15°

29°

caos parma

Melli, lettera al vetriolo a Ghirardi e Leonardi

"Rovinato la vita a centinaia di persone". Lucarelli: "Sfogo comprensibile"

Melli, lettera al vetriolo a Ghirardi e Leonardi
Ricevi gratis le news
22

"Ciao Tommaso , ti scrivo oggi , 8 marzo , xche’ il Parma calcio ritorna a fare il suo mestiere , ke e’ quello di giocare la domenica , non so quanto durera’ , ma oggi ritorniamo a essere vivi.
Ti do’ del tu per la prima volta , anche xche’ da qualche mese non sei piu’ il mio presidente , di conseguenza essendo anche piu’ giovane di me mi permetto di chiamarti per nome .
Ti scrivo questa lettera perche’ sono anni che avrei voluto dirti un po’ di cose , ma purtroppo un po’ per il ruolo che ricoprivi , un po’ perche’ speravo sempre che ti riprendessi dalla confusione che avevi nella testa e molto perchè Silvia mi fermava in quanto ti voleva molto bene , e si fidava ciecamente di te e della tua famiglia , alla fine non sono mai riuscito a dirti le mie verita’ sulla tua persona". Inizia così la lettera di Alessandro Melli a Ghirardi.

Una lettera che parte amara e poi finisce al vetriolo. Con passaggi davvero durissimi.

Ecco come continua: "Sei arrivato a Parma come un ragazzo timido e appassionato di calcio , ti sei fatto volere bene da tutta la citta’ , nonostante la retrocessione, la gente ti amava e ti rispettava , come allo stesso tempo facevamo noi addetti al lavoro , perche’ vedevamo un ragazzo semplice che amava il calcio per cio’ che era , passione , divertimento , emozioni , vittorie e sconfitte, abbiamo accettato anche i tuoi errori , in fondo erano puri, dettati in primis dall’inesperienza, e poi nel calcio , come nella vita tutti possono commettere degli sbagli e una cosa naturale , ma poi abbiamo apprezzato gli sforzi che hai fatto , anche economici , per rimediare e sistemare le cose.
Tutto questo fino al giorno che ti sei fatto trasportare dal successo e dal potere
Da quel giorno il Tommaso semplice . genuino , appassionato di calcio , man mano che passava il tempo si trasformava in un presidente poco trasparente , cominciava a mostrare pochi valori verso i propri dipendenti , i propri fornitori e i propri tifosi , quel Tommaso non ha piu’ voluto mettersi al servizio della gente , ha cominciato a mancare di rispetto a tutti , raccontando mezze verita’ o mezze bugie , umiliando le persone a rincorrere i propri soldi, soprattutto non retribuendo le persone che lavoravano per lui .
X te la cosa importante era solo rispettare i cosiddetti obblighi federali e basta.

Avete ,( e uso Il plurale ,xche’ come ho detto sempre in faccia a lui, l’altro 50% delle responsabilita’ sono del tuo AMMINISTRATORE DELEGATO ), rovinato la vita a centinaia di persone ke ruotavano intorno al parma calcio , dipendenti – collaboratori – fornitori , tutta gente ke oggi x colpa del vostro egoismo , sono in disgrazia o in grosse difficolta’.
Nessun tentativo di salvare ( almeno in parte ) i danni creati , ne un’atto di compassione , ne delle scuse private o pubbliche , anzi ve ne viene a voi….Colpa di Taci , colpa della medio borghesia di Parma , colpa del sistema calcio , colpa della licenza uefa , colpa del Torino…VERGOGNATEVIIIIIIIIII

"Lo chiedo a lei Sign. Pasotti Gabriella : si sarebbe mai permessa di fare cosi’ con la sua azienda , la LEONESSA?????????????????????????????
Leggo ke sei preoccupato x la tua famiglia , x carita’ ci mancherebbe altro , guai se qualcuno, anche solo con il pensiero abbia in mente di mettere paura alla tua compagna o a tuo figlio , li ammazzerei con le mie mani , ma ti domando : tu ti sei preoccupato della famiglia di ACCORSI – PRIORI –BAZZARINI – PICCININI – ABLONDI – BRESCHI – S.GATTI – FALLINI – PELACCI - FATIR – D’ALESSANDRO – PAINI – POVOLO – RANCATI – TOMA – GATTI – ZANRE’ – BALOTTA – MANZANI – LANCELLOTTI - ACCURSIO – TINO – SANI – ROSSI – LORI – ecc ecc….potrei continuare x pagine e pagine
Avete umiliato ex giocatori come APOLLONI – CRESPO – LUCARELLI CRISTIANO – MORRONE ecc ecc a rincorrere i propri soldi x mesi se non x anni , ma vi rendete conto chi sono queste persone?????????????????
CAMPIONI DENTRO E FUORI DAL CAMPO
Voi non valete neanche un’unghia incarnit’ di rispetto a loro
Cara famiglia Ghirardi e caro Leonardi vi lascio un catalogo in caso pensiate di riprendere in mano una societa’ di calcio ancora
1) Bisogna avere rispetto dei tifosi , xche’ sono quelli ke ti danno da mangiare e lo fanno solo x l’amore della maglia e chiedendo semplicemente trasparenza
2) Bisogna pagare gli stipendi dei dipendenti xche’ sono qua da anni ( molto prima di voi ) e amano questo lavoro e il proprio club, nonostante una retribuzione modesta
3) Bisogna pagare i fornitori xche’ danno un servizio , ke porta qualita’ alla tua societa’
4) Bisogna pagare i collaboratori xche’ portano in giro il tuo nome e quello del club dandogli visibilia’ e prospettiva futura
5) Bisogna pagare i giocatori e lo staff tecnico , xche’ sono i tuoi dipendenti di lusso e di conseguenza danno visibilita’ mediatica ai vostri bei musoni , oltre ke valorizzare il club
6) Bisogna rispettare la citta’ , nei suoi cittadini , giornalisti , comune , istituzioni , ecc. ecc. , nella fattispecie PARMA , essendo storicamente una citta’ civile ed avendo un’educazione data dagli anni , non andava presa in giro come avete fatto voi
7) Bisogna rispettare una societa’ ke ha una storia centenaria , piena di trofei nazionali ed internazionali , ke voi ve li sognate in quel paese di campagna da dove venite
8) Se non avete rispettato nessuno dei 7 punti , dovevate almeno chiedere scusa a tutti e metterci la faccia invece ke scappare dalla nave ( stile Schettino )".
Vostro ex team manager".

Lucarelli: "Sfogo comprensibile: siamo stati tutti traditi"

"Lo sfogo di Sandro è comprensibile. Lo abbiamo vissuto in questi anni e tutti ci sentiamo traditi dalla società, non c'è altro da dire". Così Alessandro Lucarelli, capitano del Parma, a proposito dello sfogo di questa mattina del team manager ducale, Alessandro Melli, contro Ghirardi e Leonardi accusati di essere "scappati dalla nave in stile Schettino". Oggi il Parma torna a giocare contro l’Atalanta al Tardini nonostante una situazione difficile: "I tifosi ci hanno garantito il loro pieno appoggio - assicura il difensore toscano ai microfoni di Sky Sport -. E’ stato complicato preparare questa partita come è complicato da novembre a oggi, visto che durante la settimana non si parla d’altro. Cercheremo di isolarci e di pensare a questi 90'".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MicheleAltro

    11 Marzo @ 13.33

    Giorno tre e ancora nessuna risposta né mail privata. Farsi forti dietro una tastiera è sempre più di moda. Del resto si dice che uomini come una volta non ne nascono più. Adesso nascono i leoni da tastiera, tanti piccoli vigliacchi che a quattr'occhi sono docili agnellini e si lanciano in "scusa, mi dispiace". Qualcuno l'ho conosciuto. Altri lanciano il sasso, nascondono la mano e corrono via. Poveracci.

    Rispondi

  • Caronte

    09 Marzo @ 12.04

    Asprilla, Melli, Barbuti. Questi i 3 bomber del Parma che ricordo più volentieri. Chiaro non sono giovanissimo, Barbuti non è che segnasse tanto ma quando ci ha tirato giù insieme alla ramata ha segnato la storia. Asprilla era goduria immensa, anche lui bomber di grandi pause ma gol eccezionali e importantissimi che ci hanno fatto fare tanta strada. Melli, parmigiano 100%, con quell'innato fiuto del gol, anche lui ha segnato gol importanti per la storia del Parma. Sicuramente per tutti e tre la scuola non è stato il passatempo preferito e hanno avuto sempre un modo di rapportarsi alla stampa diciamo "naif". Ma non è il discorso grammaticale a lasciarmi perplesso, ma la tempistica come dicono in tanti. E' vero, meglio tardi che mai ma non fuori tempo massimo. E'come assistere a un match di boxe, aspettare che uno dei due vada ko, salire sul ring e infierire un pugno a chi è a terra. Insomma, caro Sandro (ti do del tu tanto saremo su per giù coetanei), adesso che ti sei tolto i sassolini dalle scarpe magari riposerai anche più sereno, ma non so quanto il tuo sfogo potrà servire a salvare qualcosa di questo ennesimo noire parmigiano. Di sicuro da adesso ti ricorderò solo e unicamente come ciccio melli bomber e non come Alessandro Melli salvatore del Parma FC.

    Rispondi

  • marco

    08 Marzo @ 22.01

    Al contrario di MicheleAltro penso che si, avrebbe fatto meglio a far leggere la lettera a qualcuno prima di pubblicarla, ma il contenuto è più importante. E per quanto riguarda il fatto che poteva dirlo prima sarà anche vero, ma lo stesso discorso vale per tutti i giocatori, i dipendenti ed i fornitori. Il problema è che denunciare una squadra di serie A di un certo livello che magari va anche abbastanza bene in campionato non è affatto facile. Ci aveva provato la TEP e avete visto quanto era stata considerata. Siamo sicuri che qualcun altro avrebbe avuto maggior successo o sarebbe stato trattato come un mitomane? E noi tifosi, compresi quelli che scrivono qui, come avremmo preso uno che mentre la squadra vince 8 partite di fila o infila 11 risultati utili consecutivi ci dice che la società non paga dipendenti e fornitori? E' facile fare i coraggiosi quando nelle situazioni difficili ci si trovano gli altri....

    Rispondi

    • MicheleAltro

      09 Marzo @ 12.47

      Una risposta intelligente. Al contrario della vigliaccheria di altri (di cui attendo ancora una mail privata). Comunque sì, ho scritto "..ottima motivazione..." per sottolineare che la è. Io critico come è stata esposta, considerato che Melli è un uomo fatto e maturo di 45 anni, non un ragazzino che riempie sms o messaggi di whatsapp con k e x.

      Rispondi

  • eugenio

    08 Marzo @ 20.30

    Ghirardi che brutta persona

    Rispondi

  • eugenio

    08 Marzo @ 18.32

    Finchè c'è Melli c'è il Parma

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti