scorsi, ma le parole non sono utili a pagare i conti. Troppi i punti oscuri».
Talmente oscuri che Pizzarotti nel primo pomeriggio si è recato negli uffici della Procura della Repubblica di Parma assieme ai legali della Figc. Un incontro con i pm che hanno aperto il fascicolo per fallimento (udienza fissata il 19 marzo prossimo) per avere chiarimenti sui tempi tecnici dell’iter giudiziario, insomma capire quanto tempo è ancora a disposizione per tentare l’impresa disperata di salvare il club. Salvataggio che ormai, è evidente, non passa più da Giampietro Manenti.
Questa mattina il massimo dirigente gialloblù, dopo avere incontrato sindaco e giocatori, aveva in programma il primo consiglio di amministrazione di Eventi Sportivi spa e Parma Fc. All’appello però non ha risposto nessuno. Negli uffici di Collecchio non si sono presentati i soci di minoranza, a partire dai rappresentanti della Energy T.I Group (che hanno chiesto il commissariamento del club), ma nemmeno i più fedeli collaboratori di Manenti, come Fiorenzo Alborghetti e l’ormai ex socia della Mapi Group Isabella Camporesi. «Ma noi vogliamo comunque salvare la società - ha detto il capitano della squadra Alessandro Lucarelli - Manenti? Deve trovare il tempo e il denaro per salvare il Parma, altrimenti dovrebbe dire al sindaco e a chi di dovere che non ce la fa e dovrebbe farsi da parte». Ma il numero uno crociato saprà fare un gesto del genere dopo tante inutili parole?.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    21 Febbraio @ 10.45

    ma nessun giornalista,di nessuna testata o tg s'è presentato a villa Ghirardi o alla leonessa per chedere un pensiero al nostro illuminato ex-presidente?anche solo per fargli ascoltare la sua ultima conferenza stampa dove s'impegnava a lasciare il parma in buone mani e in caso contrario ad impegnarsi a proseguire il progetto sportivo.....

    Rispondi

  • marco850

    21 Febbraio @ 05.35

    domanda ingenua: ma quelli che stanno alla covisoc, che cavolo hanno fatto? non dovrebbero vigilare? oppure questo istituto è un altro di quei posti inutili che servono a dare stipendi d'oro agli amici degli amici?

    Rispondi

  • Davide

    20 Febbraio @ 23.58

    Propongo alla redazione un sondaggio: quale la migliore? 1) siamo ad un passo da balotelli; 2) vi ho lasciato in buone mani; 3) domani faccio il bonifico.

    Rispondi

    • Gianni Cesari

      21 Febbraio @ 09.47

      giannicesari

      "Siamo a un passo da Balotelli" perchè almeno non è tragica.

      Rispondi

  • popsylon

    20 Febbraio @ 21.43

    Certo che siamo (sono) forti! Il Parma calcio che sparisce, l'aeroporto che sparisce, il comune tra i più indebitati d'Italia, due stadi demoliti per un monumento al parmigiano, una stazione che manco Milano ce l'ha e inutile a PR, un inceneritore che ci incenerisce e un ponte che tra due anni lo portiamo a la Badia a Pilastro per la demolizione. Siamo proprio gagliardi!!! PS: comunque sul PR qualcosa di strano strusa forte forte

    Rispondi

  • Lorenzo

    20 Febbraio @ 20.26

    Cerchiamo di non mettere la politica nei commenti, non serve a niente pensiamo solo al Parma poi se il Sindaco oppure qualche magistrato o chi sia se ci salvano tanto di cappello, io lo spero con tutto il cuore.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5