l'ex patron

Ghirardi: "La colpa è di Taci". Biabiany lo attacca

Ghirardi: "La colpa è di Taci". Biabiany lo attacca
Ricevi gratis le news
21

Tommaso Ghirardi, questa volta interviene, con una lunga telefonata a Ivan Zazzaroni , riportata sul suo blog su Radio Deejay. L'ex presidente precisa i numeri: “L’indebitamento corrente  ammonta a 73,5 milioni. Riguarda fornitori, procuratori, personale federale, dipendenti e tasse correnti. Si tratta quindi di debiti che, all’occorrenza, potrebbero essere oggetto di trattativa e accordi di rateizzazione. Occorre comunque tenere presente i limiti previsti dalla normativa per l’iscrizione al campionato.Attraverso il saldo di una o due mensilità ai dipendenti (calciatori e non) e la copertura di alcune posizioni di fornitori a rischio, la società avrebbe sicuramente il tempo di valutare un progetto industriale serio volto al salvataggio del titolo sportivo. Complessivamente potrebbero essere subito necessari circa 5 milioni". Queste l'opinione di Ghirardi che rilancia: "Faccio un passo indietro: 
il 4 novembre 2014 è stato firmato il preliminare di vendita tra il sottoscritto e Rezart Taci. 
Fino alla data del passaggio delle azioni (19 dicembre) il Parma non ha avuto operatività poiché era in corso una due diligence. 
Il 19 dicembre, la firma dell’atto di vendita nel quale Taci, segnalatomi con calore da dirigenti del nostro calcio, indicava chiaramente l’intenzione di garantire la continuità aziendale facendo fronte ai debiti. 
Da quella data è iniziata, in sede, una seconda due diligence che ha bloccato nuovamente l’operatività. 
Il 6 febbraio la società è passata nuovamente di mano". Tutto ok, sembrerebbe, visto che, sempre secondo l'ex patron crociato: "La società è stata regolarmente iscritta al campionato 2014/2015 in quanto ha rispettato tutte le condizioni economico-finanziarie e strutturali previste dalla normativa. Fino a settembre 2014 (saldo debiti verso i calciatori) è stata regolarmente certificata dalla Deloitte, la quale ha attestato il rispetto delle condizioni di regolarità nei pagamenti non solo degli stipendi ma anche dei contributi e delle ritenute. La società ha sottoposto il bilancio a revisione e certificazione. La Audirevi, che ha revisionato il bilancio al 30 giugno 2014, ha ha espresso la difficoltà a dare un giudizio a causa dei dubbi sulla continuità, non sui numeri, ha anche evidenziato la presenza di una garanzia rilasciata dal nuovo socio di allora (cioè Taci). Se Taci avesse immesso nella società anche parte di quanto promesso, la continuità sarebbe stata garantita. In quel caso l’opinione della società di revisione sul bilancio sarebbe stata positiva”.

 

La risposta, a distanza, di Biabiany, arriva via Twitter: ""Tante parole, tante spiegazioni. Chi ha lasciato i debiti torni e li paghi almeno per salvare il Parma". (Guarda)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    27 Febbraio @ 21.34

    Giorgio R.

    Ghirardi con un più trasparenza, serietà, chiarezza e a inizio 2014 avrebbe potuto trovare qualcuno seriamente interessato al club ma ha preferito fare altre cose e seguire altre strade. Ora vedremo se la bancarotta con aggravante della fraudolenza verrà accertata e se i diritti sono evaporati e per quale motivo.

    Rispondi

  • Gio

    27 Febbraio @ 21.32

    Giorgio R.

    Ghirardi vuoi farci credere che sei stato talmente sprovveduto da NON farti dare nulla al compromesso e nulla alla firma dal notaio ? Dovevate stabilire una cifra ed eventualmente mettere una penale o uno "sconto" se i debiti erano diversi. Comunque per me, l'ho sempre sostenuto fin dal 2014, è stata tutta una farsa.

    Rispondi

  • roberto

    23 Febbraio @ 21.31

    e come sei Puntauale nella descrizione Ghirardi...ma il presidente eri tu... non e' mica andata come pensavi allora la colpa e' di qualcun altro ....

    Rispondi

  • Maria

    23 Febbraio @ 21.01

    Sono d'accordo con Biabiany, se è così facile per Ghirardi risanare i debiti perchè non è rimasto lui a farlo invece di darsela a gambe levate?

    Rispondi

  • marirhugo

    23 Febbraio @ 20.59

    a Torino la grande impresa di Torino ci ha messo perfino il presidente nella squadra della citta; a Parma invece, pare che alle grandi imprese di Parma freghi molto poco della squadra della città.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno visto dall'elicottero dei vigili del fuoco

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

3commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

1commento

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS