15°

29°

calcio

Sega-Varela: gollonzi e cuore crociato

Sega-Varela: gollonzi e cuore crociato
Ricevi gratis le news
1

Non c'era Sky. E neppure internet.

La tv (rigorosamente Rai) si occupava solo della serie A, e raramente di B. E neppure percorrendo avanti e indietro con la manopola tutte le frequenze di una vecchia radio, non ancora affollata dalle emittenti locali, si poteva captare qualcosa su quella partita-spareggio a Vicenza, lontana più che mai dall'estate dell' Appennino tizzanese.

Alla fine, ricorsi anch'io al sistema utilizzato da centinaia di parmigiani, che mettevano a dura prova la pazienza di Tina e degli altri centralinisti di via Casa: telefonare alla Gazzetta, che nelle domeniche pomeriggio svolgeva una sorta di servizio pubblico telefonico per chi chiedeva "Che cosa ha fatto il Parma?". E fu così che anche nella piccola frazione di montagna arrivò la notizia che il Parma era di nuovo in serie B (il massimo delle aspirazioni di allora), coronando così la rincorsa iniziata tre anni prima dopo il fallimento del vecchio Parma A.S. e la nascita, innestata sulla giovane costola della Parmense, del Parma A.C.

Quella domenica di ormai 42 (...) anni fa mi è tornata in mente ieri, quando dal telefonino - senza più bisogno di intasare il centralino della Gazzetta - ho visto la notizia del Parma in vantaggio e poi definitivamente vittorioso, ancora sull'Udinese. E quando ho visto il "gollonzo" segnato da Varela "grazie" a Belfodil, mi è tornato in mente il vecchio bomber Giulio Sega: quel suo tiro-cross con il portiere Zannier controsole, e il Parma in vantaggio prima del definitivo raddoppio di Volpi.

Scene crociate in un bianconero ormai lontano. Scene sconosciute alla generazione nata con la serie A, e poi Wembley, le due Uefa, i quasi-scudetti testa a testa con la Juventus....

Al di là di ricorsi e coincidenze, oggi vale la pena di ricordare quei precedenti in bianconero. Da una parte per sottolineare come ancora, pur nell'epoca di un calcio molto più mercenario e molto meno romantico, ci possano essere belle storie di attaccamento alla maglia, anche quando parrebbe inutile. E di questo, Parma sportiva dovrà ringraziare questo gruppo, per quanto non eccelso tecnicamente, e il suo allenatore, che a Parma ha davvero confermato (a dispetto delle frettolose sentenze con cui venne liquidato dopo gli Europei alla guida della Nazionale) le sue doti di tecnico e di uomo di calcio.

Dall'altra, è bene ricordare (e ricordarsi) che il calcio può emozionare indipendentemente dalla serie in cui si milita: e dopo un sogno da serie A durato 25 anni, potremo anche tornare a frequentare platee meno prestigiose, sperando poi che qualcuno riesca in futuro (e senza trucchi finanziari) a costruire un sogno nuovo.

Infine questa prova di professionalità, se da una parte è "normale" e dovuta come da parte di ogni lavoratore, è comunque un buon esempio, per tanti giovani e non, in una città che non solo nel calcio vive un momento difficile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • parmigianodelsasso

    09 Aprile @ 14.06

    immodestamente io c'ero, avevo dodici anni e non sapevo chi fosse la Tina ...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Rischio attentati: barriere e new jersey a feste e mercati

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

11commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti